HP pronta a dividersi in due compagnie?

HP pronta a dividersi in due compagnie?

L'azienda sta pensando alla creazione di due entità separate, una rivolta al mondo consumer e l'altra rivolta al mondo enterprise. Forse già oggi l'annuncio

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:20 nel canale Mercato
HP
 

Hewlett-Packard sembra prossima ad annunciare un piano di suddivisione della compagnia che porterebbe alla creazione di due entità separate, sulla base di differenti necessità e target di pubblico. L'operazione andrà quindi a creare una compagnia focalizzata su stampanti e personal computer e una seconda compagnia che si occuperà invece di prodotti enterprise e dei relativi servizi.

Il Wall Street Journal afferma che l'operazione pare essere imminente, con HP che già nel corso della giornata di oggi potrebbe annunciare ufficialmente l'istituzione delle due compagnie. Inevitabilmente un'operazione di questo tipo porterà un importante rimescolamento delle figure dirigenziali, con l'attuale CEO Meg Whitman che dovrebbe andare a dirigere la compagnia enterprise, mantenendo comunque un qualche tipo di influenza sulla compagnia consumer con il ruolo di presidente.

Fonti ben informate indicano inoltre che Dion Weisler, attualmente Executive Vice President della divisione Printing and Personal Systems, diventerà CEO della compagnia consumer mentre Patricia Russo, Lead indipendent Director che siede nel consiglio di amministrazione, diventerà presiente della compagnia enterprise.

Si tratta di un'operazione non del tutto inattesa e già ventilata, seppur in maniera un po' rocambolesca, nel corso del 2011 quando l'allora CEO Leo Apotheker affermò pubblicamente di voler vendere o separare le attività legate proprio alla divisione consumer. L'annuncio portò ad una fase abbastanza tumultuosa all'interno della compagnia, che nel 2012 sostituì Apotheker con Meg Whitman la quale decise di mantenere unita la compagnia e di integrare la fortunata divisione printing all'interno della divisione PC.

Una mossa di questo tipo potrebbe inoltre innescare future evoluzioni ed implicazioni di altra portata, specialmente se si osserva il modo in cui, nell'ultimo anno, varie compagnie hanno in qualche modo deciso di ridimensionare le attività legate allo sviluppo e produzione di sistemi PC o addirittura di cederle a terzi. Lo spin-off, da parte di HP, della propria divisione PPS potrebbe renderla più appetibile a qualche acquirente interessato.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LMCH06 Ottobre 2014, 12:11 #1
Alla ricerca di maggior margini di profitto a breve ecco un altra grande azienda che diventa l'ombra patetica di quello che era una volta.
Avevano iniziato nel 1999 con lo spin-off di Agilent (che di fatto era la "vera" HP delle origini, che si occupava di dispositivi di misurazione e test, dispositivi biomedici, ecc.) ed ora finiscono l'opera.
Mi sa che alla fine di HP resterà solo la divisione "per aziende" ovvero un nanetto con grossi margini di profitto ... che inevitabilmente verrà schiacciato da un azienda più grande, con meno margini di profitto ma con più sinergie interne (tipo la vecchia HP, o tipo Dell che ha capito che manager che puntano solo a far contenti gli azionisti sul breve termine l'avrebbero distrutta e quindi si è tirata fuori dal mercato azionario prima che fosse troppo tardi).
Fede 8806 Ottobre 2014, 12:11 #2

Sito inutilizzabile

Avete impallato il sito con la pubblicità aruba
DKDIB06 Ottobre 2014, 13:50 #3
HP, nel settore dei servizi, se la gioca con IBM ed Accenture: non vedo come dismettere la divisione hardware (cosa, per altro, già attuata da IBM senza tanti patemi) possa penalizzarla.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^