IBM ufficializza la cessione dei server x86 a Lenovo

IBM ufficializza la cessione dei server x86 a Lenovo

Lenovo diventerà proprietaria della divisione IBM che si occupa dei server x86, dietro un esborso di 2 miliardi di dollari in liquidità e 300 milioni in azioni. L'azienda Cinese aveva già acquistato la divisione PC da IBM nel 2005

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:43 nel canale Mercato
IBMLenovo
 

Dopo le nuove indiscrezioni circolate nel corso dei giorni passati e legate al destino della divisione server x86 di IBM, con il presunto interessamento di Dell, un comunicato stampa ufficiale di IBM mette chiarezza: sarà Lenovo ad acquisire la divisione, con la sottoscrizione di un accordo definitivo che prevede il passaggio all'azienda cinese di tutte le attività legate a System X, BladeCenter, Flex System, sistemi x86 Flex, NeXtScale e iDataPlex, compreso il software associato, le attività di networking blade e le operazioni di mantenimento.

Big Blue e Lenovo sono quindi riuscite a ritrovare un punto di incontro dopo il nulla di fatto che è seguito alle trattative intavolate lo scorso anno, proseguendo sulla strada tracciata nel corso del 2005 quando Lenovo entrò in possesso del business PC di IBM. L'operazione di acquisizione prevede un esborso da parte di Lenovo di 2,3 miliardi di dollari, due miliardi dei quali saranno corrisposti direttamente ed il resto in azioni Lenovo. A seguito dell'operazione, IBM manterrà le operazioni di System x, Power Systems, Storage Systems, server Flex basati su Power e le appliances PureApplication e PureData. IBM proseguirà inoltre lo sviluppo e l'evoluzione del proprio catalogo software Windows e Linux per le piattaforme x86.

Lenovo ed IBM hanno inoltre intenzione di dare vita ad una collaborazione strategica che prevede un accordo per la vendita dei sistemi di storage Storwize, dei sistemi di storage a nastro, del software General Parallel File System, dell'offerta SmartCloud Entry e di alcuni elementi del catalogo IBM software tra cui le soluzioni Systems Director e Platform Computing. Una volta perfezionato l'accordo, Lenovo assorbirà inoltre le operazioni di customer service e manutenzione relative alle attività acquisite. IBM continuerà a mettere a disposizione l'erogazione dell'assistenza a nome di Lenovo per un esteso periodo di tempo, quindi i clienti non dovrebbero avvertir alcun cambiamento nelle attività di supporto. Ai circa 7500 impiegati che ora lavorano nella divisione x86 di IBM verrà offerta una possibilità di impiego in Lenovo.

Yang Yuanqing, presidente e CEO di Lenovo, ha commentato: "Questa acquisizione dimostra la nostra volontà di investire in un business che può aiutare ad alimentare una crescita di profitto ed estendere la nostra strategia PC Plus. Con la giusta strategia, una grande esecuzione, una continua innovazione ed un chiaro impegno verso il settore x86, siamo fiduciosi di poter accrescere questo business con un successo di lungo termine".

"Questa dismissione permette ad IBM di concentrarsi sulle innovazioni di sistema e software che portano un nuovo tipo di valore ad aree strategiche del nostro business, come il cognitive computing, i Big Data ed il cloud. IBM ha uno storico consolidato di innovazione e trasformazione, che ci ha permesso di creare soluzioni che sono di alto valore per i nostri clienti" ha invece dichiarato Steve Mills, Senior Vice President e Group Executive della divisione IBM Software and Systems.

L'operazione è ovviamente ora soggetta al controllo da parte delle autorità del mercato. Non è stata indicata alcuna finestra temporale indicativa entro la quale le due parti si aspettano di poter perfezionare l'accordo. Durante il completamento dell'operazione sia Lenovo, sia IBM non apporteranno alcuna variazione nelle proprie operazioni server esistenti, comprese la disponibilità di prodotti e il servizio ai clienti.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto23 Gennaio 2014, 16:34 #1

cavolacci!

Lenovo sta crescendo in modo esponenziale,Lanci si sta fregando le mani!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^