Il 2012 dei CIO: molte priorità ma budget piatti

Il 2012 dei CIO: molte priorità ma budget piatti

Un sondaggio condotto da Gartner evidenzia come la tecnologia e l'IT rappresentino sempre più la strada maestra per rispondere alle sfide nel difficile contesto economico odierno

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:21 nel canale Mercato
 

Un sondaggio globale condotto da Gartner tra i CIO fa emergere come le organizzazioni IT dovranno essere in grado, per questo 2012, di rispondere a diverse priorità senza incrementare i budget IT, dato che lo stanziamento per l'anno in corso è previsto essere piatto rispetto ai budget del 2011. Il sondaggio è stato condotto da Gartner durante il quarto trimestre dello scorso anno, e ha raggiunto 2335 CIO che rappresentano oltre 321 miliardi di budget IT complessivi, toccando 37 settori in 45 paesi.

Mark McDonald, group vice president per Gartner Executive Programs e Garnter Fellow, ha commentato: "Il ruolo della tecnologia nell'impresa sta crescendo. Ciò però non significa che anche il ruolo delle divisioni IT stia crescendo. I CIO che si concentrano sull'IT come forza di automazione operativa, di integrazione e di controllo, si allontanano dagli executive che vedono la tecnologia come uno strumento in grado di amplificare il business e come fonte di innovazione. I leader in carica usano la tecnologia, che comprende l'IT, per rafforzare l'esperienza al cliente ed eliminare costose distorsioni interne. Usano la tecnologia per amplificare l'impresa".

A fronte di una situazione dominata da forti incertezze economiche, le strategie di business si orientano in direzione una miscela di crescita ed efficienza operativa. Il sondaggio evidenza che i leader in carica considerano la clientela come un fattore chiave in ambedue queste componenti strategiche, con l'esperienza del cliente a rappresentare il punto focale per riconciliare gli eventuali obiettivi in conflitto. Le attuali condizioni economiche possono spingere i CIO a riportare l'IT nella modalità di taglio dei costi, ma i senior executive si aspettano che la tecnologia e l'IT siano anzi la risposta alle difficili sfide che si pongono, amplificando strategie e operazioni dell'impresa.

I CIO considerano sempre più una serie di tecnologie come l'analytics, la business intelligence, la mobilità, il cloud ed il social in combinazione tra loro piuttosto che considerarle come istanze singole. La combinazione di queste tecnologie permette di rispondere meglio alle priorità del business ed i CIO hanno indicato come l'analytics e la business intelligence rappresentino la principale priorità tecnologica per il 2012, dal momento che la combinazione delle analitiche con altre tecnologie permette di aprire nuove possibilità di esecuzione per l'impresa. Particolare attenzione viene posta, inoltre, sull'ambito mobile, con il 61% degli intervistati che ha affermato di aver messo in campo strategie volte a migliorare le capacità e le prestazioni nel campo mobile entro i prossimi tre anni.

Nel complesso i CIO hanno classificato la crescita come principale priorità di business, nonostante le condizioni economiche difficili e le incertezze verso il futuro. Riuscire a rispondere alle aspettative del business in termini di aumento della crescita, di riduzione dei costi o di trasformazione dell'esperienza del cliente, implica di norma una crescita significativa delle risorse IT.

I budgtet IT per i CIO resteranno però sostanzialmente piatti per il 2012, osservandoli a livello globale. E' a livello territoriale che si verificheranno però delle differenze, con le realtà dell'America Latina e della regione Asia/Pacific che registreranno un incremento degli investimenti rispettivamente del 12,7% e del 3,4%, mentre invece saranno le realtà nordamericane ed europee a vedere una flessione negli investimenti dello 0,6% e dello 0,7%. Le grandi organizzazioni, con budget IT che superano i 500 milioni di dollari, continuano a tagliare le spese IT andando così a compensare le modeste crescite riportate dagli altri intervistati.

"I risultati del sondaggio mostrano come i CIO siano convinti che l'esperienza del cliente rappresenti la maggiore opportunità per un'innovazione abilitata dall'IT" ha dichiarato Dave Aron, vicepresidente e Gartner Fellow. "Da quando i business executive vedono il potenziale della tecnologia come mezzo per trasformare l'esperienza del cliente, la loro visione è balzata oltre i convenzionali stereotipi dell'IT".

Conclude McDonald: "Applicare la tecnologia come elemento di amplificazione dell'impresa riflette sia la natura mutevole delle strategie di business, sia le aspettative che il team dirigenziale ha circa il ruolo della tecnologia nella realizzazione delle strategie. Amplificare prodotit, servizi ed operazioni richiede un'impresa in grado di rafforzare l'esperienza del cliente e mandare segnali chiari al mercato. Mobility, social media, informazione e analitica possono essere usati per reinventare l'esperienza del cliente ed i canali di vendita e di servizi. Queste tecnologie fanno molto di più che automatizzare o amministrare il processo, sono esse stesse il processo e la fonte di valore".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^