In calo la quota di mercato AMD tra i produttori di processori

In calo la quota di mercato AMD tra i produttori di processori

Scende dal 18,8% al 16,1% la quota di mercato detenuta da AMD nel settore dei processori; la diminuzione è tutta a vantaggio di Intel che passa all'83,3% del totale. Il calo principalmente dovuto ad una contrazione nel settore desktop

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:01 nel canale Mercato
IntelAMD
 

I più recenti dati sulle vendite di processori registrate nel corso del terzo trimestre 2012, elaborati da Mercury Research e ripresi da PCWorld in questa notizia, delineano uno scenario tutt'altro che roseo per AMD. La cosa non sorprende in quanto è allineata a quanto anticipato dalla stessa AMD con i propri risultati finanziari trimestrali.

La quota di mercato di Intel è passata dall'80,6% del terzo trimestre 2011 all'83,3% del trimestre da poco concluso; AMD ha registrato un consistente calo passando dal precedente 18.8% all'attuale 16,1%, con il resto del totale, pari allo 0,6%, detenuto dalla taiwanese VIA con le proprie soluzioni per sistemi embedded.

AMD è stata maggiormente colpita dalla contrazione nella domanda di soluzioni desktop, segmento di mercato che non solo cresce da anni molto meno di quello mobile ma che vede AMD totalizzare una quota importante delle proprie vendite complessive. Negative anche le vendite per quanto riguarda il comparto mobile, con dinamiche che hanno influenzato negativamente tanto AMD quanto Intel.

A livello globale c'è da registrare una contrazione nelle vendite complessive di processori del 9% circa nel terzo trimestre 2012 rispetto allo stesso periodo del 2011: si tratta della seconda maggiore contrazione nelle vendite trimestrali dal primo trimestre 2011. Nel confronto con il secondo trimestre 2012 il periodo da poco concluso ha visto una contrazione nel 4% nel numero di processori x86 commercializzati, chiaro segnale di come la domanda da parte dei consumatori non sia allineata a quanto registrato in passato.

A giustificare questa dinamica l'interesse verso le soluzioni tablet, prodotti verso i quali si stanno indirizzando molto acquirenti, e una certa attesa per il debutto del sistema operativo Windows 8 avvenuta nel corso del quarto trimestre. I produttori di PC stanno tutti cercando di promuovere nuove soluzioni basate su questo sistema operativo, con i sistemi Ultrabook che la fanno da padrona dal versante comunicazione ma che non riescono ancora ad essere così diffusi visti i prezzi complessivamente elevati ai quali sono proposti.

44 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
krocca08 Novembre 2012, 10:28 #1
Speriamo che i nuovi piledriver risollevino un po la situazione vista la loro validità.
Phenomenale08 Novembre 2012, 10:32 #2
Brutta notizia.
Mi permetto però di dissentire sull' ipotesi della causa "l' interesse verso le soluzion tablet". Secondo me la causa della perdita di mercato di AMD nella fascia desktop è stato il rapporto prestazioni/watt veramente pessimo dei FX-bulldozer: con 125W di TPD ed un IPC in single thread degno di una CPU di 5 anni fà.

Con Piledriver và meglio, ma è come chiudere la stalla dopo che sono scappai i buoi (i clienti)...
Pat7708 Novembre 2012, 10:38 #3
Logica conseguenza del valore generale delle proprie CPU, a meno di un cambio di leadership o un'acquisizione, la vedo dura per AMD.
Red Baron 8008 Novembre 2012, 10:39 #4
C'era da aspettarselo. Le soluzioni Intel sono di gran lunga le migliori al momento e su tutti i segmenti. AMD non è capace al momento di tirar fuori soluzioni ottime e competitive come ha fatto qualche anno fa.
serbring08 Novembre 2012, 10:42 #5
Originariamente inviato da: Red Baron 80
C'era da aspettarselo. Le soluzioni Intel sono di gran lunga le migliori al momento e su tutti i segmenti. AMD non è capace al momento di tirar fuori soluzioni ottime e competitive come ha fatto qualche anno fa.


dipende da quello che ci fai...

