I cofondatori di BlackBerry preparano un'offerta per l'acquisizione

I cofondatori di BlackBerry preparano un'offerta per l'acquisizione

Mike Lazaridis e Doug Fregin stanno preparando un'offerta per entrare in possesso di tutto il pacchetto azionario di BlackBerry. Fairfax Financial sembra intenzionata a ritirare la propria offerta

di Andrea Bai pubblicata il , alle 13:01 nel canale Mercato
BlackBerry
 

Oltre ad alcuni grandi nomi del settore tecnologico, anche i fondatori di BlackBerry Mike Lazaridis e Doug Fregin starebbero considerando di avanzare un'offerta per l'acquisizione della compagnia, almeno secondo quanto emerge da alcuni documenti depositati presso la SEC la scorsa settimana.

La coppia, che già possiede l'8% della compagnia, ha unito le forze con Goldman Sachs e Centerview Partners per esplorare la possibilità di presentare un'offerta congiunta per appropriarsi del resto delle azioni ordinarie. L'indiscrezione emerge a seguito di un'altra notizia secondo la quale Fairfax Financial Holdings, attualmente l'unica realtà ad aver avanzato un'offerta ufficiale, potrebbe dover recedere dai propri propositi non avendo trovato sufficienti finanziamenti esterni per poter portare a termine l'operazione.

I due cofondatori, comunque, non sarebbero interessati a collaborare con Fairfax Financial Holdings, anch'essa già proprietaria di una quota di minoranza della compagnia. Intanto BlackBerry ha comunicato in una nota: "Il Comitato Speciale, con l'assistenza dei consiglieri legali e finanziari della compagnia, sta conducendo una profonda revisione delle alternative strategiche. Non intendiamo rivelare ulteriori sviluppo relativi al processo fino a quando non avremo approvato una transazione specifica o non avremo concluso in altro modo la revisione delle alternative strategiche".

Intanto circolano varie speculazioni secondo le quali BlackBerry potrebbe assumere maggior valore nel caso venisse suddivisa e non venduta come singola entità. La compagnia dispone attualmente di 2,6 miliardi di dollri di liquidità, mentre alcuni analisti stimano che il catalogo brevetti ed il network potrebbero raccogliere nel complesso 4 miliardi di dollari da una vendita separata.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
san80d14 Ottobre 2013, 13:04 #1
visto che non la vuole nessuno se la ricomprano loro
Braccop14 Ottobre 2013, 13:31 #2
boh, non capisco che senso ha ricomprarsi un'azienda che, nel suo stato attuale, non ha futuro.

e i brevetti e quant'altro penso non facciano poi cosi' tanta gola altrimenti i soliti noti avrebbero gia' avanzato proposte
san80d14 Ottobre 2013, 13:35 #3
Originariamente inviato da: Braccop
boh, non capisco che senso ha ricomprarsi un'azienda che, nel suo stato attuale, non ha futuro.


evidentemente pensano che un futuro ci sia per BB
wal7er14 Ottobre 2013, 14:46 #4
Ah... c'è la goldman sucks di mezzo... allora siamo a posto!
san80d14 Ottobre 2013, 14:49 #5
Originariamente inviato da: wal7er
Ah... c'è la goldman sucks di mezzo... allora siamo a posto!


e chi ci deve stare di mezzo, l'unicef?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^