In crescita la spesa di Apple per i semiconduttori

In crescita la spesa di Apple per i semiconduttori

Nel corso dei prossimi due anni la Mela potrebbe incrementare la propria spesa per l'approvigionamento di semiconduttori fino al punto da conquistare il primo posto in classifica, mettendosi alle spalle HP e Samsung

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:10 nel canale Mercato
SamsungAppleHP
 

iSuppli ha pubblicato il resoconto di un'analisi secondo la quale si prevede che Apple possa diventare il secondo più grande compratore di semiconduttori nel corso del 2011, con una tendenza che potrebbe portarla, nell'anno successivo, ad occupare il primo posto di questa particolare classifica.

Secondo le previsioni di iSuppli, la spesa di Apple per l'approvigionamento di semiconduttori arriverà fino alla quota di 16,2 miliardi di dollari nel 2011, che potenzialmente permetterebbe alla compagnia di Cupertino di mettersi Samsung Electronics alle spalle, che andrà ad occupare la terza posizione con una spesa prevista di 13,9 miliardi di dollari. Apple andrà in questo modo a tallonare Hewlett-Packard, che manterrà la prima posizione con una spesa prevista di 17,1 miliardi di dollari.

Min-Sun Moon, analista che ha condotto la ricerca per iSuppli, ha commentato: "La leadership nella spesa per i semiconduttori rappresenta una posizione di prestigio. Avanzare in questa classifica sta a significare che la compagnia ha avuto successo nell'introduzione sul mercato di nuovi prodotti e che sta allocando più fondi nelle attività di ricerca e sviluppo, fattori che, incidentalmente, incrementano l'originalità nell'innovazione".


Fonte: iSuppli

Secondo l'analista il raggiungimento del secondo posto in classifica rifletterebbe il successo della compagnia per iPhone 4 e iPad, due prodotti che hanno generato un enorme volume di vendita, una situazione ineguagliata da dispositivi di aziende concorrenti: "Gli investimenti della compagnia nel nuovo cellulare e nel tablet hanno pagato e continueranno a pagare per il futuro prossimo".

La crescita prevista nelle spese per i semiconduttori è un proseguimento dell'espansione cui Apple è stata soggetta negli ultimi anni: nel corso del 2009 la Mela ha registrato una crescita del 13% nelle spese per semiconduttori, in un periodo in cui la maggior parte dei produttori ha registrato una flessione. Per l'anno in corso la spesa di Apple dovrebbe crescere del 54% raggiungendo i 12,4 miliardi di dollari, e rappresenterà, se confermata, il più grande tasso di crescita rispetto a qualunque compagnia. Per il prossimo anno si prevede un incremento delle spese del 30,4%.

Per il corso del 2010 vi saranno altre importanti realtà, alle spalle di Apple, in termini di volume di crescita della spesa: Lenovo Group con un +47,1%, SanDisk Corporation con un +44,3%, Research in Motion con un +42,9%, Cisco Systems con un + 37,7% e Acer Inc. con una crescita nella spesa del 29,4%.

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Balid23 Luglio 2010, 14:57 #1

Non se ne può più

Scusate, ma ci rendiamo conto che ormai come minimo si da almeno una notizia al giorno su sta cacchio di Apple? Tutti i giorni Apple di qua, Apple di la, Apple, Apple, Apple; ma sta impazzendo il mondo o cosa? Cioè, ormai mancano solo notizie del tipo: "Jobs ha fatto il ruttino, scoppia nuova tendenza a New York", o "Jobs ha mollato un peto, i fedeli in adorazione", e poi stiamo a posto gente. A questo punto non si fa prima a fare un canale dedicato? Perché come da titolo, qua non se ne può più, ma davvero eh.
v1nline23 Luglio 2010, 14:59 #2
samsung il grosso dei chip di cui ha bisogno se lo produce da sola, no?
jitter223 Luglio 2010, 15:16 #3

@Balid

La verità è che solo in pochi si sono resi conto di quanto Apple sia diventata gigantesca e di quanta influenza abbia sia sul mercato che sulle tendenze. Che piaccia o meno.

Vent'anni fa si parlava solo di IMB.
Dieci anni fa si parlava solo di Microsoft.
Oggi si parla "solo" di Apple.

L'informatica è questo, se non ti va bene cambia interessi.
AlexSwitch23 Luglio 2010, 15:48 #4
Perchè gli analisti sarebbero di parte?? Come fai a dirlo? Su quali basi?
Prima di lanciare certe affermazioni, bisognerebbe pensarci su due volte....
Balid23 Luglio 2010, 15:49 #5
"L'informatica è questo"

