Il mercato smartphone inizia a rallentare lentamente la crescita

Il mercato smartphone inizia a rallentare lentamente la crescita

Con la Cina che inizia a stabilizzarsi e a trasformarsi in mercato maturo, la crescita degli smartphone inizia a rallentare. Nei prossimi anni potrebbe essere l'India a contribuire alla crescita

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:10 nel canale Mercato
 

Secondo una nuova previsione della società di analisi di mercato IDC, le consegne di smartphone dovrebbero crescere del 10,4% nel 2015 a 1,44 miliardi di unità. Si tratta di un volume inferiore alle stime precedenti di crescita di 11,3% nel 2015. IDC si aspetta di vedere un sensibile rallentamento nelle consegne di smartphone del 2015 con la Cina che inizia ad assestarsi su un comportamento più simile a quello dei mercati maturi del Nord America e dell'Europa Occidentale. In ogni caso i prezzi medi di vendita in constante discesa alimenteranno la crescita fino alla fine del periodo in esame, con le consegne globali che arriveranno a 1,9 miliardi di unità nel 2019.

La Cina resta il punto focale del mercato globale degli smartphone nel 2015, sebbene i risultati non siano stati così tanto positivi come negli anni precedenti. Come maggior mercato per gli smarthpone (nel 2014 ha assorbito il 32,3% delle consegne di nuovi smartphone) la sua importanza resta comunque elevata anche se la crescita ha iniziato a rallentare. Le consegne dovrebbero crescere dell'1,2% anno su anno nel 2015, in calo dal 19,7% del 2014. La Cina resterà il più grande mercato per volumi per tutto il periodo in esame. In ogni caso lo share sul mercato complessivo andrà a calare al 23,1% nel 2019, con altri mercati ad alta crescita, come l'India, che continuano la loro espansione.

Nononstante il continuo successo di Apple con le sue varianti di iPhone, i rapporti di forza tra i sistemi operativi non dovrebbero cambiare nel corso del periodo in esame, con Android che avrà l'81% di share nel 2015 portandolo avanti fino al 2019. I mercati con le più grandi opportuntià di crescita sono anche quelli dove il pubblico è molto sensibile al prezzo e questa è la ragione principale per la quale Apple avrà difficoltà a riuscire a rosicchiare punti di share ad Android durante il periodo. Anche se Apple dovesse introdurre un'altra versione meno costosa di iPhone (la versione "C"), il prezzo difficilmente riuscirà a competere con quello dei dispositivi Android dei produttori OEM il cui catalogo è costituito da smartphone entro i 200 dollari. IDC osserva comunque che la capacità di Apple di mantenere margini sensibilmente superiori rispetto ai competitor è un aspetto di maggior valore rispetto all'inseguimento di quote di mercato.

Le consegne di smartphone Android cresceranno dagli 1,06 miliardi del 2014 a 1,54 miliardi nel 2019, mentre le consegne di smartphone iOS cresceranno dagli 192,7 milioni del 2014 a 269,6 milioni del 2019. Per quanto riguarda i dispositivi, i phablet - cioè gli smartphone con schermi di dimensione compresa tra 5,5 e 7 pollici - continueranno a spingere i volumi di consegne nei mercati emergenti e sviluppati e per l'anno in corso dovrebbero crescere dell'84% rispetto al 2014 con la categoria che andrà a costituire il 71% delle consegne complessive di smartphone entro il 2019.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
songohan26 Agosto 2015, 12:55 #1
Andrea, toglimi una curiosita': ma un titolo del genere viene scelto per migliorare l'indicizzazione sui motori di ricerca o per... altri motivi?
No perche' leggere una cosa del genere 'inizia a rallentare lentamente la crescita' lascia pensare. Si poteva scrivere in maniera piu' pulita in questo modo, ad esempio 'Rallenta la crescita del mercato degli smartphone'.
Il verbo 'rallentare' implica il concetto di 'lento' percio' e' inutile aggiungerlo.

E' solo una curiosita'.
panda8426 Agosto 2015, 13:57 #2
Originariamente inviato da: songohan
Andrea, toglimi una curiosita': ma un titolo del genere viene scelto per migliorare l'indicizzazione sui motori di ricerca o per... altri motivi?
No perche' leggere una cosa del genere 'inizia a rallentare lentamente la crescita' lascia pensare. Si poteva scrivere in maniera piu' pulita in questo modo, ad esempio 'Rallenta la crescita del mercato degli smartphone'.
Il verbo 'rallentare' implica il concetto di 'lento' percio' e' inutile aggiungerlo.

E' solo una curiosita'.


Secondo me si può rallentare (= diminuzione di velocità sia lentamente (= accelerazione negativa piccola) che velocemente (= accelerazione negativa grande), quindi l'avverbio "lentamente" ci può stare nel contesto della frase.
omerook26 Agosto 2015, 14:08 #3
ma rallentare significa già ridurre la velocità in nodo moderato, altrimenti si sarebbe parlato di brusca frenata o staccatona alla kevin swantz
songohan26 Agosto 2015, 14:22 #4
Originariamente inviato da: panda84
Secondo me si può rallentare (= diminuzione di velocità sia lentamente (= accelerazione negativa piccola) che velocemente (= accelerazione negativa grande), quindi l'avverbio "lentamente" ci può stare nel contesto della frase.


No, quando si rallenta 'velocemente' allora si dice che si sta 'frenando'; quindi, nel nostro caso, avrebbe dovuto scrivere 'Frena la crescita ecc...'

Va be... era solo pura curiosita'.
Il SEO sta uccidendo le lingue.
gioiafilippo26 Agosto 2015, 14:56 #5
Si ma ormai è finita l'era degli smartphone. Ora è iniziata l'era degli smartwatch e della VR Reality
Mory26 Agosto 2015, 17:20 #6
Non ho capito, qui si parla di ios e android e basta che manterranno le posizioni e le percentuali fino al 2019. L'incognita w10m nemmeno viene presa in considerazione.
All'IDC ci saranno i soliti geni del marketing che non ne azzeccano una nemmeno davanti all'evidenza

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^