HTC Q1 2016: quarto trimestre consecutivo in perdita. Fatturato in calo anche ad aprile

HTC Q1 2016: quarto trimestre consecutivo in perdita. Fatturato in calo anche ad aprile

HTC conferma i risultati finanziari del primo trimestre 2016 caratterizzati da nuove perdite in bilancio. Si tratta del quarto trimestre consecutivo in perdita per il produttore taiwanese che ha da poco rinnovato l'offerta di top gamma con HTC 10 ed iniziato a commercializzare il visore HTC Vive.

di Salvatore Carrozzini pubblicata il , alle 14:01 nel canale Mercato
HTC
 

HTC ha confermato* oggi i risultati finanziari relativi al primo trimestre 2016 (gennaio, febbraio, marzo) ed il quadro torna ad essere nuovamente negativo, con un un fatturato in calo del 64% su base annua e una perdita operativa di 4,8 miliardi di dollari taiwanesi che torna a crescere dopo il parziale recupero del Q4 2015. Si tratta del quarto trimestre consecutivo chiuso in perdita dal produttore taiwanese che ha da poco dato il via alla commercializzazione del nuovo smartphone top gamma HTC 10 ed avviato la distribuzione del visore di Realtà Virtuale HTC Vive.

fatturato profitto

Fatturato e risultato operativo degli ultimi quattro trimestri fiscali di HTC (Fonte: HTC)

Elementi utili per affrontare i trimestri successivi ma, al momento, il trend negativo non varia rispetto ai mesi scorsi. Lievi segnali di miglioramento su base mensile per quanto riguarda il fatturato di aprile, come dimostrano i dati del fatturato comunicati oggi. Nel mese scorso il fatturato è stato pari a 5,75 miliardi di dollari taiwanesi, valore che si traduce in una contrazione del 57,53% su base annua, rispetto al mese di marzo il fatturato è cresciuto del 38,78%, ma sarà da valutare nei mesi successivi se si tratta di una crescita momentanea o di un trend stabile. 

fatturato

Fatturato mensile aggiornato ad aprile

I numeri ed il trend sono di per sé eloquenti e l'analisi compiuta da HTC a margine dei risultati finanziari non muta la sostanza. L'azienda pone l'accento sulla positiva accoglienza accordata al visore Vive nel corso del primo trimestre 2016; la distribuzione della versione consumer, tuttavia, è iniziata solo nel mese di aprile, circostanza che non ha permesso al Vive di lasciare tracce nel bilancio nel trimestre in oggetto. Il produttore fa inoltre riferimento agli smartphone Desire e ad HTC One X9 definendoli prodotti apprezzati nel primo trimestre 2016, anche se tale apprezzamento, purtroppo, non si è tradotto in vendite tali da far crescere fatturato e profitto. 

Per completezza di informazione, si rileva che gli asset totali, pur ridotti rispetto al primo trimestre 2015 (attualmente pari a 119,2 miliardi di dollari taiwanesi, di cui 41,7 miliardi cash) non sono tali da pregiudicare la prosecuzione dell'attività d'impresa come si potrebbe superficialmente pensare osservando solo fatturato e perdite degli ultimi quattro trimestri, ma è palesemente evidente che ad HTC serve un deciso cambio di rotta per tornare ad essere competitiva nel settore che le ha consentito di porsi all'attenzione del grande pubblico, ovvero quello degli smartphone. L'azienda taiwanese rendere noto di aver in programma un ulteriore snellimento dei processi aziendali ed un'ottimizzazione delle risorse al fine migliorare l'efficienza. 

Pochi giorni fa l'azienda ha confermato la costituzione di una nuova società che si occuperà dello sviluppo di "nuove tecnologie", un accenno che, secondo indiscrezioni diffuse dai media taiwanesi, potrebbe tradursi nello scorporo delle attività relative all'emergente business della Realtà Virtuale mediante l'affidamento ad un'azienda indipendente guidata da Cher Wang, attuale Presidente di HTC. Se l'ipotesi dovesse verificarsi, lo scenario per HTC potrebbe complicarsi ulteriormente, visto che all'azienda rimarrebbe, principalmente, la gestione del tradizionale business degli smartphone portato avanti in un mercato ormai saturo, con spazi di crescita principalmente nei mercati emergenti, ed in cui l'azienda ha perso progressivamente terreno.  

*Si tratta del bilancio certificato del primo trimestre 2016, i cui dati non certificati erano stati anticipati da HTC nelle settimane scorse.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13509 Maggio 2016, 14:34 #1
ma perchè.
Natalu8809 Maggio 2016, 14:51 #2
Diamine, se solo avessero lanciato l'htc 10 con un ulteriore 10% in più sul prezzo
lebi7709 Maggio 2016, 15:07 #3
A spanne e manazze, visto che il cambio attuale è 1 USD = 32.5 TWD, si ottiene che l'incremento del fatturato rispetto a marzo è stato di circa 50M USD. Ora, nel caso migliore che il guadagno sia tutto imputabile al vive, venduto ad un prezzo medio ci circa 900 USD, se ne deduce che HTC ha piazzato nel mese di aprile più di 50 mila visori. Insomma...mi aspettavo numeri più grossi...ho paura che con queste cifre la VR non decolli.
lebi7709 Maggio 2016, 15:07 #4
A spanne e manazze, visto che il cambio attuale è 1 USD = 32.5 TWD, si ottiene che l'incremento del fatturato rispetto a marzo è stato di circa 50M USD. Ora, nel caso migliore che il guadagno sia tutto imputabile al vive, venduto ad un prezzo medio ci circa 900 USD, se ne deduce che HTC ha piazzato nel mese di aprile più di 50 mila visori. Insomma...mi aspettavo numeri più grossi...ho paura che con queste cifre la VR non decolli.
lebi7709 Maggio 2016, 15:09 #5
scusate il doppio post, è stato un problema di refresh

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^