guarda questa review

http://www.phoronix.com/scan.php?pa...dver2&num=1
Red Wizard08 Novembre 2012, 10:59 #6
Pessima notizia.
Ho sempre cercato di supportare AMD con i miei acquisti e i miei consigli, ma se non riusciranno ad aumentare l'ipc dei propri core, il divario con Intel andrà ad aumentare sempre più.
Il mercato desktop, negli ultimi anni, è andato sempre più in calo, e nelle soluzioni mobili amd non è che sia brillata
netcrusher08 Novembre 2012, 11:18 #7
Secondo me l'errore che molti ancora oggi commettono e cercare di paragonare il top di gamma AMD con il top di gamma INTEL, cioè cosa vi aspettate da un FX-8350 che pagate 200 euro, che vada come un I7 3960X da 1000 euro?????? cioè bisogna pure essere obiettivi e smetterla con questi confronti che non hanno senso, l'FX-8350 è al momento il massimo che AMD può permettersi, adesso io mi chiedo di chi è la colpa a monte del progetto bulldozer??? dovrebbero prendersela con i progettisti che hanno dato per buona l'architettura (che in sostanza lo è senza considerare il problema del single threading, io non mi aspetto certamente che AMD competa con il top di gamma Intel ma almeno che mantenga la sua quota di mercato che le assicuri una buona salute, Intel è troppo forte a livello economico e quindi ha grandi risorse per la ricerca e lo sviluppo, ciononostante non è una società che non ha fatto parlare di sè in negativo, tra concorrenza sleale e compilatori che la avvantaggiano.
Pat7708 Novembre 2012, 11:30 #8
Originariamente inviato da: netcrusher
Secondo me l'errore che molti ancora oggi commettono e cercare di paragonare il top di gamma AMD con il top di gamma INTEL, cioè cosa vi aspettate da un FX-8350 che pagate 200 euro, che vada come un I7 3960X da 1000 euro?????? cioè bisogna pure essere obiettivi e smetterla con questi confronti che non hanno senso, l'FX-8350 è al momento il massimo che AMD può permettersi, adesso io mi chiedo di chi è la colpa a monte del progetto bulldozer??? dovrebbero prendersela con i progettisti che hanno dato per buona l'architettura (che in sostanza lo è senza considerare il problema del single threading, io non mi aspetto certamente che AMD competa con il top di gamma Intel ma almeno che mantenga la sua quota di mercato che le assicuri una buona salute, Intel è troppo forte a livello economico e quindi ha grandi risorse per la ricerca e lo sviluppo, ciononostante non è una società che non ha fatto parlare di sè in negativo, tra concorrenza sleale e compilatori che la avvantaggiano.


Bei discorsi triti e ritriti, il mercato però se ne frega leggermente delle strategie AMD, il mercato imho valuta un progetto in modo abbastanza analitico, va di più e consuma meno, prendo X.
Che 8350 costi 200 euro è un prezzo proporzionato alle performance, e di certo non fa bene al margine di guadagno, il problema vero è che hanno fatto scelte sbagliate in passato e se ne paga ora il prezzo, nel 2013 non presenteranno nulla e Intel esce con una nuova architettura, queste sono strategie suicide, senza contare i chipset che hanno 3-4 anni, o la scelta delle cpu ARM nei server, tutta la strategia per me è sbagliata e confusionaria, le azioni stanno andando a picco, serve urgentemente un acquisizione, una linea, e nuovi capitali.
leddlazarus08 Novembre 2012, 11:41 #9
la gente guarda alle prestazioni del i7-3970 e poi compra l'i3-2100.
poi dice: io ho intel perchè intel è la er mejo.

si pero' con l'i7-3970.
leddlazarus08 Novembre 2012, 11:46 #10
Originariamente inviato da: Pat77
Bei discorsi triti e ritriti, il mercato però se ne frega leggermente delle strategie AMD, il mercato imho valuta un progetto in modo abbastanza analitico, va di più e consuma meno, prendo X.
Che 8350 costi 200 euro è un prezzo proporzionato alle performance, e di certo non fa bene al margine di guadagno, il problema vero è che hanno fatto scelte sbagliate in passato e se ne paga ora il prezzo, nel 2013 non presenteranno nulla e Intel esce con una nuova architettura, queste sono strategie suicide, senza contare i chipset che hanno 3-4 anni, o la scelta delle cpu ARM nei server, tutta la strategia per me è sbagliata e confusionaria, le azioni stanno andando a picco, serve urgentemente un acquisizione, una linea, e nuovi capitali.


e secondo me tutto questo ritardo è dovuto al fatto di quell'azione riprovevole di intel ai danni di AMD ai tempi del P4 vs Athlon64.

intel ha potuto progredire cmq, mentre AMD si è dovuta arrabbattare come poteva, anche se aveva il processore migliore.

mi sa che 1,5 mld di $ sono stati pochi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^