IBM e Google: OpenPower Consortium per la promozione della tecnologia Power

IBM e Google: OpenPower Consortium per la promozione della tecnologia Power

Le due realtà hanno formato un nuovo consorzio, cui partecipano anche Mellanox, Tyan e NVIDIA, per la promozione e lo sviluppo della tecnologia Power che da ora verrà fornita anche in licenza

di Andrea Bai pubblicata il , alle 13:31 nel canale Mercato
NVIDIAGoogleIBM
 

IBM e Google, assieme ad altre compagnie del mondo della tecnologia, hanno formato un gruppo per la concessione di licenze e lo sviluppo della linea di chip "Power" di IBM. L'OpenPower Consortium, questo il nome della nuova alleanza, riunisce oltre le due realtà già citate anche l'israeliana Mellanox Technologies, la taiwanese Tyan Computer e la californiana NVIDIA.

Le compagnie che fanno parte del consorzio potranno, grazie ai termini dell'accordo, realizzare chip Power per l'impiego in sistemi server, apparati di rete e dispositivi di storage. Tutta la tecnologia proprietaria di IBM legata alla linea di processori Power sarà disponibile a tutte le compagnie e utilizzabile dietro licenza da altre realtà. L'alleanza è aperta a qualsiasi realtà voglia partecipare per fare leva sulla tecnologia ed aiutare a svilupparla.

Steve Mills, senior vice president e group executive di IBM Software & Systems, ha commentato: "I membri fondatori dell'OpenPower Consortium rappresentano la prossima generazione dell'innovazione data-center. Combinando i nostri talenti e le risorse attorno all'architettura Power potremo accrescere il passo dell'innovazione in tutto il settore".

Le precedenti generazioni dei prodotti Power non sono stato resi disponibili per l'uso dietro licenza. La nuova architettura Power8, recentemente annunciata, sarà la prima iterazione della tecnologia per uso generico.

Il prodotto consumer più famoso che fa uso di soluzioni basate su tecnologia Power è Xbox 360, provvista di processore Xenon a tre core. Apple, nel periodo dal 1993 al 2006, ha proposto sul mercato alcuni sistemi provvisti di processori Power.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco07 Agosto 2013, 14:04 #1
Speriamo che favorisca la concorrenza nel mercato.
Bivvoz07 Agosto 2013, 14:36 #2
Sarà una bella lotta.

Da una parte openpower consortium, dall'altra hsa foundation e intel contro tutti.
Che lo scontro abbia inizio!
biffuz07 Agosto 2013, 15:12 #3
"Apple, nel periodo dal 1993 al 2006, ha proposto sul mercato alcuni sistemi provvisti di processori Power."

Alcuni? Diciamo piuttosto che sono state le macchine di maggior successo a montare quei processori, prima della Xbox...
Almeno tra quelli noti: ne ho trovato uno in un mio vecchio NAS della Lacie.
PhoEniX-VooDoo07 Agosto 2013, 15:24 #4
Originariamente inviato da: biffuz
"Apple, nel periodo dal 1993 al 2006, ha proposto sul mercato alcuni sistemi provvisti di processori Power."

Alcuni? Diciamo piuttosto che sono state le macchine di maggior successo a montare quei processori, prima della Xbox...
Almeno tra quelli noti: ne ho trovato uno in un mio vecchio NAS della Lacie.


bhe indovina un po' cosa c'era nel GameCube, nella Wii e nell'attuale Wii U?
biffuz07 Agosto 2013, 15:42 #5
Originariamente inviato da: PhoEniX-VooDoo
bhe indovina un po' cosa c'era nel GameCube, nella Wii e nell'attuale Wii U?


Ho detto prima della Xbox (ho dimenticato 360). La Wii è venuta dopo, mentre il Gamecube ha venduto meno dei Mac PPC. Quindi ho ragione
Tedturb007 Agosto 2013, 15:46 #6
Finalmente!!

Adesso sarei proprio curioso di vedere un confronto di Linux o android su Power8 vs Haswell
PhoEniX-VooDoo07 Agosto 2013, 15:48 #7
Originariamente inviato da: biffuz
Ho detto prima della Xbox (ho dimenticato 360). La Wii è venuta dopo, mentre il Gamecube ha venduto meno dei Mac PPC. Quindi ho ragione


certo. thread winner.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^