IDC: forte calo nelle vendite dei server a inizio 2009

IDC: forte calo nelle vendite dei server a inizio 2009

Le vendite di server nel primo trimestre 2009 hanno registrato una contrazione superiore al 25% rispetto ai 12 mesi precedenti

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 13:57 nel canale Mercato
 

L'istituto di ricerca IDC ha pubblicato la propria analisi riguardante il mercato delle soluzioni server per il primo trimestre 2009; ci si attendeva una contrazione dei volumi a seguito della diminuita domanda mondiale, quale conseguenza della crisi economica, è così è stato.

Il fatturato complessivo del settore è diminuito del 24,5%, scendendo sino a un controvalore di 9,9 miliardi di dollari, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; si tratta del terzo trimestre consecutivo nel quale le vendite di soluzioni server registrano una contrazione, oltre che della più elevata diminuzione da 12 anni a questa parte.

In calo anche il numero di server commercializzati nei primi 3 mesi del 2009, con una diminuzione del 26,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Entrando nel dettaglio registriamo una contrazione del 13,6% per i sistemi midrange enterprise, del 19,5% per quelli high end enterprise e di ben il 30,5% per le soluzioni di fascia più entry level.

Analizzando in dettaglio i risultati dei principali operatori del mercato evidenziamo per tutti forti contrazioni del fatturato di periodo. HP continua a detenere la quota di maggioranza del mercato con il 29,3%, allo stesso livello di IBM: per la prima la cotrazione annuale è stata del 26,2% mentre per IBM la diminuzione è stata limitata al 19,9%.

Al terzo posto troviamo Dell con l'11%, seguita da Sun con il 10,3% (contrazioni rispettivamente pari al 31,2% e al 25,5% per queste due aziende). Al quinto posto troviamo Fujitsu con il 6,7% del mercato e una contrazione del 18,8% rispetto allo scorso anno; le altre aziende concorrono cumulate per il 13,4% del mercato, con un calo del 26,1%.

IDC ritiene possibile una ripresa del settore nel corso dei prossimi trimestri, con una domanda attesa in forte ricupero nei sistemi basati su processori della famiglia x86, quelli che vengono tipicamente utilizzati in quelle soluzioni server che hanno registrato la maggiore contrazione nella domanda in questi ultimi trimestri.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto29 Maggio 2009, 14:38 #1

abbastanza prevedibile no?

Con questa crisi e la poca fiducia,un'azienda ci pensa due volte a spendere soldi per cambiare un server,anche perchè,probabilmente,il parco server mondiale non è così antiquato.
Potrei anche sbagliarmi ma io la vedo così........
Samires29 Maggio 2009, 14:59 #2
Originariamente inviato da: supertigrotto
Con questa crisi e la poca fiducia,un'azienda ci pensa due volte a spendere soldi per cambiare un server,anche perchè,probabilmente,il parco server mondiale non è così antiquato.
Potrei anche sbagliarmi ma io la vedo così........


ovvio, se c'è crisi non mi prendo 5/10k € di server, al lavoro siamo in espansione e nei primi mesi del 2009 abbiamo preso 2 bei server nuovi di pacca, ma in giro attualmente la gente storce il naso quando gli proponi spese che abbiano più di 3 zeri e cercano tutti di risparmiare il più possibile.
djbill29 Maggio 2009, 21:08 #3
Ok la crisi, ma non potrebbe essere in parte l'effetto della virtualizzazione?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^