Il primo trimestre di Intel è da record, ma la divisione Data Center tradisce le attese

Il primo trimestre di Intel è da record, ma la divisione Data Center tradisce le attese

Il colosso dei processori fa segnare un primo trimestre dell'anno molto robusto, con crescita di fatturato in praticamente tutte le divisioni. Ma agli analisti non sono piaciute le prestazioni della divisione Data Center, appena al di sotto delle attese

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:51 nel canale Mercato
Intel
 

Nel corso della serata di ieri Intel ha divulgato i risultati finanziari del primo trimestre dell'anno fiscale 2017, registrando un fatturato di 14,8 miliardi di dollari, in crescita dell'8% rispetto allo scorso anno, e un utile per azione di 61 centesimi di dollari (+45% anno su anno).

Un trimestre piuttosto lusinghiero come riconosciuto anche da Brian Krzanich, CEO della società: "Il primo trimestre è stato ancora una volta da record, superando i record del 2016. E' una compagnia che continua a crescere, abbiamo commercializzato la nuova tecnologia di memoria Optane e abbiamo posizionato Intel per primeggiare in nuove aree come l'intelligenza artificiale e la guida autonoma. I prezzi medi di vendita che abbiamo visto su quasi tutti i segmenti di business dimostrano la continua domanda per il computing ad alte prestazioni, che non andrà che crescendo con l'esplosione dei dati".

Osservando nel dettaglio le informazioni divulgate dalla società, si apprende come la divisione che contribuisce in misura maggiore al fatturato è quella Client Computing con 8 miliardi di dollari e una crescita del 6%, seguita dalla divisione Data Center che cresce anch'essa del 6% e genera 4,2 miliardi di dollari di fatturato. La maggior crescita è invece per la divisione Non-Volatile Memory Solutions con un +55% a 866 milioni di dollari (responsabile delle soluzioni Optane), mentre il gruppo che si occupa delle soluzioni Internet of Things porta 721 milioni di dollari con una crescita dell'11%.

Nonostante le buone prestazioni, la società delude le aspettative per quanto riguarda il fatturato della divisione Data Center, nonostante il CEO Krzanich avesse già anticipato in occasione di un incontro con gli azionisti a febbraio di attendersi margini di profitto inferiori proprio per le attività inerenti il segmento datacenter. Anche a margine della presentazione dei risultati Krzanich ha voluto osservare che il primo trimestre dell'anno è normalmente quello più debole proprio per la divisione Data Center, sia in termini assoluti, sia in termini di crescita relativa. Wall Street, severa come al solito, non l'ha presa bene e nel momento in cui scriviamo le azioni INTC accusano un calo del 3,87% rispetto al prezzo di chiusura del 27 aprile.

Per quanto riguarda il futuro la società prevede di poter raggiungere un fatturato di circa 14,4 miliardi di dollari nel secondo trimestre dell'anno, con un obiettivo per l'intero 2017 di un volume d'affari di circa 60 miliardi di dollari ed un margine lordo del 62%. L'utile per azione previsto per il prossimo trimestre è attorno ai 53 centesimi di dollaro, e ai 2,56 dollari per l'intero anno.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dado197928 Aprile 2017, 17:02 #1
Prossima cpu compro AMD.
CrapaDiLegno28 Aprile 2017, 17:11 #2
Era e rimane un rullo compressore.
Ha fatturati paurosi in qualsiasi divisione, pure in quella che dovrebbe essere una cacchina come l'IoT (ma che caxxo vende in quel segmento? Modem? E quanti ne vende per fare 700 milioni di fatturato in un trimestre?).
Non stupisce che il fatturato globale ogni anno salga. Ogni anno acquista qualche altra società che aumenta gli introiti.
Quello che fa specie è il margine lordo. Considerando che ha divisioni in perdita, e altre con poco utile, nonostante il fatturato, il 62% di margine lordo è una cosa pazzesca! Che praticamente deriva tutto dalla vendita di CPU. Da sole mi sa che le permetterebbero di avere un margine vicino al 100%.
Finché può, fa bene. Ma credo che tra un po' non potrà più. Se AMD non fa cazzate parte di quei 4 miliardi dovrebbero essere dirottati verso le sue di casse, con Intel che perderà dia quote di mercato che di margine con i prodotti AMD equivalenti che costano la metà dei suoi. E se fa ancora meno cazzate anche buona parte di quei 8 miliardi del mercato consumer dovrebbero entrarle in cassa. QUi sarà più difficile portare via market share a Intel. Al supermercato il niubbo continuerà a cercare il bollino blu e giallo, ma sull'alta gamma AMD ha buoni prodotti e normalmente chi compra certi sistemi sa cosa compra e sa valutare. E su questi sistemi si fa margine migliore.
Vedremo se il mercato evolverà cominciando a riprendere la spinta evolutiva che è morta con Sandy Bridge e quel "magnifico" Bulldozer.
coschizza28 Aprile 2017, 18:25 #3
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Era e rimane un rullo compressore.
Ha fatturati paurosi in qualsiasi divisione, pure in quella che dovrebbe essere una cacchina come l'IoT (ma che caxxo vende in quel segmento? Modem? E quanti ne vende per fare 700 milioni di fatturato in un trimestre?).


