Inizio d'anno non semplice per Nokia tra smartphone e cellulari tradizionali

Inizio d'anno non semplice per Nokia tra smartphone e cellulari tradizionali

I risultati finanziari dei primi 3 mesi del 2013 evidenziano uno scenario complesso per Nokia, con un fatturato in calo complice vendite di telefoni cellulari tradizionali inferiori alla media. Buoni risultati per gli smartphone della serie Lumia ma la strada da percorrere in questo settore è ancora lunga

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:31 nel canale Mercato
NokiaLumia
 

Tempo di risultati finanziari trimestrali anche per Nokia. L'azienda finlandese ha reso pubblici i dati del primo trimestre 2013, registrando una forte contrazione del fatturato totale tanto con riferimento allo stesso periodo dello scorso anno quanto prendendo a paragone gli ultimi 3 mesi del 2012.

Il risultato di periodo è stato pari a 5,852 miliardi di Euro di vendite, in calo del 20% rispetto ai 7,354 miliardi del primo trimestre 2012 e del 27% prendendo come riferimento gli 8,041 miliardi di Euro del Q4 2012. Il risultato operativo è negativo per 150 milioni di Euro, perdita ben inferiore ai 1.338 milioni di Euro di 12 mesi fa ma in controtendenza rispetto all'utile operativo di 427 milioni di Euro del quarto trimestre 2012.

Dati di questo tipo non devono sorprendere, in quanto il primo trimestre dell'anno è tipicamente un periodo debole per le vendite nel settore dei dispositivi mobile e Nokia sconta le difficoltà nel mercato degli smartphone.

Analizzando in dettaglio le vendite registrate dal'azienda emerge come le vendite di smartphone abbiano toccato quota 6,1 milioni di pezzi nel trimestre dei quali 5,6 milioni di terminali della famiglia Lumia basati su sistema operativo Windows Phone. Il dato è interessante e in crescita ma ancora non così significativo rispetto al totale di smartphone iOS e Android venduti dai concorrenti. Nel trimestre precedente Nokia aveva totalizzato vendite per 4,4 milioni di smartphone della famiglia Lumia.

Dove Nokia ha registrato un dato negativo è nelle vendite di telefoni tradizionali, settore che storicamente rappresenta quello di maggior volume per l'azienda finlandese. Nei primi 3 mesi dell'anno Nokia ha venduto 55,8 milioni di questi prodotti, un dato in calo del 21% e accompagnato da un prezzo medio di vendita per terminale che è sceso dai precedenti 33 Euro agli attuali 28 Euro. Questa dinamica, più della diffusione delle proposte smartphone e il calo quasi a zero dei terminali basati su OS Symbian, è quello che spiega il crollo del fatturato in questo periodo.

La famiglia di soluzioni Asha, terminali avanzati che si pongono a metà strada tra gli smartphone e i telefoni tradizionali, hanno totalizzato vendite per circa 5 milioni di pezzi. In questo caso il calo è stato consistente, pari al 46%, a motivo di una pressione competitiva molto forte in questo segmento di mercato messa in atto dai concorrenti. E' ipotizzabile che alla luce di questa dinamica Nokia possa muoversi a breve per modificare la propria offerta di prodotti così da renderla maggiormente competitiva e attraente.

Resta ora da vedere in che misura Nokia sarà capace di incrementare le vendite delle proprie soluzioni smartphone della famiglia Lumia, per le quali continua a migliorare l'accoglienza da parte del pubblico ma che non sono ancora in grado di generare quegli elevati volumi attesi e sperati dall'azienda. Oltre a questo Nokia dovrà cercare di prestare attenzione anche al mercato dei telefoni cellulari tradizionali, business storico per l'azienda che a fronte di margini contenuti tende ad assicurare volumi produttivi estremamente elevati.

I risultati finanziari trimestrali completi di Nokia sono accessibili in questo documento pdf.

72 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo19 Aprile 2013, 10:33 #1
Nokia, liberati dal male!!!
Spectrum7glr19 Aprile 2013, 10:38 #2
Originariamente inviato da: acerbo
Nokia, liberati dal male!!!


quel male è l'unica nota positiva...e detto così potremmo dire lo stesso di Motorola: anche nel trimestre appena concluso (ieri c'è stata la trimestrale) continua a postare perdite...si deve liberare anche lei dal male?
Tedturb019 Aprile 2013, 10:50 #3
Per favore, basta fanboy microsoft o commenti pagati.
La scelta di del CEO di nokia e' ovviamente un male.
Non fosse altro perche se avesse continuato a produrre terminali con altri sistemi avrebbe potuto facilmente vendere piu del doppio degli smartphone che vende adesso.
Sicuro, non gratis. Avrebbe avuto bisogno di un team di sviluppo con relativi costi, ma non posso credere che vendere 5 milioni di terminali con un guadagno medio di 100 euro a terminale (e mi tengo basso) non riesca a coprire il costo di un team di sviluppo, che Elop ha frettolosamente smantellato e svenduto.

E per favore non incominciamo a sparare insulti su chi critica la scelta di nokia.
Mi pare che il mercato parli molto chiaro. Anzi, piu' chiaro di cosi..
dwfgerw19 Aprile 2013, 10:51 #4
Se nokia avesse abbracciato android, sarebbe diventata una delle tante e probabilmente avrebbe fatto la fine che sta facendo htc...I terminali android sono tutti uguali.
Windows Phone a livello di sicurezza, frammentazione e controllo, è l'unico vero concorrente di iOS a parer mio.
acerbo19 Aprile 2013, 10:51 #5
Originariamente inviato da: Spectrum7glr
quel male è l'unica nota positiva...e detto così potremmo dire lo stesso di Motorola: anche nel trimestre appena concluso (ieri c'è stata la trimestrale) continua a postare perdite...si deve liberare anche lei dal male?


