Intel accende lo scontro tra Ultrabook e tablet

Intel accende lo scontro tra Ultrabook e tablet

Il prototipo Nikiski rappresenta un chiaro tentativo di rispondere all'erosione del mercato notebook da parte dei tablet PC e di continuare a presidiare il mercato

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:59 nel canale Mercato
IntelUltrabook
 

Intel al CES ha dimostrato lo scorso lunedì il prototipo di un ultrabook chiamato Nikiski - ne abbiamo parlato qui - caratterizzato dalla presenza di un pannello touch anche a portatile richiuso che permette di compiere operazioni in stile tablet.

Sebbene solamente sottoforma di prototipo, Nikiski potrebbe rappresentare il primo tentativo da parte dei produttori di notebook e ultrabook di ostacolare la diffusione dei sistemi tablet, che stanno a poco a poco erodendo il mercato delle soluzioni notebook.

Matthew Wilkins, principal analyst per l'area compute platform research di IHS, commenta: "Nikiski e prodotti ibridi simili aiuteranno il mercato PC a contrastare l'arrembaggio dei media tablet. I consumatori chiaramente amano la convenzienza e la facilità d'uso dei tablet. Per questo offrire un dispositivo con form factor sottile che può essere usato sia come tablet, sia come notebook, rappresenta una proposta molto più competitiva per i produttori di PC. Con i tablet a rosicchiare la crescita del mercato notebook, questo genere di dispositivi sono un elemento di importanza critica per l'industria PC. Intel al CES ha commentato che il lavoro numero uno per la compagnia è quello di rendere possibile un prodotto ibrido e convertibile come Nikiski, mostrando quanto gli ultrabook tablet-style siano importanti per la sua futura crescita".

Attualmente i sistemi ultrabook rappresentano ora il segmento a più rapida crescita nel mercato PC. IHS prevede che le consegne di soluzioni ultrabook siano capaci di arrivare a 29 milioni di unità nel 2012, partendo da un volume di consegne di meno di un milione nell'anno appena concluso. Per il 2015 le consegne arriveranno a 136 milioni rappresentando il 43% delle consegne globali di PC, in crescita dal 2% del 2011 e dal 13% del 2012.

Non è certo casuale l'enfasi con la quale Intel cerca di promuovere soluzioni convertibili di questo tipo: i sistemi tablet fanno leva su processori basati su architetture ARM e la stessa Intel non è ancora stata capace di proporre una alternativa x86 veramente convincente. Proporre un sistema ultrabook convertibile - che faccia uso, pertanto, di componenti convenzionali - può consentire al colosso di Santa Clara di continuare a presidiare il mercato contenendo l'impatto portato dalle soluzioni tablet. Questo, almeno, fino a quando non inizieranno a circolare i primi ultrabook e notebook provvisti di processori ARM, non appena saranno disponibili le architetture Cortex A15 dell'azienda britannica.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rudyduca11 Gennaio 2012, 10:35 #1
Di sicuro al momento è inpensabile avere un tablet senza pc per gestirlo.
Rudyduca11 Gennaio 2012, 10:48 #2
Quel che ora si attende, oltre ad un form factor piacevole e cool e un peso contenuto, è capire se finalmente ci sarà una reale capacità di stare per un periodo di tempo accettabile, lontani da alimentatore e rete elettrica.

I notebook attuali sono infatti ormai per il 90% dei casi reali sostituti dei dekstop per potenza di calcolo e operatività, solo che dei dekstop mantengono anche la necessità di rimanere connessi alla rete elettrica tranne che per "emergenze"!
Se con gli ultra e le nuove piattaforme hardware si riuscissero a raggiungere autonomie di svariate ore allora potremmo parlare di reale cambiamento nella portatilità dei notebook.
fried_funk11 Gennaio 2012, 13:50 #3
..probabilmente "convenienza" andava tradotto con "comodità", perchè se c'è una cosa che i tablet di oggi non sono, è l'essere convenienti !!!
vicesig12 Gennaio 2012, 00:27 #4
"..probabilmente "convenienza" andava tradotto con "comodità", perchè se c'è una cosa che i tablet di oggi non sono, è l'essere convenienti !!! "

Tablet Archos 8" con capacitive e un dual core a 1 ghz, 260 € tutto incluso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^