anche gli iphone top di gamma usano modem intel in vari mercati
per il margine lordo invece ti faccio notare cht quando AMD era al top dello shere, intel comunque aveva lo stesso margine di guadagno anche se il concorrente era molto competitivo.
ziobepi28 Aprile 2017, 19:04 #4
Le mie fonti danno AMD sempre in perdita...
lunedì vedremo
CrapaDiLegno28 Aprile 2017, 20:03 #5
Originariamente inviato da: ziobepi
Le mie fonti danno AMD sempre in perdita...
lunedì vedremo


Le informazioni preliminari sull'andamento del trimestre indicano perdite o guadagni di pochi centesimi per azione. Sembra viaggi più o meno in pareggio. Queste ovviamente sono previsioni degli analisti.
Quello su cui si concorda è che il fatturato è sceso di molto. Che vuol dire meno vendite, probabilmente compensate da pesanti tagli nelle spese per mantenere un bilancio ragionevole.
marchigiano29 Aprile 2017, 00:46 #6
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Era e rimane un rullo compressore.
Ha fatturati paurosi in qualsiasi divisione, pure in quella che dovrebbe essere una cacchina come l'IoT (ma che caxxo vende in quel segmento? Modem? E quanti ne vende per fare 700 milioni di fatturato in un trimestre?).
Non stupisce che il fatturato globale ogni anno salga. Ogni anno acquista qualche altra società che aumenta gli introiti.
Quello che fa specie è il margine lordo. Considerando che ha divisioni in perdita, e altre con poco utile, nonostante il fatturato, il 62% di margine lordo è una cosa pazzesca! Che praticamente deriva tutto dalla vendita di CPU. Da sole mi sa che le permetterebbero di avere un margine vicino al 100%.
Finché può, fa bene. Ma credo che tra un po' non potrà più. Se AMD non fa cazzate parte di quei 4 miliardi dovrebbero essere dirottati verso le sue di casse, con Intel che perderà dia quote di mercato che di margine con i prodotti AMD equivalenti che costano la metà dei suoi. E se fa ancora meno cazzate anche buona parte di quei 8 miliardi del mercato consumer dovrebbero entrarle in cassa. QUi sarà più difficile portare via market share a Intel. Al supermercato il niubbo continuerà a cercare il bollino blu e giallo, ma sull'alta gamma AMD ha buoni prodotti e normalmente chi compra certi sistemi sa cosa compra e sa valutare. E su questi sistemi si fa margine migliore.
Vedremo se il mercato evolverà cominciando a riprendere la spinta evolutiva che è morta con Sandy Bridge e quel "magnifico" Bulldozer.


