Intel ritarda il chip dual band wi-fi

Intel ritarda il chip dual band wi-fi

Intel ha annunciato un nuovo ritardo nel lancio della nuova mini pci card compatibili con i due maggiori standard wireless

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 19:36 nel canale Mercato
Intel
 

Intel ha annunciato un nuovo ritardo nel lancio della nuova mini-pci card compatibile con i due maggiori standard wireless 802.11a e 802.11b.

Il ritardo di Intel è stato giustificato dalla necessità di condurre approfonditi test relativi alla sicurezza ed alla stabilità del nuovo chip alla base della scheda mini-pci.
Intel ha fissato il nuovo appuntamento per la fini di questo anno ed è lecito ipotizzare un lancio congiunto con la nuova cpu mobile Dothan.

I due standard, oltre che per la banda di frequenze su cui lavorano, differiscono anche per la velocità di trasmissione, i cui dati teorici sono 54Mbps e 11Mbps, rispettivamente per 80211a e 802.11b.
Va però rilevato che lo standard 802.11a non trova accogliemento nella legislazione europea poichè tale spettro di frequenze è destinato ad altri utilizzi.

Considerando che il wi-fi è uno dei pilastri della tecnologia Intel Centrino, l'importanza del nuovo chip è abbastanza strategica, poinchè permetterebbe la realizzazione di prodotti multistandard, utilizzabili quindi sia in Europa, sia in America dove l' 802.11a è assai diffuso.
Oltre ad essere una comodità per l'utente, tale sistema dual band può divenire un modo per ottimizzare i costi da parte dei produttori di notebook che avranno la possibilità di commercializzare le medesime soluzioni in mercati differenti.

Resta da considerare un fatto abbastanza importante, ovvero l'adozione di uno standard 802.11b relativamente vecchio e, almeno sulla carta, superato dal nuovo 802.11g, caratterizzato da velocità di trasmissione teorica paria 54Mbps e spettro di frequenza compatibile alla legislazione italiana ed europea.

Intel sta lavorando anche ad una soluzione con tale innovativo standard, ma i tempi sono un pò lunghi ed i particolari in merito scarseggiano. E' lecito attendersi una soluzione "definitiva" multistandard in grado di operare sia con 802.11a, sia con reti preesistenti 802.11b.

Fonte: The Register
0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^