iPad continua a perdere terreno, ma il trimestre Apple è solido

iPad continua a perdere terreno, ma il trimestre Apple è solido

I risultati del terzo trimestre fiscale 2014 di Apple sono robusti, ma la Mela, pur non mostrando preoccupazione, non incontra le stime degli analisti per quanto riguarda le vendite di iPad

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:36 nel canale Mercato
AppleiPad
 

Nel corso della serata di ieri Apple ha annunciato i risultati finanziari del terzo trimestre fiscale 2014, terminato lo scorso 28 giugno. Per il periodo in esame Apple registra un fatturato di 37,4 miliardi di dollari ed un utile netto di 7,7 miliardi di dollari, che corrispondono a 1,28 dollari per azione diluita.

Rispetto al medesimo trimestre dell'anno precedente si tratta di una crescita del 6% di fatturato e del 12% per l'utile, quando allora furono di 35,3 miliardi di dollari e 6,9 miliardi di dollari (1,07 dollari per azione diluita) rispettivamente. In crescita anche il margine lordo che passa dal 36,9% del terzo trimestre 2014 al 39,4 del periodo attuale. Il fatturato trimestrale è costituito per il 59% dalle vendite internazionali.

"Il nostro fatturato record per il trimestre di giugno è stato alimentato dalle forti vendite di iPhone e Mac e dalla continua crescita dei ricavi dall'ecosistema Apple, alla base del più alto tasso di crescita del nostro utile per azione in sette trimestri. Siamo incredibilmente entusiasti delle prossime versioni di iOS 8 e OS X Yosemite, così come di altri nuovi prodotti e servizi che non vediamo l'ora di introdurre" ha dichiarato Tim Cook, CEO di Apple.

Osservando da vicino la situazione delle varie famiglie di prodotti vediamo che iPhone fa vendere nel periodo 35,2 milioni di unità per un fatturato di 19,7 miliardi di dollari, con una crescita del 13% in termini di consegne e del 9% per quanto riguarda le unità.

Flessione, per il secondo trimestre consecutivo, per iPad che con i suoi 13,2 milioni di unità e un fatturato di 5,8 miliardi di dollari registra un calo del 9% per i volumi e dell'8% in fatturato. Si tratta di un risultato che non incontra il favore degli analisti, ma di cui Apple è comunque soddisfatta: "Le vendite di iPad hanno risposto alle nostre attese, ma sappiamo che non ha risposto alle vostre. Restiamo comunque ottimisti sul futuro del mercato tablet con nuovi prodotti, software e servizi" ha osservato Cook. La flessione è dovuta, secondo il CEO della Mela, ad una riduzione del canale e ad una debolezza sui mercati maturi degli Stati Uniti e dell'Europa Occidentale.

Molto robuste invece le vendite di sistemi Mac (desktop e notebook insieme) i cui volumi crescono del 18% a 4,4 milioni di unità, generando un fatturato di 5,5 miliardi di dollari per una crescita del 13% rispetto al medesimo trimestre di un anno fa.

In calo le vendite di iPod, come accade ormai da diverso tempo, giungendo a 2,9 milioni di unità vendute per 442 milioni di dollari di fatturato, con un calo rispettivamente del 36% e del 40%. Crescono invece del 12% il fatturato generato dall'ecosistema iTunes e quello generato dalla vendita di accessori: nel primo caso si tratta di 4,4 miliardi di dollari, nel secondo caso di 1,3 miliardi.

Luca Maestri, neo CFO della Mela, ha commentato: "Abbiamo generato 10,3 miliardi di dollari in cash flow dalle operation e abbiamo restituito oltre 8 miliardi di dollari in cash agli azionisti attraverso i dividendi e riacquisti azionari nel corso del trimestre di giugno. Abbiamo in questo modo agito su oltre 74 miliardi di dollari rispetto ai 130 miliardi di dollari previsti dal nostro programma di ritorno del capitale con sei trimestri che rimangono per il suo completamento".

