Impennata degli abbonamenti a riviste digitali grazie a Newsstand di iOS5

Impennata degli abbonamenti a riviste digitali grazie a Newsstand di iOS5

L'editore Condé Nast registra una vera impennata nelle vendite di abbonamenti delle proprie riviste a seguito del debutto del nuovo iOS 5

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:57 nel canale Mercato
iOSApple
 

La casa editrice Condé Nast, responsabile dell'edizione di numerose riviste tra le quali le popolarissime Vogue, Wired, Golf Digest e Vanity Fair, ha annunciato nei giorni scorsi che le vendite di abbonamenti digitali delle proprie pubblicazioni sono cresciute del 268% a seguito del debutto della nuova funzionalità Newsstand di iOS5. Nella versione italiana del sistema operativo l'applicazione è chiamata "Edicola".

Secondo quanto afferma la casa editrice, gli abbonamenti per tutte le edizioni digitali delle proprie riviste (Allure, Brides Glamour, Self, GQ, Golf Digest, The New Yorker, Vanity Fai e Wired) sono cresciute del 268%, mentre le vendite delle singole copie sono cresciute del 142% rispetto ai dati registrati nelle precedenti otto settimane. A partire dal prossimo anno Condé Nast proporrà in forma digitale altre tre pubblicazioni: Condé Nast Traveler, Bon Appétit e la storica Vogue.

Monica Ray, Executive Vice President di Condé Nast, ha commentato: "Non potremmo essere più felici. E' chiaro che l'attenzione e la maggior visibilità offerta da Newsstand è stata percepita dal consumatore. Siamo consapevoli che l'impennata delle vendite è dovuta in parte al lancio della nuova funzionalità, ma siamo molto ottimisti nel vedere anche in futuro un consistente livello di crescita, maggiore di quanto abbiamo visto prima dell'introduzione di Newsstand".

Ad aprile l'editore espresse qualche dubbio sull'efficacia dei modelli di vendita delle riviste digitali su iPad, registrando vendite inferiori allo stimato che hanno spinto l'azienda a rallentare l'introduzione di nuovi titoli nel negozio virtuale di Apple. Condé Nast ha deciso poi di aderire al modello in-app subscription proposto da Apple nel corso del mese di giugno. Secondo alcune informazioni divulgate lo scorso mese la casa editrice è giunta ad una circolazione mensile di 500 mila numeri digitali, compresi 225 mila abbonati digitali.

La funzionalità Newsstand è stata introdotta da Apple in iOS5, reso disponibile al pubblico lo scorso 12 ottobre. L'obiettivo è quello di fornire all'utente un punto di riferimento che raccolga le pubblicazioni digitali già presenti in App Store, ma la cui ricerca poteva risultare scomoda, dispersiva e difficoltosa ai più, in una vera e propria edicola digitale.

In passato abbiamo già avuto modo di affrontare il tema di iPad e dell'editoria digitale, sia in occasione del debutto di The Daily, sia analizzando un po' più a fondo il modello di business in-app purchase che la Mela offre agli editori, in quest'altro approfondimento.

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
CrapaDiLegno26 Ottobre 2011, 16:42 #1
Le riviste giuste per i fighetti che comprano questi costosissimi dispositivi.

dotlinux26 Ottobre 2011, 16:45 #2
Allora per Zinio dobbiamo fare 3 articoli come minimo.
SaggioFedeMantova26 Ottobre 2011, 16:47 #3
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Le riviste giuste per i fighetti che comprano questi costosissimi dispositivi.


ti danno fastidio per caso?
AnonimoVeneziano26 Ottobre 2011, 16:48 #4
Originariamente inviato da: SaggioFedeMantova
ti danno fastidio per caso?


Eccerto, lui non ce li ha
Mr_Paulus26 Ottobre 2011, 16:49 #5
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Le riviste giuste per i fighetti che comprano questi costosissimi dispositivi.


è inutile che rosichi, le stanno azzeccando quasi tutte

e te lo dice un wp7 user.
PaveK26 Ottobre 2011, 17:33 #6
Mi basta un post come il primo del thread per capire quando Apple sta facendo la mossa giusta.
Giusto per la cronaca ci sono anche riviste di fotografia, scienza e national geographic.
Tutto questo oltre già a diversi quotidiani.
Tutta roba da "fighetti", eh sì.
!fazz26 Ottobre 2011, 18:27 #7
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Le riviste giuste per i fighetti che comprano questi costosissimi dispositivi.


ottimo flame

5 giorni
Dark-Net26 Ottobre 2011, 19:09 #8
Se ingranano anche qui... non ce n'è più per nessuno
PaveK26 Ottobre 2011, 19:40 #9
Originariamente inviato da: Dark-Net
Se ingranano anche qui... non ce n'è più per nessuno

Potresti anche vederla come: se ingranano anche qui, forse qualcuno torna a leggere quotidiani e riviste tecniche oltre che blog, forum e facebook, e la cultura ringrazia.
Da quando posso portarmi dietro tutti i libri sull'iPad leggo molto di più. Non mi è mai piaciuto caricarmi di peso e di volume per della carta che poi sarebbe rimasta anni su una libreria senza tornare nel circolo dell'uso.
uncletoma26 Ottobre 2011, 20:12 #10
Io spero solo che nessuno, che sia Apple od Amazon o B&N od altri, cerchi di metter fine all'editoria cartacea.
Il gusto tattile di certi libri è un piacere equiparabile sono ad un Lagavulin o ad un Ardbeg ben invecchiato.
E lo dico da Zinio user, certe riviste straniere qui da noi sono introvabili. Ecco, da questo punto di vista, e se i prezzi sono equiparabili a quelli del succitato portale, è un'ottima idea

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^