Intel introduce Xeon DP a 533 Mhz di bus

Intel introduce Xeon DP a 533 Mhz di bus

Intel introduce ufficialmente la frequenza di bus di 533 Mhz per le proprie cpu Xeon DP, con frequenze di clock che raggiungono i 2,8 Ghz

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 18:36 nel canale Mercato
Intel
 
Nella giornata di oggi, prima di apertura del Comdex 2002 di Las Vegas, intel introduce ufficialmente le nuove cpu Xeon per workstation biprocessore e server multiprocessore. Per entrambe le versioni sono introdotte significative innovazioni.

La nuova versione Xeon DP è passata alla frequenza di bus Quad Pumped di 533 Mhz, dopo aver utilizzato quella a 400 Mhz; la nuova versione di cpu in commercio ha frequenza di clock di ben 2,8 Ghz, un valore molto elevato per una piattaforma biprocessore.

xeon_dp_28.jpg
Xeon DP 2,8 Ghz (fonte: Anandtech)


Assieme alla nuova cpu Intel ha presentato ufficialmente il chipset E7505, meglio noto con il nome in codice di Placer; questa soluzione vanta supporto per la frequenza di bus di 533 Mhz, unitamente ad un controller memoria DDR Dual Channel con supporto alla memoria DDR266.

La seconda cpu Intel per sistemi Server è stata in realtà introdotta lo scorso 4 Novembre; si tratta dello Xeon MP per sistemi sino a 4 vie, con frequenza di clock sino a 2 Ghz e cache L3 in quantitativo sino a 2 Mbytes. Questo processore, come già indicato, utilizza il processo produttivo a 0.13 micron e integra 256 Kbytes di cache L2.

xeon_mp_2ghz.jpg
Xeon MP 2 Ghz (fonte: Anandtech)


Sul sito web Anandtech, a questo indirizzo, sono stati pubblicati vari benchmark prestazionali delle due nuove cpu Intel in ambiente server, che dimostrano come con applicazioni particolarmente esigenti in termini di carico le nuove cpu Xeon MP 2 Ghz si rivelino ben più veloci delle già performanti Xeon MP 2,8 Ghz. I 2 Mbytes di cache L3, infatti, fanno segnare un netto boost prestazionale con database molto pesanti, in quanto permettono di diminuire il numero di accessi ai dati cacheando un maggiore quantitativo di informazioni.
8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pdepon18 Novembre 2002, 20:46 #1

bono

chissà quanto scheggerà, ...
ma costerà sicuramente tropppppppppooooooooooooooo
DST18 Novembre 2002, 22:51 #2
con questo non scheggi di sikuro ;-)
nikolis18 Novembre 2002, 23:29 #3
ragazzi che mostro. chissà tra quanto tempo lo troveremo in vetrina. spero presto, perchè ho già l'acquolina in bocca.
enrico2418 Novembre 2002, 23:50 #4
mi risulta che una macchina del genere (dual Xeon 2.8) sia arrivata circa un mese fa direttamente dagli Stati Uniti per essere usata in un reparto del policlinico universitario di Siena
enrico2418 Novembre 2002, 23:53 #5
...mi è stato detto che era la prima workstation del genere arrivata in italia
unplugged18 Novembre 2002, 23:56 #6
Con quello che costerà ci compro un PC completo... e che non ha bisogno di attendere software ottimizzato per andare come si deve...

P.S.: con qualche vago riferimento pure al hyperthreading...
SaMu19 Novembre 2002, 00:58 #7
Questi XEON sono impressionanti. Se li vede Moreno sviene.


Complimenti alla Intel, solo un anno fa gli XEON sembravano morti in confronto agli Athlon MP.. aspettiamo con ansia gli Opteron MP sarà una sfida con i controcazzi!
Moreno Carullo19 Novembre 2002, 08:31 #8

x SaMu

in effetti...
Tuttavia vedendo i benchmark di anand e confrontandoli con quanto riscontrato personalmente con test un poco più realistici (notare che Anand effettua i test su database con soltanto le SELECT) le differenze tra un processore e l'altro sono un po' più contenute

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^