In arrivo multa UE per Philips ed LG, cartello sui prezzi

In arrivo multa UE per Philips ed LG, cartello sui prezzi

Molte aziende del mondo dell'elettronica avrebbero fissato i prezzi dei televisori CRT per un decennio dopo la fine degli anni '90. La multa annunciata alla fine del mese

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:31 nel canale Mercato
LGPhilips
 

Sei realtà del mondo dell'elettronica, tra cui Philips ed LG Electronics, saranno multate entro la fine del mese dall'Unione Europea per aver messo in atto pratiche di cartello fissando i prezzi dei televisori a tubo catodico. La notizia è riportata dall'agenzia stampa Reuters.

Tra le realtà coinvolte, oltre alle due già citate, vi sono Samsung, Thomson, Panasonic (Matsushita) e Toshiba. La Commissione Europea ha portato avanti numerose indagini nel corso degli ultimi anni, e dovrebbe dare l'annuncio delle sanzioni il prossimo 28 novembre.

Le varie multe dovrebbero essere piuttosto corpose, dal momento che la pratica di cartello sarebbe stata portata avanti per oltre un decennio sin dalla fine degli anni '90. In questi frangenti l'Unione Europea ha la possibilità di penalizzare le compagnie fino al 10% dei rispettivi volumi d'affari.

Nella peggiore delle ipotesi, sebbene pare difficile che si possa arrivare a tanto, si tratterebbe di una multa di 2,26 miliardi di Euro per Philips e di 5400 miliardi di Won (3,89 miliardi di Euro) per LG Electronics. Secondo le informazioni disponibili, comunque ancora non ufficiali, pare che anche le joint-venutre LG Philips Display (Philips ed LG) e MT Picture Display (Matsushita e Toshiba) verranno colpite dalle sanzioni.

Due anni fa l'Unione Europea aveva inflitto una multa di 648 miloni di Euro a sei compagnie impegnate nel panorama degli LCD, tra cui Chunghwa Picture Tubes, Samsung Electronics ed LG Display, colpevoli di aver partecipato anch'esse in una strategia di cartello. Lo scorso anno altri 4 produttori di vetri per tubi catodici sono stati multati, per 128,7 milioni di Euro, anche in questo caso per aver fissato i prezzi.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Notturnia13 Novembre 2012, 10:34 #1
che spettacolo..

mi domando ..
1. dove andranno a finire quei 6 miliardi di euro ?
2. con un danno di quelle proporzioni fatto a LG e Philips.. cosa accadrà a noi ?.. posti di lavoro persi per licenziamenti al fine di coprire la multa o semplicemente aumento dei prezzi al fine di rientrare nella spesa senza fallire ?

mi son sempre chiesto dove finiscono i soldi che la EU commina come multa.. li rubano i nostri europarlamentari ? o servono a qualcosa ?.. 6 miliardi potrebbero far comodo per aiutare i paesi in via di difficoltà economica.. sono 17 euro pro capite per tutti gli abitanti dell'europa.. non sarebbe male :-D
Logan8513 Novembre 2012, 10:36 #2
Sarebbe ora di fare un multone da collasso, ad un paio di azienduccie che nell'ultimo anno, hanno triplicato il fatturato.. altro che cartello
nickmot13 Novembre 2012, 10:51 #3
Ma che curioso!
Nessuna di queste aziende è (più europea.
Philips TV è in mano a TPV (china), Thomson non è più francese da... Boh?
Le altre non lo sono mai state...
p4ever13 Novembre 2012, 11:10 #4
Originariamente inviato da: Notturnia
che spettacolo..

mi domando ..
1. dove andranno a finire quei 6 miliardi di euro ?
2. con un danno di quelle proporzioni fatto a LG e Philips.. cosa accadrà a noi ?.. posti di lavoro persi per licenziamenti al fine di coprire la multa o semplicemente aumento dei prezzi al fine di rientrare nella spesa senza fallire ?

