Importanti cambi nel management di AMD e OCZ

Importanti cambi nel management di AMD e OCZ

AMD annuncia l'uscita di scena del proprio CFO Thomas Seinfert; nella stessa giornata è la volta di OCZ che vede il proprio fondatore e storico CEO Ryan Petersen uscire di scena

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:46 nel canale Mercato
AMDOCZ
 

Lunedì 17 Settembre 2012 è stata giornata di importanti cambiamenti in alcune aziende impegnate nel settore dei componenti. E' infatti di ieri l'annuncio di AMD dell'abbandono di Thomas Seifert, Chief Financial Officer dell'azienda da 3 anni a questa parte che nel corso del 2011 ha operato come CEO ad interim traghettando l'azienda nel periodo intercorso dall'abbandono di Dirk Meyer alla nomina di Rory Read quale nuovo CEO.

Seifert, entrato in AMD provenendo da Qimonda, è stato responsabile del riassesto finanziario di AMD. L'azienda, complice una gestione non molto oculata delle proprie risorse interne, si trovava con una posizione debitoria di non facile gestione. Seifert è intervenuto a sanare questa situazione nel corso dei primi anni di attività quale CFO dell'azienda, da un lato riuscendo a ridurre tangibilmente la posizione debitoria di AMD ma dall'altro bloccando in parte le risorse necessarie per l'attività di ricerca e sviluppo.

Seifert lavorerà in AMD sino al prossimo 28 Settembre, venendo provvisoriamente sostituito da Devinder Kumar, senior vice president e corporate controller di AMD, sino a quando non sarà nominato un nuovo CFO. Dopo la nomina di Rory Read quale CEO dell'azienda, avvenuta poco più di 1 anno fa, Seifert era rimasto l'ultimo executive di spicco dell'azienda nominato dal precedente CEO ad essere ancora in AMD.

Passiamo ora ad OCZ: l'azienda americana, specializzata nella commercializzazione di soluzioni SSD, ha annunciato di aver nominato quale CEO ad interim Alex Mei, Executive Vice President e Chief Marketing Officer dell'azienda, prendendo il posto di Ryan Petersen che ha rinunciato a qualsiasi incarico interno.

Ryan Petersen è stato fondatore nel 2002 di OCZ, azienda per la quale ha recentemente operato quale CEO, Presidente e Direttore. Nel corso degli ultimi anni OCZ è stata capace di guadagnare una posizione molto importante nel mercato delle soluzioni SSD, benché a questo non sia corrisposta una situazione finanziaria solida. Il comunicato stampa rilasciato da OCZ non indica per quale motivo Petersen abbia rassegnato le proprie dimissioni; considerando le indiscrezioni delle passate settimane che davano OCZ come candidata all'acquisizione da parte di Seagate sembra possibile che la decisione di ieri sia legata anche a questo.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
maxmax8018 Settembre 2012, 17:27 #1
cambiare i capi quando ci sono problemi unanimantente riconosciuti da tutti rimasti insoluti, che non dovevano nemmeno esserci (BSOD su vertex3/agility3 & problemi di longevità per il vertex4, più l' uscita di SSD anonime come octane & petrol, ed il declino delle costosissime soluzioni revodrive), non ha senso...

con il successore del vertex4 la OCZ si gioca la reputazione..

discorso diverso per AMD, secondo me a parte che deve ancora lavorare sull' abbassamento del TDP, però con i nuovi processori ha fatto un' ottimo lavoro (in rapporto al prezzo) scegliendo una filosofia che non si pone in contrasto ad intel, ma piuttosto come alternativa..
Perseverance18 Settembre 2012, 18:21 #2
Sarà che me ne intendo poco ma amd credo che abbia fatto ottime scelte e considerazioni economiche a partire dal fanc....are la sua ex fonderia. Nell'articolo delle HD 8000 si vocifera di prezzi bassi, forse anche merito delle ultimissime scelte. Non riesco a giustificare questo cambio di CFO, ma forse non c'è niente da giustificare ed è il normale corso degli eventi.
PacK818 Settembre 2012, 19:12 #3
Per completezza alla notizia anche Nvidia ha perso un uomo di spicco: Mike Rayfield (general manager della divisione mobile),un vero peccato

Spero che queste figure vengano sostituite al più presto da altrettanto valide
zerothehero19 Settembre 2012, 19:26 #4
Non riesco a decifrare la strategia di AMD..hanno perso il treno dei tablet, il treno degli ultraportatili, il treno degli smartphone e dei netbook.. che stanno combinando?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^