I tablet rimpiazzeranno il 10% delle consegne PC

I tablet rimpiazzeranno il 10% delle consegne PC

Le previsioni di Gartner per i prossimi anni parlano di una sempre più crescente attenzione del pubblico in direzione delle soluzioni tablet, a danno dei PC tradizionali

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:25 nel canale Mercato
 

La società di analisi di mercato Gartner ha pubblicato il resoconto delle ultime previsioni riguardanti il mercato PC che parlano di un volume di consegne in grado di arrivare a 352,4 milioni di unità per il 2010. Nel caso in cui la stima venisse confermata dai fatti si tratterebbe di una crescita del 14,3% rispetto allo scorso anno. Pur dipingendo una crescita, gli ultimi dati elaborati da Gartner sono inferiori rispetto alle precedenti previsioni stilate a settembre, dove veniva tratteggiata una crescita del 17,9%.

Revisione al ribasso anche per le previsioni del prossimo anno: nel 2011 le consegne di PC dovrebbero raggiungere i 409 milioni di unità, che rappresenterebbero un incremento del 15,9% rispetto all'anno in corso, laddove Gartner aveva previsto in precedenza un incremento del 18,1%.

"Questi risultati riflettono una riduzione nel breve periodo in termini di crescita delle unità, basata sulle aspettative di una domanda più debole da parte dei consumatori per via, in misura non trascurabile, di una crescente attenzione da parte dell'utenza nei nuovi dispositivi tablet multimediali. Considerando un periodo più ampio, le soluzioni tablet andranno a rimpiazzare il 10% delle unità PC entro il 2014" ha commentato Rankit Atwal, research director per Gartner.

Nel corso dei prossimi anni le funzionalità offerte dai media tablet si evolveranno sempre di più arrivando, in alcuni casi, ad assomigliare a funzionalità messe a disposizione dai PC tradizionali. Questa tendenza attirerà sempre più consumatori, spostandoli lontano dal PC tradizionale e portando ad un significativo spostamento di pesi nei volumi di consegne PC, in maniera particolare a danno nei netbook e dei mini-notebook. I media tablet riscuotono attualmente un discreto consenso tra i consumatori che sono attratti dalle loro caratteristiche orientate all'intrattenimento e dalle loro capacità di essere operativi in tempi rapidi.

L'interesse nei confronti dei tablet multimediali potrebbe inoltre indurre ad un mutamento della dinamica tradizionale nei mercati emergenti, che per la fine del 2011 dovrebbero costituire più del 50% del mercato globale dei PC. Vi è infatti la possibilità che anche in questi mercati i consumatori che si affacciano per la prima volta al mondo del computing decidano di saltare completamente l'adozione di un PC e rivolgersi direttamente a dispositivi alternativi.

"La crescita del mercato PC sarà condizionata da quei dispositivi che consentono una migliore fruzione "on-the-go" di contenuti, come i media tablet e gli smartphone di prossima generazione. Si tratta di dispositivi che verranno sempre di più adottati come complementi o sostituti dei PC, nei contesti dove vi è la necessità di disporre di comunicazioni vocali e di leggero traffico dati. Sul lungo termine i PC da scrivania subiranno inoltre l'impatto degli hosted virtual desktop, che permettono di impiegare altri dispositivi come i thin client" ha dichiarato Raphael Vasquez, anlyst research per Gartner.

L'ascesa dei dispositivi emergenti comporterà inoltre un importante impatto indiretto sui PC, con l'estensione del loro ciclo di vita. La progressiva diffusione dei nuovi dispositivi avrà l'effetto di "spalmare" le tradizionali funzionalità PC su una varietà di dispositivi complementari che porterà gli utenti a prolungare la vita dei loro PC poiché la necessità di aggiornamento sarà sentita in misura inferiore.

"I PC sono ancora considerati una necessità, ma l'incapacità dell'industria PC di innovare in maniera significativa e la sua eccessiva dipendenza da un modello di business costruito sull'incemento dei volumi di vendita attraverso i tagli di prezzo stanno avendo un impatto sulla capacità dell'industria di indurre nuovi cicli di rinnovamento. Con il rallentamento del mercato PC sono i vendor capaci di differenziarsi, tramite l'offerta di servizi ed innovazioni tecnologiche, a dettare il futuro. Ma anche allora i vendor principali dovranno rispondere alla sfida nel mantenere il PC sotto le luci della ribalta con dispositivi e prodotti più innovativi, capaci di offrire funzionalità dedicate, a rubare la scena" è stato il commento di George Shiffler, research director per Gartner.