A tal proposito, il Consiglio di Amministrazione Apple ha dichiarato un dividendo cash di 0,47 dollari per azione delle azioni ordinarie dell’azienda. Il dividendo è pagabile il 14 Agosto 2014 agli azionisti che risultano alla chiusura delle attività l'11 Agosto 2014.

Per il prossimo trimestre fiscale Apple si aspetta un fatturato tra i 37 e i 40 miliardi di dollari, un margine lordo compreso tra il 37% ed il 38% e spese operative comprese fra i 4,75 e i 4,85 miliardi di dollari.

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Littlesnitch23 Luglio 2014, 09:52 #1
Come da molto tempo a questa parte risultati per cui altri farebbero carte false. Comunque il calo dell'iPad desta un po di preoccupazione, anche perché l'Air è un prodotto estremamente valido, ma alla fin fine ad Apple conviene aumentare le vendite degli iPhone a discapito di iPad visto che i margini salgono.
RaZoR9323 Luglio 2014, 10:33 #2
I tablet hanno un ciclo di aggiornamento apparentemente più lungo rispetto agli smartphone pertanto ė normale che il mercato occidentale sia debole considerando che ha già un buon livello di penetrazione, almeno per il momento e considerando la giovane età della categoria. Onestamente non penso che sia un dato preoccupante per Apple, ė molto più importante che gli attuali utenti tornino ad acquistare un ipad in futuro mentre il mercato si espande lentamente. Tenendo conto del trend delle vendite acquista più senso la partnership con IBM, evidentemente mirata a inserire ipad nel mondo business / enterprise che può garantire vendite per decine di milioni di unità nel lungo periodo.
Seph|rotH23 Luglio 2014, 10:35 #3
Originariamente inviato da: Littlesnitch
Come da molto tempo a questa parte risultati per cui altri farebbero carte false. Comunque il calo dell'iPad desta un po di preoccupazione, anche perché l'Air è un prodotto estremamente valido, ma alla fin fine ad Apple conviene aumentare le vendite degli iPhone a discapito di iPad visto che i margini salgono.

Il calo di iPad secondo me è fisiologico, i tablet hanno una vita media molto più lunga degli smartphone, quasi tutti quelli che conosco hanno iPad 2 e non hanno nessuna intenzione di cambiarlo, per ora.

Io ho preso un Air a Natale e a meno non si spacchi o che Apple non decida di farlo diventare apposta un chiodo col passare degli iOS, almeno un 4-5 anni di utilizzo se li farà tutti.

Gli smartphone invece generalmente dopo un paio d'anni vengono cambiati (nei paesi dove è in voga l'abbonamento).
Mparlav23 Luglio 2014, 10:42 #4
Sono scese soprattutto le vendite dei piccoli tablet, mentre quelle nella fascia dei 10" sono andate abbastanza bene.

In riferimento al mercato tablet in enerale:
http://www.digitimes.com/news/a20140723PD205.html
http://www.digitimes.com/news/a20140723PR201.html

I piccoli tablet risentono della diffusione degli smartphone >5" in Peasi come la Cina, e se dovesse uscire un iPhone con un 5.5" il trend sarebbe ancora più marcato.
recoil23 Luglio 2014, 10:50 #5
Originariamente inviato da: Seph|rotH
Il calo di iPad secondo me è fisiologico, i tablet hanno una vita media molto più lunga degli smartphone, quasi tutti quelli che conosco hanno iPad 2 e non hanno nessuna intenzione di cambiarlo, per ora.

Io ho preso un Air a Natale e a meno non si spacchi o che Apple non decida di farlo diventare apposta un chiodo col passare degli iOS, almeno un 4-5 anni di utilizzo se li farà tutti.

Gli smartphone invece generalmente dopo un paio d'anni vengono cambiati (nei paesi dove è in voga l'abbonamento).


