In continua discesa i prezzi delle memorie NAND Flash

In continua discesa i prezzi delle memorie NAND Flash

La spinta nella domanda delle soluzioni SSD non è tale da riuscire a bilanciare gli elevati livelli di inventario: i prezzi delle memorie NAND continuano a scendere

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:38 nel canale Mercato
 

I contract prices delle memorie NAND flash hanno continuato a seguire una tendenza in discesa durante la seconda metà del mese di novembre, come indica Digitimes prendendo a riferimento i dati raccolti da DRAMeXchange. Sebbene nel corso delle ultime settimane si sia verificato un incremento degli ordinativi per le soluzioni SSD a stimolare la domanda di chip, sono i livelli di scorte al di sopra del normale che continuano a trascinare i prezzi verso il basso.

Anche in questo frangente le alluvioni in Thailandia rappresentano un fattore di particolare importanza: la produzione e le forniture di hard disk sono state duramente impattate, costringendo i produttori di sistemi PC a rivolgersi alle soluzioni SSD per poter proseguire la produzione dei sistemi finiti e spingendo così il consumo delle memorie flash che nel corso dell'ultimo mese ha subito un consistente rallentamento.

Le ripercussioni delle alluvioni hanno inoltre causato problemi alle vendite di macchine fotografiche digitali, rallentando anche il mercato delle schede di memoria. Nello stesso periodo le consegne globali di chip NAND flash destinati a dispositivi PC, smartphone e tablet sono rimaste afflitte da una generale debolezza. Una generale stagnazione ha inoltre caratterizzato le vendite di dispositivi NAND flash sul canale, contribuendo ad affossare i prezzi nelle ultime settimane di novembre.

Secondo i dati forniti da DRAMeXchange i contract price per i chip di tipo Multi-Level Cell sono scesi del 4%-6%, con le soluzioni da 32Gbit ad essere protagoniste della flessione più consistente. Con previsioni piuttosto incerte sulla domanda vi potrebbe essere un impatto sui prezzi a breve termine con il passaggio dei produttori alle tecnologie produttive di classe 2xnm e 1xnm.

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
vynnstorm02 Dicembre 2011, 17:12 #1
Tra poco ci scappa l'ssd
Capozz02 Dicembre 2011, 17:16 #2
Ottimo, ottimo.
hermanss02 Dicembre 2011, 18:17 #3
Beh che dire...speriamo sia la volta buona.
User11102 Dicembre 2011, 18:34 #4
perfetto
Portocala02 Dicembre 2011, 18:42 #5
Datevi una mossa e vendete sti Crucial M4 o Samsung 830 da 128GB a 100 euri!!!

gpat02 Dicembre 2011, 20:50 #6
64GB/50€ or GTFO.
bongo7402 Dicembre 2011, 21:06 #7
a me basterebbe un 20GB, tanto mandriva ripieno con 4GB sto larghissimo
dasaint03 Dicembre 2011, 08:34 #8

ottimo, ma...

... siamo ancora sui € 1,4 - 1,5 per GB, lontanucci dall'ottimale, quando arriveremo in prossimità di € 1 per GB si comincerà a ragionare: un bel 128GB SATA3 a 130-140 euro per S.O. + applicativi principali (photoshop, lightroom, ecc.) e risolti tutti i problemi di velocità.
Resta il problema dello storage: mi sa che ci vorranno diversi mesi per far tornare i prezzi degli HDD meccanici a livelli umani (gli idioti che ci stanno speculando, si renderanno conto ben presto del boomerang che hanno lanciato: un conto è un livello di disponibilità inferiore al normale, che giustificherebbe un certo innalzamento dei prezzi, altro è triplicare i prezzi di roba già in stock, DA UN GIORNO ALL'ALTRO!).
E così facendo, nel medio termine danneggiano di brutto i produttori di HDD...
rollo8203 Dicembre 2011, 08:48 #9
Originariamente inviato da: dasaint
... siamo ancora sui € 1,4 - 1,5 per GB, lontanucci dall'ottimale, quando arriveremo in prossimità di € 1 per GB si comincerà a ragionare: un bel 128GB SATA3 a 130-140 euro per S.O. + applicativi principali (photoshop, lightroom, ecc.) e risolti tutti i problemi di velocità.
Resta il problema dello storage: mi sa che ci vorranno diversi mesi per far tornare i prezzi degli HDD meccanici a livelli umani (gli idioti che ci stanno speculando, si renderanno conto ben presto del boomerang che hanno lanciato: un conto è un livello di disponibilità inferiore al normale, che giustificherebbe un certo innalzamento dei prezzi, altro è triplicare i prezzi di roba già in stock, DA UN GIORNO ALL'ALTRO!).
E così facendo, nel medio termine danneggiano di brutto i produttori di HDD...


i 120gb a 130-140€ si trovano già... se si riuscisse ad arrivare coi 120gb intorno ai 100€ se ne venderebbero veramente molti di più soprattutto adesso che per un 500gb sata standard ci vogliono 70-80€
djfix1303 Dicembre 2011, 11:01 #10
con gli ocz agility 3 si sta sui 140 euro 120GB a 500MB di scrittura e lettura percui chi si lamenta non ne ha mai provato uno!
chiaro che siamo tutti contenti del calo di prezzi ma già un SSD da 60GB tiene tutto quello che serve ad un sistema windows se affiancato da un tradizionale x i dati di stoccaggio!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^