Il PC Gaming in controtendenza con una crescita positiva

Il PC Gaming in controtendenza con una crescita positiva

Se il mercato dei PC nel complesso mostra chiari segni di contrazione anno dopo anno, soppiantato dai dispositivi mobile, ben diversa è la dinamica per quanto riguarda le soluzioni destinate al gaming

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:31 nel canale Mercato
 

C'è un settore nel mercato dei PC che sembra muoversi in una direzione opposta a quella di generale contrazione delle vendite alla quale abbiamo assistito nel corso dell'ultimo anno. Si tratta di quello del cosiddetto PC Gaming, che raccoglie i sistemi destinati ai videogiocatori con modelli proposti a listini molto differenti tra di loro.

Le vendite di questa tipologia di prodotti, tanto desktop tradizionali come mobile, stanno continuando ad incrementare grazie all'interesse raccolto dai titoli più recenti. E' questo un mercato composto da sistemi desktop e notebook e dai componenti per l'aggiornamento a questi legati, nella forma di schede video su slot PCI Express oltre che di nuovi e sempre più potenti processori.

Jon Peddie stima che nel corso dei prossimi anni il mercato del PC Gaming continuerà a crescere, passando da un volume di affari pari a poco meno di 18 miliardi di dollari nel 2013 sino a sfiorare i 20,8 miliardi di dollari nell'anno 2016. Solo in quest'anno si registrerà una contrazione nel fatturato complessivo rispetto a quanto registrato nel corso del 2012, dinamica giustificata dal difficile contesto economico internazionale e in parte anche dal debutto delle console di prossima generazione. Il tasso medio di crescita annuale previsto sino al 2016 è pari al 3%, dato in netta controtendenza rispetto a quello del mercato PC nel complesso.

Il mercato del gaming sta conoscendo un buon successo anche con riferimento ai dispositivi portatili, tanto smartphone come tablet. Questa tipologia di prodotti non andrà in ogni caso a diretta concorrenza con il PC Gaming a motivo delle differenti potenze di elaborazione e della flessibilità d'uso. Approccio simile vale anche per le console di prossima generazione, Playstation 4 e XBox One in testa: si tratta di prodotti che derivano come base da architetture PC x86 tradizionali, con forti ottimizzazioni e soluzioni tecniche specifiche ma che quantomeno sulla carta non raggiungono la potenza di elaborazione che già ora il mercato dei PC mette a disposizione.

78 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pabloski08 Agosto 2013, 12:04 #1
Ben poco da festeggiare per un +3% in un settore di nicchia, quando l'intero comparto PC va avanti a colpi di -40% ed oltre.
PaulGuru08 Agosto 2013, 12:34 #2
Originariamente inviato da: pabloski
Ben poco da festeggiare per un +3% in un settore di nicchia, quando l'intero comparto PC va avanti a colpi di -40% ed oltre.

Non credo abbiamo bisogno di opinioni di consolari e mac users a riguardo.

Se il Gaming PC se avanza rispetto ai giocattolini pre-assemblati da supermercato vuol dire semplicemente che stanno aumentando i giocatori competenti ed esigienti rispetto ai casual noobs, e sinceramente parlando a questo punto molto meglio così, meglio pochi ma veri che almeno assicurano un influenza stabile.

Inoltre calare "-40% per colpo" non sò a casa tua ma nella mia vuol dire che al terzo calo sei arrivato a 0% del market share e la cosa non mi sembra.
rug2208 Agosto 2013, 12:59 #3
Originariamente inviato da: PaulGuru
Non credo abbiamo bisogno di opinioni di consolari e mac users a riguardo.

Se il Gaming PC se avanza rispetto ai giocattolini pre-assemblati da supermercato vuol dire semplicemente che stanno aumentando i giocatori competenti ed esigienti rispetto ai casual noobs, e sinceramente parlando a questo punto molto meglio così, meglio pochi ma veri che almeno assicurano un influenza stabile.

Inoltre calare "-40% per colpo" non sò a casa tua ma nella mia vuol dire che al terzo calo sei arrivato a 0% del market share e la cosa non mi sembra.


ES:vendita 100,primo calo,60; secondo calo,36; terzo calo 21,6;

Evidentemente a casa tua le percentuali si usano in maniera diversa.
pabloski08 Agosto 2013, 13:04 #4
Originariamente inviato da: PaulGuru
Non credo abbiamo bisogno di opinioni di consolari e mac users a riguardo.


Fa sempre piacere notare l'obiettività dei winfan

Io ho semplicemente fatto notare la realtà, ispirandomi ( peraltro ) ai titoli di praticamente tutte le altre testate IT. Solo su hwupgrade sembra che il mondo pc stia correndo come un treno, quando in realtà sta affondando come il Titanic.

