IDC: valori di crescita in declino per il mercato degli smartphone dal 2014

IDC: valori di crescita in declino per il mercato degli smartphone dal 2014

Nonostante un 2013 promettente e la forte domanda proveniente dai paesi emergenti, IDC prospetta un futuro roseo, ma non troppo, per il mercato degli smartphone

di Nino Grasso pubblicata il , alle 09:01 nel canale Mercato
 

Secondo una nuova analisi di mercato condotta da International Data Corporation (IDC), la crescita del mercato degli smartphone rallenterà all'8,3% nel 2017 e al 6,2% nel 2018. I risultati sono in netto contrasto con l'andamento positivo vissuto nel 2013, in cui è stata evidenziata una crescita del 39,2% su base annua.

Negli anni a venire, tuttavia, i mercati europei e dell'America del Nord mostreranno valori a singola cifra per quanto concerne la crescita rispetto all'anno precedente, contrazione che si paleserà anche in Giappone, anche se in misura minore. Nonostante la forte crescita nella domanda di smartphone da parte dei paesi emergenti, il 2014 sarà l'anno in cui verranno mostrati i valori di crescita inferiori degli ultimi anni.

Nel 2014, di fatto, saranno circa 1,2 miliardi gli smartphone commercializzati, con una crescita stimata di circa il 19,3% rispetto al 2013, in cui venivano distribuiti poco più di 1 miliardo di smartphone. Le motivazioni della progressiva diminuzione della crescita in un segmento ancora in fermento sono semplici da capire: secondo IDC, i mercati occidentali più ricchi sono ormai saturi e i produttori cercano di creare nuove esigenze spingendo in avanti le specifiche hardware dei prodotti, con prezzi sempre inferiori.

IDC, previsioni 2014-2018

In quest'ottica sarà sempre più difficile generare profitti dal settore degli smartphone, con un prezzo medio di vendita che calerà dai 335$ attuali a 260$ nel 2018. Già durante il Mobile World Congress abbiamo visto proposte con prezzi estremamente abbordabili, fra cui Mozilla che si pone l'obiettivo di sfornare uno smartphone a 25$.

Saranno i dispositivi Android e Windows Phone ad accusare maggiormente le nuove strategie sui prezzi, con un calo rispettivamente del 6,1 e dell'8,3% del prezzo medio per ogni dispositivo venduto nel 2018 rispetto a quanto avviene invece ai giorni nostri. Sostanzialmente allineata ai valori attuali resta Apple, con un declino dei prezzi solo dell'1,2%.

Per quanto invece concerne i volumi di vendita, a crescere maggiormente nei prossimi quattro anni sarà Windows Phone, che occuperà circa il 7% del mercato globale con una crescita del 29,5%, dietro ad iOS (14,4%, in crescita del 10,2%) e Android (76% in crescita del 10,7%), che continuerà a pilotare agevolmente il mercato. Scompare dalle classifiche, o quasi, BlackBerry che occuperà solamente lo 0,3% delle quote di mercato, secondo le ultime analisi di IDC. La società non considera le piattaforme emergenti (Firefox OS, Sailfish) una vera e propria minaccia per i tre esponenti maggiori.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^