IBM, taglio di 111 mila dipendenti? Non proprio

IBM, taglio di 111 mila dipendenti? Non proprio

Alcune indiscrezioni parlano di un'operazione che porterà al taglio del 26% della forza lavoro dell'azienda. Ma Big Blue smentisce le dimensioni dell'operazione, pur confermando la campagna di licenziamenti

di Andrea Bai pubblicata il , alle 13:31 nel canale Mercato
IBM
 

111 mila dipendenti, il 26% della forza lavoro complessiva. Sono questi i numeri del massiccio taglio di posti di lavoro a cui IBM si starebbe preparando, almeno secondo quanto indicato dal giornalista Robert Cringley di Forbes.

Si tratterebbe del taglio più consistente dell'intera storia dell'azienda, staccando di varie lunghezze anche i 60 mila licenziamenti del 1993. L'operazione, che potrebbe essere completata entro la fine del mese di febbraio, andrebbe sotto il nome di Project Chrome, guidata dalla necessità di ridurre i costi, a fronte di un calo nelle vendite che si ripete da ormai undici trimestri. La girandola di indiscrezioni ha però fatto poco piacere ad IBM, la quale ha avvertito la necessità di fare chiarezza con un comunicato ufficiale, piuttosto piccato:

"IBM non rilascia commenti su indiscrezioni o speculazioni, anche quelle che sono senza fondamento. Come può essere visto anche dai nostri risultati trimestrali, IBM ha già annunciato, dopo i risultati del terzo trimestre, che la compagnia ha messo a bilancio 600 milioni di spese per la ristrutturazione. Si tratta di varie migliaia di persone, una piccola parte dei 100 mila. Lo scorso anno IBM ha assunto 45 mila persone e ha attualmente oltre 15000 posizioni aperte in tutto il mondo, con oltre la metà di esse per aree ad alta crescita come il cloud, l'analitica, la sicurezza, il social e le tecnologie mobile. E' la prova che IBM continua a rimescolare le proprie abilità in direzione delle migliori opportunità del mercato".

La risposta di IBM è comunque una smentita a metà: i licenziamenti ci saranno, ma con un'operazione dalle dimensioni più contenute rispetto alle indiscrezioni fatte circolare da Forbes. Si attendono, a questo punto, i dettagli ufficiali della compagnia.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Leon™28 Gennaio 2015, 13:55 #1
povera ibm, da colosso del settore a azienda sempre più in crisi.. un po' ricorda motorola

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^