Intel Capital investe sull'infotainment automobilistico

Intel Capital investe sull'infotainment automobilistico

Il ramo di Intel dedicato agli investimenti stanzia 100 milioni di dollari per le attività legate allo sviluppo di tecnologie nel campo infotainment

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:46 nel canale Mercato
Intel
 

Durante i giorni passati Intel Capital ha annunciato un fondo di investimento di 100 milioni di dollari allo scopo di accelerare l'innovazione e l'adozione di nuove tecnologie e servizi dedicati all'industria automobilistica. Intel Capital è la prima realtà di investimenti tecnologici che annuncia un impegno nel settore dell'innovazione tecnologica automobilistica, a conferma di quanto siano particolarmente attendibili le stime elaborate nel corso delle passate settimane da iSuppli proprio riguardo al settore dell'infotainment automobilistico.

Intel Capital Connected Car Fund investirà per i prossimi anni in compagnie impegnate nello sviluppo di hardware, software e servizi per nuove applicazioni in-veichle. Arvind Sodhani, presidente di Intel Capital, ha commentato: "La tecnologia è diventata parte integrante della vita di tutti i giorni, con i consumatori che richiedono un accesso continuo alla rete e ad un flusso costante di informazioni, notizie, intrattenimento e social media. Le automobili devono essere in grado di offrire queste esperienze coinvolgenti in maniera sicura. Intel Capital Connected Car Fund sosterrà lo sviluppo di tecnologie che migliorano l'esperienza in-veichle del futuro".

L'annuncio è parte di una attività di ampio respiro alla quale partecipano, oltre ad Intel, anche i produttori di automobili ed i fornitori di soluzioni di infotainment veicolare con l'obiettivo di concretizzare il concetto di "automobile connessa", dove grazie alle tecnologie di context-awareness sarà possibile offrire le giuste informazioni al momento giusto, nella migliore maniera per mantenere informati il conducente ed i passeggeri o per intrattenerli, garantendo al contempo la sicurezza necessaria. Imprescindibile per l'auto connessa sarà la comunicazione con la cloud (come nel caso del prototipo Evos di Ford), con le infrastrutture dei trasporti e anche con altri veicoli in maniera tale da poter fornire servizi di assistenza di guida avanzata al pilota e informazioni in tempo reale sul traffico, per ottimizzare il flusso veicolare.

Staci Palmer, responsabile della divisione Automotive Solutions di Intel, commenta: "Entro il 2014 le automobili saranno tra le prime tre aree a più rapida crescita per dispositivi connessi e contenuti internet. L'esperienza di Intel nello sviluppo di tecnologie di personal computing, cloud computing, software e sicurezza porterà un nuovo livello di innovazione all'auto per migliorare l'esperienza di conducenti e passeggeri".

Il CEO di Intel, Paul Otellini ha inoltre annunciato l'apertura del nuovo Automotive Innovation and Product Development Center, un programma di portata accademica focalizzato sull'in-veichle infotainment e sulla telematica, così come l'espansione delle attività nel campo automotive di Intel Labs Experience e Interaction Research.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^