Originariamente inviato da: PaulGuru
Inoltre calare "-40% per colpo" non sò a casa tua ma nella mia vuol dire che al terzo calo sei arrivato a 0% del market share e la cosa non mi sembra.


Dovresti studiare le percentuali
PaulGuru08 Agosto 2013, 13:40 #5
Originariamente inviato da: pabloski
Fa sempre piacere notare l'obiettività dei winfan

Dopo mi spiegherai cosa centra la parola winfan dove si parla di macchina da gioco intenso a livello hardware.
pabloski08 Agosto 2013, 14:19 #6
Originariamente inviato da: PaulGuru
Dopo mi spiegherai cosa centra la parola winfan dove si parla di macchina da gioco intenso a livello hardware.


Prima spiegami questa "Non credo abbiamo bisogno di opinioni di consolari e mac users a riguardo."
maxmax8008 Agosto 2013, 14:46 #7
Originariamente inviato da: pabloski
Ben poco da festeggiare per un +3% in un settore di nicchia, quando l'intero comparto PC va avanti a colpi di -40% ed oltre.


potevi anche evitartela una uscita a rischio di alimentare flames come prima risposta alla news..

il gaming PC è un settore di pseudo nicchia che c'è e ci sarà sempre.
perchè ci sono i titoli e c'è hardware per giocarci alla grande.
e quiesto da anni, in uno sviluppo continuo della domanda e dell' offerta (sia di software che di hardware)

io mi auguro davvero che i pc non li vendano più nei grandi magazzini e diventino prodotti di nicchia per gli hentusiast e le WS multimediali così non sentiremo più i pistolotti sul fatto che la massa di gente si sta spostando sui miseri tablet (per il cazzeggio..)
dwfgerw08 Agosto 2013, 14:53 #8
Originariamente inviato da: PaulGuru

vuol dire semplicemente che stanno aumentando i giocatori competenti



Giocatori competenti ?

Questa "categoria" per così dire, è della peggior specie, rifiuta tutte le novità e vorrebbe che l'informatica rimanesse quella degli anni 90. Un po come i vecchi "saggi" dell'IT che all'introduzione dei primi OS grafici, la rifiutavano energicamente preferendo gli os esclusivamente a linea di comando. Le uniche novità che digerisce sono solo CPU e GPU nuove tutto il resto non gli interessa, fortunatamente sono meno dell'1% della popolazione, altrimenti l'informatica sarebbe solo roba per ingegneri e non per tutti.

Mah.. secondo me tra dieci anni le vga le venderanno solo per i supercomputer, tutto si allineerà alle console e dispositivi mobile collegabili al TV. Gli stessi produttori come nvidia stanno perdendo interesse a progettare ogni 12 mesi nuove architetture come avveniva soltanto 8-10 anni fa. In futuro sarà anche peggio.

Il PC sta affondando, rimarrà solo una gran bella macchina per lavoro molto specilizzata e di nicchia, lo rapporterei ad un camion per pochi addetti ai lavori, tutti gli altri andranno con le utilitarie (tablet).

Chi si ostina a non capirlo, presto o tardi lo capirà sulla propria pelle oppure perchè vive in un paesino dove si confronta solo con poche persone nella piazzetta dopo il caffè
Grey 708 Agosto 2013, 15:07 #9
fa sempre piacere leggere certe notizie
PacK808 Agosto 2013, 15:16 #10
Originariamente inviato da: pabloski
Ben poco da festeggiare per un +3% in un settore di nicchia, quando l'intero comparto PC va avanti a colpi di -40% ed oltre.

Beh! bisognerebbe vedere conti alla mano anche quanto in proporzione stia effettivamente incidendo il bilanciamento tra produzione e vendita delle categorie di PC Aziendali/Business (il settore da tutti considerato quello principalmente colpito), Mobile, PC Enterprise/Workstation e PC Gaming per meglio inquadrare la situazione, e non decifrarle solo attraverso meri dati di vendita dell'intero settore.

Di sicuro però che ad aver ragione di festeggiare sono i PC Gamer i quali anche se considerabili "di nicchia" sono anche lo "zoccolo duro" del mercato e ora si ritrovano di colpo al centro dell'attenzione economica.
Starà alle aziende saper sfruttare la cosa e sopratutto come: i PC Gamers
sono la categoria di consumatori più "capricciosa" che esista ma al contempo è anche una che, in "proporzione" alle altre, spende molto e più frequentemente. Il primo che riuscirà ad accontentarli pienamente di sicuro ci guadagnerà, e non poco.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^