Innovazione e tecnologia per i futuri prodotti Acer

Innovazione e tecnologia per i futuri prodotti Acer

Dopo l'abbandono di Gianfranco Lanci Acer delinea la propria strategia per il futuro, alla ricerca di un aumento dei propri margini operativi

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:49 nel canale Mercato
Acer
 

L'abbandono di Gianfranco Lanci alla direzione di Acer sembra aver aperto una stagione di importanti cambiamenti per l'azienda taiwanese, alla ricerca di una strategia che possa guidarla all'ottenimento di superiori margini operativi rispetto a quanto raccolto sino ad ora.

Il product mix di Acer, infatti, è al momento attuale conformato in modo tale da premiare i volumi di vendita più che i margini; questi ultimi sono infatti inferiori al 2%, risultato che potrebbe porre ulteriore pressione finanziaria sull'azienda taiwanese.

La strategia che si sta delineando è quindi quella di puntare maggiormente nella direzione dell'innovazione e della ricerca e sviluppo, immettendo sul mercato prodotti che per caratteristiche tecniche, novità tecnologiche e design possano meglio differenziarsi da quelli dei principali concorrenti.

E' proprio dalle parole di JT Wang, Presidente e attualmente anche CEO dell'azienda, che emerge questa nuova direzione futura per Acer. Wang, in occasione di una conferenza con gli investitori tenutasi negli scorsi giorni in Svizzera, ha confermato come la crescita futura di Acer debba andare nella forma della diversificazione di prodotto incentrata sull'innovazione e sulla qualità.

Questa strategia implicherà costi maggiori in ricerca e sviluppo, con un conseguente impatto sui margini operativi. Le stime indicano un impatto previsto tra lo 0,2% e lo 0,3%, che dovrebbe essere abbondantemente bilanciato dai superiori margini unitari che i nuovi prodotti dovrebbero permettere di realizzare.

Quali le stime per l'anno 2011? Secondo Acer le previsioni per il secondo trimestre 2011 sono interessanti: le vendite di PC dovrebbero mantenersi sui livelli dei primi 3 mesi dell'anno mentre ulteriori margini sono attesi dalle soluzioni tablet, che proprio in questi mesi sono destinate a guadagnare spazio sul mercato.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Muppolo12 Aprile 2011, 15:37 #1
Ok per Innovazione e Tecnologia
ma vogliamo anche Qualità e Assistenza
argent8813 Aprile 2011, 00:48 #2
Io non capisco.
Quindi manterranno i pc come adesso e venderanno ANCHE tablet. Questo lo sapevamo già. Come d'altronde è facile capire che sui tablet e sugli smartphone ci siano maggiori margini di guadagno.

@Muppolo
Ho avuto molti prodotti Acer, mai avuto un problema ascrivibile solo a loro.
Assistenza a carico totalmente loro e più veloce del previsto.
Magari sono fortunato, ma non ho mai vinto al bingo né al lotto.
Baboo8513 Aprile 2011, 09:41 #3
Originariamente inviato da: Muppolo
Ok per Innovazione e Tecnologia
ma vogliamo anche Qualità e Assistenza


Per Acer e' meglio vendere vagonate di pc anche se piu' della meta' sono fatti male, piuttosto che venderne pochi ma buoni.

Il suo successo e' per quello e per il fatto che, data la pessima qualita', i suoi prodotti costano meno della concorrenza.

Che poi spezzo una lancia a favore sui netbook e smartphone che non mi sembra di aver sentito particolari lamentele... Sui notebook veri e propri stendo un velo pietoso, mi giro per non guardare...

Per l'assistenza invece non saprei cosa dire. Perche' qualsiasi cosa succeda al notebook te lo riparano (ancora mi devono spiegare cosa significa "distaccamento del radiatore della cpu" del note del mio amico, che il dissipatore e' fissato con 4 viti autobloccanti). Spesso male ma te lo riparano.

@argent88: tutto a carico loro un paio di balle, il mio amico e' dovuto andate a Lainate a darglielo (dato che in zona aveva altro da fare) perche' la spedizione era a carico suo... E non e' il primo, a meno che non lo acquisti nei negozi (e li' ci pensano loro)...
matteo222214 Aprile 2011, 15:46 #4
Il discorso assistenze è sempre un problema. C'è chi ha fortuna e gli va tutto bene e chi non ne esce più

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^