mi son sempre chiesto dove finiscono i soldi che la EU commina come multa.. li rubano i nostri europarlamentari ? o servono a qualcosa ?.. 6 miliardi potrebbero far comodo per aiutare i paesi in via di difficoltà economica.. sono 17 euro pro capite per tutti gli abitanti dell'europa.. non sarebbe male :-D


quei soldini finiscono dritti dritti ad alimentare i boia della BCE, poi i 6 miliardi verranno "girati" ai paesi della EU in difficoltà al solito tasso da strozzinaggio, insomma le solite cose ormai...di sicuro non ci costruiscono parchi ed altalene per i bambini
hardwhere?13 Novembre 2012, 12:38 #5

mmmh

Ma sììì allora facciamogli fare quello che vogliono, chi se ne frega..
Magari è proprio grazie a queste pratiche che sono riusciti a comprarsi le aziende europee, oltre a poter far lavorare la gente come (quasi) schiavi.
Ma io mi domando: c'è un organismo che controlla che il consumatore non venga truffato.. E voi vi lamentate??!! Non ci si crede.
Posti di lavoro persi?? Costi in aumento??
Preferite un televisore a 299€ costruito e venduto da furbetti o uno uguale a 349€ venduto da un'azienda (tendenzialmente) corretta?
Calcolo sempliciotto: 4.000.000 di televisori a una media di 500(!) € l'uno fanno 2.000.000.000 €. Non mi sembra proprio la fine del mondo...
E comunque sia, se un'azienda scorretta avrà problemi, magari ne riemergerà un'altra che prima faticava ingiustamnete per le furberie della prima.. O no?
dedalo8913 Novembre 2012, 12:40 #6
Originariamente inviato da: hardwhere?
E comunque sia, se un'azienda scorretta avrà problemi, magari ne riemergerà un'altra che prima faticava ingiustamnete per le furberie della prima.. O no?


ci sta!

OT: Piccola soddisfazione nel ripensare al Nexus4 qui in italia
Red Baron 8013 Novembre 2012, 12:46 #7
Se fanno cartello sui prezzi, ok.
Ma la UE sa solo fare multe per far cassa... Ma pensare a fare politiche volte alla crescita delle nazioni, no?
Beltra.it13 Novembre 2012, 13:54 #8
Originariamente inviato da: Red Baron 80
Se fanno cartello sui prezzi, ok.
Ma la UE sa solo fare multe per far cassa... Ma pensare a fare politiche volte alla crescita delle nazioni, no?


concordo.

godo nel vedere LG multata cmq..

odio profondo verso tale azienda dai prodotti inutili, già visti, e praticamente sempre mal funzionanti
hardwhere?13 Novembre 2012, 15:02 #9

Le fonti?

Le fonti di ciò che dite? Quali sono? Mi spiegate come fate a sapere dove vanno a finire quei soldi? Per quel che mi risulta siamo il paese europeo che peggio utilizza, o meglio non utilizza i fondi UE messi a disposizione per investimenti/crescita. Ogni anno ci tocca sentire di fiumi di denaro che perdiamo a causa della nostra incapacità di utilizzarli. Le politiche di crescita si fanno a prescindere dalle multe. Mica si possono stanziare dei soldi con le multe che (magari) verranno..
Più che altro mi chiedo quanto costi all'Europa.. E quindi quanto CI costi vigilare su queste pratiche delle aziende. Personalmente penso che se una parte dei soldi delle megamulte andassero in parte a ripianare i costi di "vigilanza" o a migliorarne l'efficienza ne sarei contento perchè potrei contare su un organismo che fà anche i miei interessi, oltre che quelli di aziende serie.
Se questo compito fosse affidato all'antitrust italiana... AAHAHA...
... Saremmo capaci di metterci a capo un Fiorito o un Belsito o un Lusi o un Penati.. Devo continuare?
jno14 Novembre 2012, 00:20 #10

ci mancava proprio....

lavoro per philips....sono più di 3 anni che pian pianino ci stanno mandando a casa.... ..........ora spero che non approfittino di questa ennesima scusa per licenziarne ancora

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^