Accanto alla catalizzazione dell'interesse da parte dei nuovi sistemi tablet, vi è inoltre a considerare che nei mercati maturi, come quello statunitense ed europeo, vi è ancora una marcata tendenza da parte dei cosnumatori a posticipare eventuali acquisti alla luce di una persistente incertezza finanziaria ed economica.

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dtreert30 Novembre 2010, 12:48 #1
bah, per me non è che i tablet "ruberanno" vendite ai pc... Le vendite dei pc diminuiranno ma non perchè ci sono i tablet ma perchè non c'è più bisogno di cambiarlo. Anni fa invece lo sviluppo spropositato portava all'aggiornamento obbligato del pc. Ora manco i giochi ti obbligano a comprare una nuova scheda video... Di sicuro le vendite dei tablet aumenteranno ma non è questo che causa la diminuzioni delle vendite dei pc
JackZR30 Novembre 2010, 13:57 #2
Mi sembrano affermazioni campate all'aria, i tablet non c'entrano una cippa coi PC, non credo che siano i primi ad influenzare le vendite dei secondi.
efrite1530 Novembre 2010, 14:49 #3
Questo lo pensate voi... oggi mi chiama una per configurare un Ipad che hanno regalato a sua figlia! Volevano regalarli un notebook, ma hanno preferito regalarli quello...
Non tutti sono tecnici, non tutti hanno le stesse necessità.... e non tutti sanno QUALI prodotti sono più adatti a loro!
die8130 Novembre 2010, 15:05 #4
certo che siete assurdi! la maggior parte delle persone usa il pc per web, mail , office, musica e film.
con un tablet fai tutte queste cose in modo semplice immediato e senza problemi vari!

i desktop ormai sono per chi lavora con programmi specifici, giochi di medio-alto livello e x i nerd.
per tutti gli altri basta un portatile o un tablet
Rizlo+30 Novembre 2010, 15:56 #5
Quoto in pieno die81, e aggiungo: è lo stesso motivo per cui a molti Windows non serve a nulla, così come le CPU x86...
dtreert30 Novembre 2010, 16:17 #6
Originariamente inviato da: efrite15
Questo lo pensate voi... oggi mi chiama una per configurare un Ipad che hanno regalato a sua figlia! Volevano regalarli un notebook, ma hanno preferito regalarli quello...
Non tutti sono tecnici, non tutti hanno le stesse necessità.... e non tutti sanno QUALI prodotti sono più adatti a loro!


Si sta parlando del mercato dei pc, non notebook. Ovvio che la vendita dei tablet andrà anche ad incidere sui note/netbook.

Originariamente inviato da: die81
certo che siete assurdi! la maggior parte delle persone usa il pc per web, mail , office, musica e film.
con un tablet fai tutte queste cose in modo semplice immediato e senza problemi vari!

i desktop ormai sono per chi lavora con programmi specifici, giochi di medio-alto livello e x i nerd.
per tutti gli altri basta un portatile o un tablet


OMG assurdi?? lol. emotivo xD

Io uso il pc perchè c'ho uno schermo grande su cui mi piace leggere, vedere i film in FullHD ecc

Io uso il pc perchè quando scrivo mi piace una tastiera full size

Io uso il pc perchè un touchpad/screen dopo un po' che lo uso mi stanca la mano

Io uso il pc perchè un pc a parità di hardware costa meno.

Usare un tablet quando puoi usare un desktop non mi sembra facile ed immediato e comodo. Sono mie opinioni... mica c'è da dire che siamo "assurdi" hahahah.

Un tablet lo trovo utile solo in campo di mobilità di sicuro non un rimpiazzo di un desktop
die8130 Novembre 2010, 16:28 #7
esatto TU e moltissima altra gente!

ma tanti altri ancora vogliono fare quello che ho detto sopra magari sul divano, o sdraiati sul letto o sul cesso ec...

secondo me per i casual users il tablet è perfetto e credo tu non rientra in questa fetta di mercato...semplice!
dtreert30 Novembre 2010, 16:38 #8
ma infatti sto dicendo che non andrà ad intaccare le vendite del pc visto che servono diverse esigenze. Andranno ad impattare sui dispositivi mobili non sui fissi
efrite1530 Novembre 2010, 17:58 #9
intaccherà le vendite di pc perché prima potevi usare solo quello (o un notebook), mentre ora le stesse cose (alcune, le più comuni...) le puoi fare con un Pad, che fa più figo ed è più semplice da usare.
ulk30 Novembre 2010, 19:41 #10
Credo che la diminuzione delle consegne di PC sia dovuto alla discesa verticale dei prezzi dei note e in misura minore dei net. I tablet sono immaturi per un uso a 360° e molto probabilmente non saranno mai completamente sostitutivi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^