Motorola é stata comprata da google, Nokia non mi pare sia di proprietà Microsoft, ha solo sottoscritto un contratto di esclusiva che la obbliga a non produrre smartphone android. Contenti loro ...
nickmot19 Aprile 2013, 10:57 #6
Originariamente inviato da: Spectrum7glr
quel male è l'unica nota positiva...e detto così potremmo dire lo stesso di Motorola: anche nel trimestre appena concluso (ieri c'è stata la trimestrale) continua a postare perdite...si deve liberare anche lei dal male?


Motorola dovrebbe vendere i telefoni per guadagnare.
Se non li immette nel mercato (od in mercati ristrettissimi) difficilmente riuscirà ad incassare.

Originariamente inviato da: Tedturb0
Per favore, basta fanboy microsoft o commenti pagati.
La scelta di del CEO di nokia e' ovviamente un male.
Non fosse altro perche se avesse continuato a produrre terminali con altri sistemi avrebbe potuto facilmente vendere piu del doppio degli smartphone che vende adesso.
Sicuro, non gratis. Avrebbe avuto bisogno di un team di sviluppo con relativi costi, ma non posso credere che vendere 5 milioni di terminali con un guadagno medio di 100 euro a terminale (e mi tengo basso) non riesca a coprire il costo di un team di sviluppo, che Elop ha frettolosamente smantellato e svenduto.

E per favore non incominciamo a sparare insulti su chi critica la scelta di nokia.
Mi pare che il mercato parli molto chiaro. Anzi, piu' chiaro di cosi..


HTC ha chiuso il primo trimestre del 2013 in difficoltà, con un utile di soli 2,85 milioni di dollari e un fatturato di 1,4 miliardi di dollari. Nello stesso periodo dello scorso anno l'azienda aveva raggiunto un fatturato di 2,2 miliardi di dollari e un utile di 470 milioni di dollari. Gli analisti si aspettavano un utile di 20 milioni di dollari.


Non è Android a far vendere, almeno non la sua presenza nei terminali in se.
E credo che i terminali HTC non siano certo da considerare dei rottami.

Dubito che varebbe venduto il doppio dei terminali, o che lo avrebbe fatto con risultati finanziari migliori.
Ricordo che gli incassi sui servizi vanno a google, quindi i produttori di telefono non hanno interesse a vendere milioni di telefoni senza guadagnarci, ma devono incassare con l'HW. Meglio meno terminali con margine buono che vagonate a margine nullo.
Bestio19 Aprile 2013, 11:22 #7
Io sono uno dei tanti che ex clienti affezionati Nokia, mi sono sempre trovato bene con i loro prodotti, e sicuramente se avessero proposto un terminale Android lo avrei sicuramente preferito rispetto ad altri marchi.
Ma se un domani facessero davvero un "surface phone" potrei anche dare una possibilita' a Microzozz, peccato che pare abbiano frenato su questo progetto.
alexdal19 Aprile 2013, 11:24 #8
Tedturbo tu sei un fanboy pagato da google o samsung.

Lumia sta andando bene. Infatti non reggono il passo delle vendite.

I guai di Nokia sono Antichi e Samsung a preso il posto nei cuori della gente.
Android non piace veramente, ma prendono samsung con quello che ha dentro.

Il problema di Nokia e' profondo e non e' degli smartphone. Infatti gli Asha con symbian s40 scendono
i telefoni economici scendono.

Facendo un confronto: basta vedere Xbox: nato dal nulla la prima serie era ultima in classifica ma la 360 e' sempre sopra la storica ps. e Nintendo ora e' scesa.

Il mercato si muove velocemente, e i cellulari si cambiano ogni 2 anni.

Nei prossimi due anni si venderanno 5 miliardi di cellulari. L'importante e' innovarsi

Tedturb019 Aprile 2013, 11:27 #9
Aggiungo che un terminale nokia con android sarebbe preferibile alla concorrenza anche solo per il valore aggiunto che solitamente nokia mette nelle proprie soluzioni.
E mi riferisco a mappe offline vettoriali navteq, ad un imaging solitamente superiore a quello della concorrenza, e ad altre piccole cose interessanti, sviluppate da Nokia e non, che solitamente gli utenti nokia hanno gratuitamente, invece di avere un telefono col bloatware samsung installato, per capirci.
Tedturb019 Aprile 2013, 11:29 #10
Originariamente inviato da: alexdal
Tedturbo tu sei un fanboy pagato da google o samsung.

Lumia sta andando bene. Infatti non reggono il passo delle vendite.

I guai di Nokia sono Antichi e Samsung a preso il posto nei cuori della gente.
Android non piace veramente, ma prendono samsung con quello che ha dentro.

Il problema di Nokia e' profondo e non e' degli smartphone. Infatti gli Asha con symbian s40 scendono
i telefoni economici scendono.

Facendo un confronto: basta vedere Xbox: nato dal nulla la prima serie era ultima in classifica ma la 360 e' sempre sopra la storica ps. e Nintendo ora e' scesa.

Il mercato si muove velocemente, e i cellulari si cambiano ogni 2 anni.

Nei prossimi due anni si venderanno 5 miliardi di cellulari. L'importante e' innovarsi


esatto, nei prossimi due anni si venderanno 5 miliardi di cellulari, praticamente solo smartphone, e nokia ne vendera 10 milioni.
Se questo e' andare bene siamo a posto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^