è proprio così

lo smartphone è normale cambiarlo più di frequente, un po' per moda, un po' perché è molto più soggetto a usura (cadute, graffi, batteria che dura poco ecc.)
iPad 2 va ancora benissimo ad esempio, perché cambiarlo? forse perché è un po' pesante?
iPad mini è perfetto come peso e dimensioni, chi te lo fa fare di prenderne un'altro?
andy8223 Luglio 2014, 10:58 #6
ricordo a suo tempo in molti dissero "ora che jobs non c'è più la apple è destinata a fallire" bè si i numeri lo confermano proprio.... certo tutti analisti i commentatori di forum
Littlesnitch23 Luglio 2014, 11:03 #7
Originariamente inviato da: Mparlav
Sono scese soprattutto le vendite dei piccoli tablet, mentre quelle nella fascia dei 10" sono andate abbastanza bene.

In riferimento al mercato tablet in enerale:
http://www.digitimes.com/news/a20140723PD205.html
http://www.digitimes.com/news/a20140723PR201.html

I piccoli tablet risentono della diffusione degli smartphone >5" in Peasi come la Cina, e se dovesse uscire un iPhone con un 5.5" il trend sarebbe ancora più marcato.


Diciamo che allora Apple è nella media con il calo del mercato, ma comunque credo che si aspettassero molta più gente a fare il cambio dall'iPad 2 all'Air. Visto che quest'ultimo è assolutamente il miglior tablet sul mercato IMHO.

E lo dico da utente che di un tablet non saprebbe che farsene.
Littlesnitch23 Luglio 2014, 11:08 #8
Originariamente inviato da: andy82
ricordo a suo tempo in molti dissero "ora che jobs non c'è più la apple è destinata a fallire" bè si i numeri lo confermano proprio.... certo tutti analisti i commentatori di forum


Però non consideri che Apple dalla morte di Jobs non ha presentato nulla di nuovo tranne l'iPad Mini che non mi sembra essere una killer app e anzi l'unico effetto che ha sortito è stato quello di far cadere il margine netto di Apple sotto al 40%.
Per carità Apple sicuramente non è sull'orlo del barato, ma sta vivendo di rendita, e neanche Nokia nel 2010 sembrava essere in difficoltà.
Per mantenere certe posizioni, hai bisogno di una killer app ogni 3-4 anni, beh io all'orizzonte non ne vedo al momento, ma aspettiamo l'autunno per saperne di più.
RaZoR9323 Luglio 2014, 11:18 #9
Originariamente inviato da: Littlesnitch
Però non consideri che Apple dalla morte di Jobs non ha presentato nulla di nuovo tranne l'iPad Mini che non mi sembra essere una killer app e anzi l'unico effetto che ha sortito è stato quello di far cadere il margine netto di Apple sotto al 40%.
Per carità Apple sicuramente non è sull'orlo del barato, ma sta vivendo di rendita, e neanche Nokia nel 2010 sembrava essere in difficoltà.
Per mantenere certe posizioni, hai bisogno di una killer app ogni 3-4 anni, beh io all'orizzonte non ne vedo al momento, ma aspettiamo l'autunno per saperne di più.
Tutto è relativo al resto del mercato e non mi pare di vedere rivoluzioni da nessuna parte. Il paragone con Nokia non è molto azzeccato a mio parere : Nokia sarà stata anche economicamente solida allora, ma certamente non aveva nulla in grado di avvicinarsi anche lontamante all'iPhone 4 e all'iPad, mentre Apple ha sempre sul mercato prodotti molto competitivi, sia hardware che software. Mi pare inoltre che Cook stia facendo un buon lavoro di espansione dell'ecosistema con indirizzi quali CarPlay, partnership con IBM, forte integrazione OSX / iOS. Apple rimarrà forte se riuscirà a mantenere forte il suo ecosistema, killer app o meno.
Mparlav23 Luglio 2014, 11:33 #10
La partnership con IBM può funzionare sul mercato nord americano, Europa occidentale e Giappone

Carplay come Google Auto Link sono piattaforme che potranno trovare facile sbocco in mercati dove i servizi Apple e Google sono già molto diffusi, gli stessi di sopra.

Il problema è che il mercato sta crescendo a ritmo sostenuto in Asia, in termini di volumi prima, ma molto presto, anche in termini di fatturato.

E lì che occorre sfondare con le novità, anche sviluppate ad hoc per sostenere le peculiarità di quei mercati.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^