Intel continua a credere in WiMAX e Moorestown

Intel continua a credere in WiMAX e Moorestown

Nonostante i dubbi dei produttori partner taiwanesi, Intel conferma l'impegno profuso nella promozione di WiMAX e della piattaforma MID con Moorestown

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:32 nel canale Mercato
Intel
 

Alcuni partner taiwanesi di Intel hanno avanzato alcune ipotesi secondo le quali il colosso di Santa Clara potrebbe decidere di riconsiderare, alla fine del 2009, il proprio impegno nello sviluppo e nella promozione di alcune tecnologie e piattaforme.

In particolar modo, secondo quanto riporta il quotidiano Digitimes, il riferimento è a WiMAX e Moorestown: secondo i partner taiwanesi del colosso di Santa Clara le strategie di business in questi campi potrebbero essere rimesse in discussione nel caso in cui le soluzioni MID non dovessero raggiungere vendite allineate alle stime e se il mercato WiMAX non si svilupperà secondo le aspettative.

Il mercato delle soluzioni MID, infatti, deve fronteggiare la considerevole diffusione dei sistemi netbook, mentre invece le tecnologie di connettività LTE (Long Term Evolution) sembrano sgomitare a fianco di WiMAX per proporsi come piattaforme di telecomunicazioni di prossima generazione.

Intel avrebbe comunque smentito le voci, dichiarando di mantenere immutato il proprio impegno nella promozione delle tecnologie WiMAX e delle piattaforme MID. L'azienda di Santa Clara ha infatti dichiarato di essere più che soddisfatta del ritmo con il quale le reti e servizi WiMAX si stanno diffondendo su scala mondiale, sebbene la vera crescita di questa tecnologia deve essere inteso come un obiettivo di lungo termine.

Per ciò che concerne i sistemi MID, Intel crede che la piattaforma Moorestown sia ben collocata sul mercato da poter rispondere alle esigenze degli utenti per ciò che concerne la fruizione di contenuti web in mbilità. Le posizioni di Intel sembrano essere suffragate da due importanti notizie circolate nel corso degli ultimi giorni: innanzitutto l'annuncio di LG relativo alla collaborazione per lo sviluppo di una soluzione MID basata su Moorestown, la cui commercializzazione è prevista per il prossimo anno ed in secondo luogo le considerazioni espresse da WiMAX Forum riguardanti la diffusione delle reti WiMAX, delle quali abbiamo discusso in questa notizia.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
za8717 Febbraio 2009, 18:05 #1
anche io continuo a credere e a sperare nel wimax...
supertigrotto17 Febbraio 2009, 18:15 #2

pure io ma........

Quando di mezzo ci sono grossi interessi (leggi i giganti delle tlc mobili e fisse) i passi verso questa tecnologia rallentano,rallentano,rallentano.......
Tipo le tecnologie alternative al petrolio......
cristian517 Febbraio 2009, 18:16 #3
evvai intel!
Kuarl17 Febbraio 2009, 18:23 #4
wimax come il petrolio? mi sembra un paragone quantomai forzato. Il wimax si sta sgonfiando semplicemente perché non ha mantenuto le promesse fatte in partenza, vale a dire celle con un raggio di 50km e bandwidth da capogiro.

Alla fine le reti wimax installate sono più lente dell'umts e costano uguale. Le celle sono piccole e per far funzionare la baracca bisogna portare la fibra sotto ogni ripetitore.
papk17 Febbraio 2009, 18:48 #5
Fa bene intel. Anche la povincia di vicenza ha investito nel wi-max per coprire tutto il territorio con l'uso di ripetitori.
Attila1688117 Febbraio 2009, 18:55 #6
non mi risulta che siano piu lente e abbiano poca copertura le celle... boh poi l'umbria sarà un altro pianeta non lo so e il wimax di aria un altro tipo di servizio...
robertogl17 Febbraio 2009, 21:16 #7
Originariamente inviato da: papk
Fa bene intel. Anche la povincia di vicenza ha investito nel wi-max per coprire tutto il territorio con l'uso di ripetitori.


potresti chiarirmi sta cosa?la roba su vicenza,non ne avevo mai sentito parlare...
]Rik`[17 Febbraio 2009, 22:26 #8
speriamo che Aria prenda il via, altrimenti col cavolo che ci trovo lavoro a fine anno
ciocia18 Febbraio 2009, 16:39 #9
Ma esiste un sito italiano dedicato al wimax, dove segue la continua copertura attuale e futura nazionale del wimax?
papk18 Febbraio 2009, 18:43 #10
[quote]Originariamente inviato da: papk
Fa bene intel. Anche la povincia di vicenza ha investito nel wi-max per coprire tutto il territorio con l'uso di ripetitori.


potresti chiarirmi sta cosa?la roba su vicenza,non ne avevo mai sentito parlare...[quote]

l'ho letto ieri sul giornale di vicenza. La provincia a stanziato un fondo per portare alle zone più austiche (come l'altopiano di asiago) internet veloce trammate wi-max.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^