Cioè? Apple produce ciarpame per griffettari e tutti quanti in ginocchio a lodare il nuovo imperatore? Non direi proprio. E poi di Microsoft e IBM non se ne mai parlato con tanta insistenza, né si è mai gridato al miracolo a ogni loro minimo passo come invece avviene con Apple. Ricordiamoci poi che Microsoft, nel bene e nel male, ha diffuso l'informatica e l'uso del computer nel mondo, IBM non ha bisogno di presentazioni. Apple invece, può ad esempio essere ricordata per l'Apple III, cioè un'intera generazione di computer gettata nella spazzatura perché l'incommensurabile Jobs pretese che non andava montata nessuna ventola al suo interno. Ed è da cose come questa che emerge la vera identità di Apple, quella di una società guidata da uno che d'informatica non ne capisce niente, quella di una società che vende solo mediocri prodotti alla moda.
DjLode23 Luglio 2010, 15:59 #6
Originariamente inviato da: Balid
"L'informatica è questo"

Cioè? Apple produce ciarpame per griffettari e tutti quanti in ginocchio a lodare il nuovo imperatore? Non direi proprio. E poi di Microsoft e IBM non se ne mai parlato con tanta insistenza, né si è mai gridato al miracolo a ogni loro minimo passo come invece avviene con Apple. Ricordiamoci poi che Microsoft, nel bene e nel male, ha diffuso l'informatica e l'uso del computer nel mondo, IBM non ha bisogno di presentazioni. Apple invece, può ad esempio essere ricordata per l'Apple III, cioè un'intera generazione di computer gettata nella spazzatura perché l'incommensurabile Jobs pretese che non andava montata nessuna ventola al suo interno. Ed è da cose come questa che emerge la vera identità di Apple, quella di una società guidata da uno che d'informatica non ne capisce niente, quella di una società che vende solo mediocri prodotti alla moda.


Sì sì
Tieni, fatti un pò di cultura:
http://it.wikipedia.org/wiki/Apple
mindsoul23 Luglio 2010, 16:11 #7
@Balid mi sembra esagerato un po il tuo commento.
Dire che la Apple vende prodotti mediocri... insomma quanti ne hai avuti? la tua esperienza personale su prodotti apple su cosa si basa? notizie su iphone con problemi al antenna o cosa? di preciso?
e poi parlare di Jobs che non ne capisce niente di informatica mi sembra altrettanto fuori luogo http://it.wikipedia.org/wiki/Steve_Jobs

é chiaro che si parla di Apple spesso visto successo dopo successo che hanno, visto che per 300 milioni di $ non ha superato la Microsoft in termini di utili, ultimamente...

Balid23 Luglio 2010, 16:15 #8
Toh, ma guarda, un mac-acaco tra noi, si fa chiamare DjCoso, ogni tanto apre bocca e dice cose curiose. Senti, il fatto che accosti il termine cultura ad Apple già ti qualifica per quello che sei. Pensa a pascolare nella tua piccola Reggio Emilia e lascia perdere i discorsi sensati, non sono roba per te.
AlexSwitch23 Luglio 2010, 16:23 #9
Originariamente inviato da: Albedro
Quando un qualcuno si ingozza di azioni AAPL sul Nasdaq e poi se ne esce in continuazione con mille mila proclami come ad es. iPad vendera' 12 milioni di pezzi entro brevissimo... sono persone del settore che fanno anche il loro tornaconto ..ovvero cercano in tutti i modi di far scaturire positivita' sul titolo Apple, dunque acquisti sulle azioni per incutere convinzione che chi le comprera' anche ora guadagnera' un sacco di soldi sui pronostici di fatturato ..tutto cio' per farle salire ( piu' acquisti arrivano nel book della quotazione del titolo piu' la lettera scompare a e si alza il prezzo) ... per poi sbolognarle a qualche altro pollo prima che ritraccino .. e portare a casa migliaia di $ di gain

la Borsa funziona cosi'


Forse di borsa e investimenti ne so qualcosa anche io.... e iSuppli non mi sembra un analista di settore " finanziario ", ma di " trading " di commodities e semilavorati per l'IT!!
Inoltre le società di analisi e consulenza, prima di esporsi in questa maniera, partono sempre da basi concrete ( vedi le ultime dichiarazioni del CEO LG sulla produzione degli schermi iPad - non riescono a soddisfare al 100% le richieste di Apple per eccesso di domanda )... L'affidabilità, soprattutto di questi tempi, è tutto e nessuno la rischierebbe per una vampata speculativa dal respiro cortissimo!!
Inoltre, nello specifico, Apple ( al pari di altre realtà come Microsoft ) non ha bisogno di questi " trucchetti " vista la sua solidissima base economica ( EBITD in continuo aumento, 0 debiti, più di 30 miliardi di dollari di liquidità in cassa ). Sicuramente una analisi storica del titolo AAPL ti sarebbe di aiuto.
AlexSwitch23 Luglio 2010, 16:25 #10
Originariamente inviato da: Balid
Toh, ma guarda, un mac-acaco tra noi, si fa chiamare DjCoso, ogni tanto apre bocca e dice cose curiose. Senti, il fatto che accosti il termine cultura ad Apple già ti qualifica per quello che sei. Pensa a pascolare nella tua piccola Reggio Emilia e lascia perdere i discorsi sensati, non sono roba per te.


Altro trollone intollerante che pensa solo a martellare sulla testa di altri utenti.... Segnalato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^