Intel, Microsoft e NEC insieme per una piattaforma di segnaletica digitale

Intel, Microsoft e NEC insieme per una piattaforma di segnaletica digitale

I tre colossi stringono un accordo di collaborazione strategica per lo sviluppo di una piattaforma semplificata per i dispositivi di segnaletica digitale di prossima generazione

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:45 nel canale Mercato
IntelMicrosoft
 

Intel, Microsoft e NEC hanno annunciato nel corso della giornata di ieri di aver siglato un accordo di collaborazione strategica per la realizzazione di un'offerta nell'ambito della segnaletica digitale. Con questo accordo i tre colossi cercheranno di sviluppare una piattaforma di segnaletica digitale allo scopo di rispondere alle esigenze del mercato per soluzioni che supportino contenuti digitali, interattività e con una migliore gestione del ciclo di vita.

Nello scorso mese di gennaio 2010 Intel e Microsoft hanno annunciato una partnership strategica per sviluppare e promuovere una piattaforma per applicazioni di segnaletica digitale intelligente. NEC integhrerà soluzioni e servizi, tra cui gestione di contenuti e distribuzione di media con la piattafroma di segnaletica di digitale basata su processori Intel Core i5/i7 e sul sistema operativo Windows Embedded Standard 7. Le tre realtà hanno discusso collaborazioni nell'area hardware, software, system integration and services.

La partecipazione di NEC a questa collaborazione consentirà di promuovere il concetto di segnaletica digitale intelligente e di dare vita ad una nuova generazione di dispositivi per la segnaletica digitale. Nell'accordo si prevede inoltre un'attività di collaborazione inerente alle tecnologie di cloud computing. Nel contesto dell'accordo, NEC arricchierà il proprio portfolio prodotti aggiungendo un modulo di controllo di recente sviluppo ed un display specializzato per la segnaletica digitale basata sulle specifiche Open Pluggable Specification, l'iniziativa di Intel per standardizzare la progettazione e lo sviluppo di segnali digitali.

Masaru Takaishi, General Manager of Carrier Media Service Solutions Division per NEC, ha dichiarato: "Quest'allenza permetterà di innovare e collaborare nel crescente mercato della segnaletica digitale per portare nuovi benefici ai nostri clienti comuni. NEC migliorerà i propri prodotti e servizi per fornire soluzioni innovative di segnaletica digitale facendo leva sulle nostre soluzioni, sulla competenza sull'esperienza nello sviluppo di tecnologie di prodotto e sulla capacità di coltivare il mercato globale con Intel e Microsoft".

"La partnership strategica tra Microsoft, NEC e Intel è un altro passo avanti per la segnaletica digitale per aiutare a semplificare la strada per gli OEM nel portare velocemente prodotti innovativi sul mercato. Con i servizi di cloud computing e la piattaforma di segnaletica digitale ottimizzata e costruita su Windows Embedded Standard 7, il futuro della segnaletica digitale è qui oggi per i retailer" ha commentato Barb Edson, senior director del marketing per Windows Embedded Business a Microsoft.

Intel, tramite Jose Avalos, responsabile della divisione che si occupa delle tecnologie di segnaletica digitale, ha dichiarato: "Quest'alleanza è un componente fondamentale per semplificare la frammentata industria della segnaletica digitale così come esiste ora. Sviluppando i dispositivi di segnaletica digitale in accordo con le Open Pluggable Specification di Intel, compagnie come NEC saranno in grado di rendere l'esperienza della segnaletica digitale più intelligente, più interattiva e più connessa".

I nuovi prodotti e le soluzoni che rientrano nel contesto di quest'alleanza sono stati mostrati all'iExpo 2010, un evento privato di NEC che si è tenuto ieri a Tokyo.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
baruk12 Novembre 2010, 10:10 #1
Non vorrei fare il pignolo, ma mi sembra quantomeno esagerata la scelta di utilizzare core i5/i7 per una soluzione che può partire benissimo da un processore atom per arrivare (ma proprio se necessario, eh...) ad un core i3.
Stevejedi12 Novembre 2010, 11:53 #2
Originariamente inviato da: baruk
Non vorrei fare il pignolo, ma mi sembra quantomeno esagerata la scelta di utilizzare core i5/i7 per una soluzione che può partire benissimo da un processore atom per arrivare (ma proprio se necessario, eh...) ad un core i3.


Ma ti quoto appieno!!! È la stessa cosa che ho pensato!!
Ma segnaletica di che tipo? Ma pure che fosse della segnaletica interattiva, non credo che serva (e sia necessaria) tutta sta potenza di calcolo!!
Willy_Pinguino12 Novembre 2010, 21:32 #3
Vi stupite? se c'e' dentro microsoft il SO alla base richiederà millemila task in background, probabilmente con la scusa dei servizi criptati per la sicurezza (e la moda diverrà hackerizzo il tabellone sotto casa per metterci le scritte che voglio...) ed essendoci intel spingeranno per far adottare ai vari comuni/province le macchine più costose e probabilmente ottimizzate, in modo da creare un mercato artificiale in cui essere dominatori incontrastati...

non abbiamo bisogno di segnaletica del genere ma se lo faranno diventare una moda prima ed un'esigenza poi, si saranno aperti un mercato ricco e assolutamente proprietario e intoccabile...

che presa per il Kukulo...
lucio-magno15 Novembre 2010, 01:58 #4
Sicuramente per come immagino io l'utilizzo un i3 penso basti e avanzi, però c'è da considerare che dispositivi del genere escono dopo anche 3 anni dal progetto, magari tra 3 anni siam abituati a ben altre potenze e gli i5 soffrirebbero di meno.

Per l'utilità, beh non saprei proprio, chi vivrà vedrà.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^