I BlackBerry non risentono della crisi

I BlackBerry non risentono della crisi

Ottimi risultati finanziari per RIM, che vede crescere le vendite dei suoi BlackBerry anche in questo periodo di crisi

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 13:59 nel canale Mercato
RIMBlackBerry
 
Nelle ultime occasioni in cui abbiamo incontrato RIM alle presentazioni dei prodotti BlackBerry i responsabili dell'azienda canadese hanno sempre dichiarato di essere fiduciosi anche in questo periodo di crisi, in cui il rallentamento generale dell'economia, anche sul fronte dei consumi nel settore della telefonia, ha visto il mondo smartphone porsi in contro tendenza, con interessanti dati di crescita.

Ora quelle parole trovano conferma nella pubblicazione dei risultati finanziari del colosso canadese, che ha chiuso i primi tre mesi del 2009 con una solida crescita. Si parla di revenue pari a 3.46 miliardi di dollari nell'ultimo trimestre con una crescita del 24.5% rispetto al trimestre precedente e del 84% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I conteggi che riguardano il periodo di 12 mesi riportano invece guadagni pari a 11.07 miliardi di dollari.

 L'ultimo trimestre ha visto RIM immettere sul mercato ben 7,8 milioni di nuovi dispositivi, che sommati a quelli degli altri periodi dell'anno portano la cifra dei terminali venduti in un anno a 26 milioni. Alla fine di marzo RIM poteva contare su un parco utenti di circa 25 milioni di persone, di cui 3,9 milioni rappresentati da nuovi clienti che si sono aggiunti nell'ultimo trimestre.

La strategia che ha visto i prodotti BlackBerry espandere il loro mercato in maniera ampia anche nel settore consumer ha certamente ripagato RIM che, dopo aver conquistato una salda posizione nel settore business, ha saputo incontrare i favori dei privati, in particolare con il BlackBerry Storm e l'ultimo Curve.

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Angelonero8706 Aprile 2009, 14:03 #1
Visto il target dei loro prodotti era ovvio che la crisi non li avrebbe toccati, non gridiamo a un miracolo che non c'è
jdvd97606 Aprile 2009, 14:39 #2
@Angelonero87

Perché di societá che licenziano o che chiudono perché fallite tu non ne senti parlare?
AceGranger06 Aprile 2009, 14:55 #3
Originariamente inviato da: jdvd976
@Angelonero87

Perché di societá che licenziano o che chiudono perché fallite tu non ne senti parlare?


Il target di questi prodotti è gente che anche se perde il posto di lavoro ha messo via tanti di quei soldi che ci campano a vita. Sono prodotti per il ramo business, gente che è l'ultima a perdere il posto di lavoro e che guadagna molto bene.
afhaofhasofhaohfa06 Aprile 2009, 15:04 #4
A me risulta che se un'azienda va male uno dei primi posti a saltare sia quello del direttore commerciale...
Manwë06 Aprile 2009, 15:12 #5
appena preso un blackberry bold 9000

veramente completo e versatile ci credo che non hanno crisi questi gioiellini. altro che iphone o mattoni nokia.
bejo06 Aprile 2009, 15:25 #6

il target di questi prodotti è esattamente uguale a quello di altre 100 aziende. Il segmento occupato dai prodotti rim vede altre 100 aziende. Quindi state solo parlando a vanvera. Non mi pare che il mercato degli smartphone sia occupato solo da businessmen.... anzi il contrario direi..... sono in pieno target prosumeer o consumer e molti utenti appassionati anche con basso reddito si comprano smartphone...

parlare male tanto per parlare è una cosa che non mi piace affatto.........


JackZR06 Aprile 2009, 15:27 #7
Non mi meraviglia che non risenta della crisi visto che vende principalmente a persone che non risentono della stessa...

[OT]

Originariamente inviato da: egx11
A me risulta che se un'azienda va male uno dei primi posti a saltare sia quello del direttore commerciale...


Credo che prima di lui venga licenziata altra gente tipo gli operai, ne licenzi uno e fai lavorare il doppio un altro, e/o ne licenzi uno e lo sostituisci con un immigrato che ti lavora il doppio per la metà dei soldi...

[/OT]
jdvd97606 Aprile 2009, 15:38 #8
@AceGranger
I prodotti in questione non vengono nemmeno acquistati dai singoli businssman ma acquistati dalla ditta e ceduti ai dipendenti (quadri, commericiali, etc...)...quindi non ha senso dire che che sta gente, anche senza lavoro, puó campare lo stesso anche senza lavorare...una volta perso il lavoro, cedi tutti i benefits (portatile, smarphone, cellulare...)

Il primo a perdere il posto di lavoro..nella mia ditta il primo é stato il capo dei team di sviluppo...seguito da altri 6/7 programmatori...da gente che lavorava da 6 mesi a gente che lavorava da 6 anni...
AceGranger06 Aprile 2009, 15:57 #9
Originariamente inviato da: bejo
il target di questi prodotti è esattamente uguale a quello di altre 100 aziende. Il segmento occupato dai prodotti rim vede altre 100 aziende. Quindi state solo parlando a vanvera. Non mi pare che il mercato degli smartphone sia occupato solo da businessmen.... anzi il contrario direi..... sono in pieno target prosumeer o consumer e molti utenti appassionati anche con basso reddito si comprano smartphone...

parlare male tanto per parlare è una cosa che non mi piace affatto.........


per favore..... gli smarthpone sono nati come prodotti buisness, evoluzione dei PDA, e a parte qualche versione un po piu multimediale lo sono tuttora; che poi l'utente normale lo compri non cambia le cose, si vede che quell'utente ha le esigenze da businessmen o l'ha preso per sboroneggiarlo tipo suv.

Blackberry a differenza di altre aziende come nokia et simila ha sempre avuto solo terminali smartphone, e si è fatta il nome proprio come prodotti per il lavoro e non multimediali.

No ma sei andato a vedere il sito della blackberry ???? confrontalo con quello di nokia e poi ne riparliamo

Blackberry immagini di uomini d'affari in luoghi di lavoro
Nokia immagini di ragazzi nel tempo libero

La crisi che si è fatta sentire di piu per i terminali piu "inutili" non si è fatta sentire per questi terminali indirizzati piu all'ambito lavorativo. Ambito lavorativo di gente che prima che perda il posto di lavoro ha gia lasciato a casa tutti quelli che comprano nokia

Originariamente inviato da: bejo
parlare male tanto per parlare è una cosa che non mi piace affatto.........


AceGranger06 Aprile 2009, 16:02 #10
Originariamente inviato da: jdvd976
@AceGranger
I prodotti in questione non vengono nemmeno acquistati dai singoli businssman ma acquistati dalla ditta e ceduti ai dipendenti (quadri, commericiali, etc...)...quindi non ha senso dire che che sta gente, anche senza lavoro, puó campare lo stesso anche senza lavorare...una volta perso il lavoro, cedi tutti i benefits (portatile, smarphone, cellulare...)

Il primo a perdere il posto di lavoro..nella mia ditta il primo é stato il capo dei team di sviluppo...seguito da altri 6/7 programmatori...da gente che lavorava da 6 mesi a gente che lavorava da 6 anni...


ovvio che non si deve generalizzare, ma sai benissimo che nella maggiorparte dei casi i primi a saltare sono gli operai. Qui in italia per via di come sono strutturate le nostre aziende, per la maggior parte medio-piccole, è un po diverso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^