Intel e Altera, un matrimonio da 16,7 miliardi di dollari

Intel e Altera, un matrimonio da 16,7 miliardi di dollari

Intel comunica l'acquisizione di Altera, azienda specializzata in soluzioni FPGA, per un controvalore che è record. L'operazione verrà completata entro 6-9 mesi e aprirà spazio a nuove opportunità di business per l'azienda americana

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:31 nel canale Mercato
Intel
 

Si tratta della più importante acquisizione, se usiamo come parametro di analisi il controvalore, tra quelle portate a termine da Intel nella sua storia. Parliamo di Altera, azienda per la quale Intel ha annunciato di voler completare l'acquisizione per un controvalore di 16,7 miliardi di dollari.

L'operazione richiederà tempo prima di venir completata, indicativamente tra 6 e 9 mesi; Intel riconoscerà un prezzo di 54 dollari in contanti per ogni azione di Altera.

Altera già da tempo collabora con Intel: è infatti nelle fabbriche produttive di quest'ultima che vengono costruiti i chip FPGA (field-programmable gate arrays) della prima che i propri clienti utilizzano per svariati ambiti di utilizzo riprogrammandoli a seconda delle esigenze.

Una volta completata l'acquisizione Altera verrà inglobata in Intel come una business unit. I prodotti Altera verranno presumibilmente affiancati alle soluzioni Xeon di Intel all'interno delle proposte destinate agli ambiti data center.

Con una operazione di questo tipo Intel punta sia a rafforzare la propria presenza nel mercato delle soluzioni per datacenter, dove già detiene una quota di mercato di circa il 95%, sia ad aprire spazi di espansione verso nuovi segmenti di mercato attualmente non presidiati con proprie soluzioni.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
emanuele8302 Giugno 2015, 12:12 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.businessmagazine.it/news...lari_57482.html

Intel comunica l'acquisizione di Altera, azienda specializzata in soluzioni FPGA, per un controvalore che è record. L'operazione verrà completata entro 6-9 mesi e aprirà spazio a nuove opportunità di business per l'azienda americana

Click sul link per visualizzare la notizia.


La fine del duopolio FPGA tra xilinx e Altera. Significa anche la fine della concorrenza. SE Intel non investe in ambito FPGA Xilinx si siederà sugli allori e addio corsa all'innovazione. Non credo che Intel sia interessata a espandere il segmento FPGA, ma d acquisire brevetti e knowledge per i suoi SOC o SIP.
Lavorando in ambito FPGA è un gran peccato (io speravo che la valutassero di più.
Rimane la speranza che Intel investa e non inglobi...
LMCH02 Giugno 2015, 18:46 #2
Originariamente inviato da: emanuele83
La fine del duopolio FPGA tra xilinx e Altera. Significa anche la fine della concorrenza. SE Intel non investe in ambito FPGA Xilinx si siederà sugli allori e addio corsa all'innovazione. Non credo che Intel sia interessata a espandere il segmento FPGA, ma d acquisire brevetti e knowledge per i suoi SOC o SIP.
Lavorando in ambito FPGA è un gran peccato (io speravo che la valutassero di più.
Rimane la speranza che Intel investa e non inglobi...


Apparentemente Intel vuole continuare ad investire anche sul mercato "classico" di Altera.
Hanno pure annunciato che continueranno lo sviluppo della linea di prodotti Altera con core ARM (ma probabilmente alla prima occasione cominceranno subito a cercare di proporre alternative basate su x86).
emanuele8302 Giugno 2015, 20:23 #3
Se poi sono ottimizzati per low power multi core (ne bastano 2 ma 4 sono comodi) e hanno architettura a 64 bit ben venga.
che serve a questo mercato sono toolsuite serie con debug attendibili (specialmente in ambito SOC) e gestione accurata degli IP core. Ad oggi con xilinx se progetti un sistema con una versione di toolsuite, effettuare un upgrade alla nuova versione crea più bug di quelli che risolve. Da noi in azienda ci sono macchine in magazzino con windows 2000 e toolsuite vecchie di 10 anni per quando salta fuori un bug dal cliente che ha una vecchia scheda. Fare update è impossibile (era impossibile) oggi è meno improponibile ma comunque una grossa rottura.

Speriamo che intel porti novità ma la vedo moto dura

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^