Il registro distribuito nel cloud con IBM Blockchain

Il registro distribuito nel cloud con IBM Blockchain

La tecnologia alla base delle criptovalute viene reinterpretata da IBM che la mette a disposizione di realtà che vogliano operare un meccanismo di registro distribuito sul cloud

di Andrea Bai pubblicata il , alle 18:11 nel canale Mercato
IBM
 

Nel corso della giornata di ieri IBM ha annunciato il nuovo rilascio di IBM Blockchain, servizio destinato al mondo enterprise che offre a società ed aziende la possibilità di creare, operare e monitorare registri distribuiti sul cloud di IBM. Ricordiamo che la tecnologia blockchain e il registro distribuito sono i presupposti su cui si fondano le criptovalute, tra cui la più famosa è Bitcoin.

E' già da diverso tempo che IBM studia le potenzialità della blockchain per usi enterprise, ritenuta una tecnologia che può andare oltre la semplice gestione di una criptovaluta e di transazioni monetarie completamente digitali e aprirsi ad ambiti di impiego molto più ampi. IBM ha inoltre annunciato varie applicazioni commerciali della IBM Blockchain che sono già esistenti o saranno presto allestite da varie società, tra i quali il provider di servizi di autenticazione SecureKey e la società cinese Energy-Blockchain Labs.

Lo sviluppo della IBM Blockchain è avvenuto anche grazie alla collaborazione con il progetto Hyperledger portato avanti da Linux Foundation, a cui IBM ha destinato risorse e conomiche e il lavoro di numerosi ricercatori e ingegneri software. La IBM Blockchain è basata sul codebase opensource Fabric di Hyperledger. Secondo quanto affermato da IBM, Fabric è costruito per sistemi enterprise ed è in grado di gestire più di mille transazioni al secondo in un ampio ecosistema di utenti.

Tra le realtà interessate alla IBM Blockchain, SecureKey ha intenzione di operare un progetto pilota che coinvolge sei istituti bancari canadesi. Il programma renderà più facile per i consumatori autenticare chi essi siano, in maniera efficiente, rispettosa della privacy e sicura. Quando un cliente vuole aprire un nuovo contratto con una società di servizi o un nuovo conto bancario può sfruttare tramite un'app mobile le funzionalità offerte da SecureKey. Se una delle banche partecipanti all'iniziativa ha già verificato l'identità del cliente, l'entità che crea il nuovo contratto può scegliere di appoggiarsi al registro distribuito per controllare che le informazioni del cliente siano attendibili. Le banche partecipanti includono BMO, CIBC, Desjardins, RBC, Scotiabank e TD, che hanno investito complessivamente 27 milioni di dollari in SecureKey.

Un'altra realtà che sta allestendo IBM Blockchain è Energy-Blockchain Labs. Questa società si propone a supporto di altre compagnie nel rispettare le limitazioni sulle emissioni di carbonio. L'uso di un registro distribuito per il tracciamento delle emissioni migliorerà l'efficienza nel mercato e la credibilità delle parti coinvolte.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^