dico solo: 35$ di azione ti rendono 2,56$ di dividendo

ok sono cose diverse... ma se compri oggi una casa per affittarla, quanto ti rende? anche a farla semplice, un garage da 35k ti rende 2560€ l'anno? oltre 200€ al mese? col cavolo
GTKM29 Aprile 2017, 08:16 #7
Originariamente inviato da: marchigiano
dico solo: 35$ di azione ti rendono 2,56$ di dividendo

ok sono cose diverse... ma se compri oggi una casa per affittarla, quanto ti rende? anche a farla semplice, un garage da 35k ti rende 2560€ l'anno? oltre 200€ al mese? col cavolo


Beh, dati i numeri, non mi sembra nemmeno tanto sorprendente.
RaZoR9329 Aprile 2017, 09:24 #8
Originariamente inviato da: marchigiano
dico solo: 35$ di azione ti rendono 2,56$ di dividendo

ok sono cose diverse... ma se compri oggi una casa per affittarla, quanto ti rende? anche a farla semplice, un garage da 35k ti rende 2560€ l'anno? oltre 200€ al mese? col cavolo
Stai confondendo il dividendo in termini di $ con quello %. Intel ha un dividend yield del 3%(varia ogni giorno in funzione dell'andamento azionario) e paga 1.09$ per azione.

Se Intel pagase 2,56$ ad azione, le azioni non sarebbero certamente a 36$.
Nel complesso è un buon rendimento, ma c'è di meglio sul mercato. Rimandendo nei semiconduttori io acquisterei Qualcomm, che rende il 4,24% e ha un potenziale upside del valore azionario di almeno un 30-40%.
Evil_Sephiroth29 Aprile 2017, 13:31 #9
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Era e rimane un rullo compressore.
Ha fatturati paurosi in qualsiasi divisione, pure in quella che dovrebbe essere una cacchina come l'IoT (ma che caxxo vende in quel segmento? Modem? E quanti ne vende per fare 700 milioni di fatturato in un trimestre?).
Non stupisce che il fatturato globale ogni anno salga. Ogni anno acquista qualche altra società che aumenta gli introiti.
Quello che fa specie è il margine lordo. Considerando che ha divisioni in perdita, e altre con poco utile, nonostante il fatturato, il 62% di margine lordo è una cosa pazzesca! Che praticamente deriva tutto dalla vendita di CPU. Da sole mi sa che le permetterebbero di avere un margine vicino al 100%.
Finché può, fa bene. Ma credo che tra un po' non potrà più. Se AMD non fa cazzate parte di quei 4 miliardi dovrebbero essere dirottati verso le sue di casse, con Intel che perderà dia quote di mercato che di margine con i prodotti AMD equivalenti che costano la metà dei suoi. E se fa ancora meno cazzate anche buona parte di quei 8 miliardi del mercato consumer dovrebbero entrarle in cassa. QUi sarà più difficile portare via market share a Intel. Al supermercato il niubbo continuerà a cercare il bollino blu e giallo, ma sull'alta gamma AMD ha buoni prodotti e normalmente chi compra certi sistemi sa cosa compra e sa valutare. E su questi sistemi si fa margine migliore.
Vedremo se il mercato evolverà cominciando a riprendere la spinta evolutiva che è morta con Sandy Bridge e quel "magnifico" Bulldozer.


Secondo me anche chi è informato aspetterà i prossimi Ryzen per capire se AMD dopo questo OTTIMO exploit continuerà a migliorare o si fermerà
marchigiano29 Aprile 2017, 13:43 #10
Originariamente inviato da: RaZoR93
Stai confondendo il dividendo in termini di $ con quello %. Intel ha un dividend yield del 3%(varia ogni giorno in funzione dell'andamento azionario) e paga 1.09$ per azione


no più che altro mi sono confuso con quanto scritto da hwu "L'utile per azione previsto per il prossimo trimestre è attorno ai 53 centesimi di dollaro, e ai 2,56 dollari per l'intero anno. " mentre in effetti ho controllato sul nasdaq i vecchi dividendi erano attorno ai 25-27 cent a trimestre... come ti spieghi questa grossa discrepanza?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^