Internet of Things, il 40% delle aziende vede nuove opportunità nel breve termine

Internet of Things, il 40% delle aziende vede nuove opportunità nel breve termine

Secondo il 40% delle aziende, IoT porterà opportunità di fatturato o di risparmio nel giro di tre anni. La percentuale cresce al 60% se si considera un periodo di tempo più ampio, superiore ai cinque anni

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:14 nel canale Mercato
 

Più del 40% delle grandi aziende crede che Internet of Things possa trasformare le loro attività od offrire nuove opportunità di fatturato o di risparmio nel breve termine (cioè entro i prossimi tre anni) e il 60% crede invece che ciò si potrà verificare sul lungo termine (oltre i cinque anni).

Sono i risultati di una recente indagine condotta dalla società di analisi di mercato Gartner, la quale evidenzia però come gli intervistati abbiano risposto che molte delle loro aziende ancora non hanno stabilito una chiara direzione tecnica per l'impegno in IoT. L'indagine, condotta nel mese di ottobre 2014 tra i mebri del Gartner Research Circle, ha sondato il terreno con 463 tra responsabili IT e business al corrente della strategia IoT delle rispettive aziende.

Nick Jones, vicepresidente e analista distinto per Gartner, commenta: "L'indagine conferma che IoT è ancora molto immaturo e che molte aziende hanno solamente iniziato a sperimentare con questo concetto. Solo una piccola minoranza ha messo in opera soluzioni in un ambiente di produzione. I costi in caduta libera delle capacità di networking e computazione dimostrano come vi siano pochi inibitori economici per l'aggiunta di sensori e moduli di comunicazione a prodotti che costano poche decine di dollari. La sfida reale di IoT sta maggiormente nel comprendere le opportunità di business abilitate da prodotti smart e dai nuovi ecosistemi".

Un importante indicatore del grado con cui le organizzazioni sono preparate verso IoT è se esse abbiano identificato una direzione tecnica e di business per i loro impegni IoT. L'indagine ha individuato che meno di un quarto degli intervistati ha già definito direzioni chiare per IoT, sia nella forma di una singola unità dell'organizzazione o di molteplici unità di business che si assumono la responsabilità di portare avanti separate attività IoT.

Sreve Kleynhans, research vice president per Gartner, ha commentato: "Le organizzazioni hanno bisogno che executive e staff comprendano il potenziale di IoT, se hanno intenzione di investirvi. Non è importante un singolo leader per IoT ma sono importanti la direzione e la visione anche nella forma di vari leader provenienti da differenti unità di business. Ci aspettiamo che nei prossimi tre anni più aziende definiranno condotte chiare e sempre di più riconosceranno il valore di qualche forma di un centro di eccellenza IoT dati i bisogni per dominare un'ampia gamma di nuove tecnologie e capacità".

Molti degli intervistati percepiscono che le figure senior dell'azienda ancora non hanno una buona comprensione del potenziale impatto di IoT. Le attitudini verso IoT sono comunque abbastanza diverse da settore a settore. La comprensione di IoT da parte dei consigli di amministrazione è stata classificata abbastanza debole nei sottori governativi, dell'istruzione delle banche e delle assicurazioni, mentre per quanto riguarda i settori delle comunicazioni e dei servizi sono stati rilevati punteggi al di sopra della media.

"Nuovi ambiti come IoT pongono inevitabilmente nuovi rischi e sfide e gli intervistati sono apparsi piuttosto consapevoli dei possibili fattori in grado di inibire la messa in opera di soluzioni IoT. Sicurezza e privacy sono, senza alcuna sorpresa, i principali problemi e i settori che si occupano di beni immateriali sono più preoccupati rispetto a chi ha a che fare con beni tangibili dal momento che molti operano in aree già particolarmente sensibili alla sicurezza, come le banche. Recuperare personale e abilità adeguate è un altro inibitore per molti intervistati, particolarmente per coloro i quali si aspettano che IoT rappresenti un elemento trasformazionale dal momento che verosimilmente si paleserà la necessità di sofisticate abilità con una relativa urgenza" ha osservato Jones.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^