IBM investe 1 miliardo di dollari su Linux e Power Systems

IBM investe 1 miliardo di dollari su Linux e Power Systems

Big Blue ha annunciato un importante investimento a supporto delle tecnologie Linux e Open Source per mettere in campo nuove soluzioni tecnologiche in aiuto alle aziende che vogliono sfruttare le potenzialità di cloud e Big Data

di Andrea Bai pubblicata il , alle 13:31 nel canale Mercato
IBM
 

Nel contesto della manifestazione LinuxCon 2013, IBM ha annunciato 1 miliardo di dollari di investimento su nuove tecnologie Linux e open source per i server Power Systems. L'obiettivo dell'investimento è di realizzare sistemi moderni in grado di aiutare le aziende a fare leva sui Big Data e sul mondo cloud computing e a gestire la nuova ondata di applicazioni che investono il datacenter.

IBM ha inoltre annunciato due nuove iniziative: la costruzione di un nuovo client center in Europa e un cloud per lo sviluppo di Linux su Power. Con queste iniziative IBM vuole facilitare l'espansione dell'ecosistema che supporta Linux su Power Systems composto da migliaia di applicazioni ISV e open source sparse per tutti il mondo.

Il nuovo centro Power Systems Linux Client sarà realizzato a Montpellier ed entrerà a far parte di una rete di centri distribuita in tutto il mondo che aiuta gli sviluppatori nella realizzazione e nella distribuzione di nuove applicazioni Big Data, cloud computing, mobile computing e social business basato su piattaforma Linux e su processori IBM POWER7+. Il primo centro di questa rete è stato inaugurato a Pechino nel corso del mese di maggio, mentre le città USA di New York e Austin ospitano gli altri due centri.

Il servizio cloud gratuito per lo sviluppo Linux su Power Systems viene potenziato per offrire alle aziende la possibilità di realizzare prototipi, costruire applicazioni Linux, eseguire il porting ed il testing sulla piattaforma Power, oltre alle applicazioni per AIX e IBM i.

Le risorse messe in campo con la nuova misura di investimento saranno utilizzate per attività di ricerca, per la progettazione e lo sviluppo di prodotti e per la creazione di nuove competenze e programmi di supporto e di go-to-market. A tal proposito Brad McCredie, IBM Fellow e Vice President di Power Development, ha commentato: "Molte aziende hanno difficoltà a gestire i Big Data e il cloud computing utilizzando vecchi server, che impongono poi l’acquisto di ulteriori server, determinando uno sviluppo incontrollato e insostenibile. L’era dei Big Data richiede un approccio nuovo ai sistemi IT: un approccio aperto, personalizzabile e progettato sin dall’inizio per la gestione dei Big Data e dei carichi di lavoro di cloud computing".

Anche Jim Zemlin, Executive Director della Linux Foundation ha voluto commentare l’investimento: "L’ultima volta che IBM ha destinato 1 miliardo di dollari a Linux ha contribuito a dar vita a una raffica di innovazioni che non si è mai fermata. I continui investimenti effettuati da IBM in Linux per Power Systems sono accolti con grande favore dalla community di Linux. Siamo ansiosi di vedere quali ulteriori innovazioni la piattaforma Power porterà per Linux e come aziende e sviluppatori collaboreranno per trarre il massimo da questa architettura aperta".

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco18 Settembre 2013, 13:58 #1
Interessante, specialmente per l'architettura power.
Comunque si sa che il mercato server e' perfetto per linux: ora e' il momento di quello desktop. Vai valve!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^