L'anno dei Solid State Drive nel settore consumer? Il 2012

L'anno dei Solid State Drive nel settore consumer? Il 2012

In base a una indagine condotta recentemente da Gartner, sarà il 2012 l'anno in cui gli SSD si diffonderanno in grandi volumi

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 08:34 nel canale Mercato
 

Il Solid State Drive, l'unità di archiviazione basata su chip memoria NAND Flash invece che su piatti rotanti come nei dischi tradizionali, è sicuramente più diffuso rispetto a qualche anno fa, quando ha fatto la sua timida apparizione sul mercato. I prezzi molto elevati, specie se rapportati alle capienze oggettivamente basse, sono stati ostacoli molto difficili da superare per l'utente comune, relegando gli SSD a un'utenza elitaria.

Adesso qualcosa è cambiato, poiché queste ambite unità sono abbastanza diffuse fra l'utenza più appassionata di tecnologia e in diversi settori enterprise, ma sarebbe comunque azzardato attribuire loro una diffusione percentualmente significativa sul totale dell'installato per i motivi di sempre, sebbene ridimensionati.

L'anno di svolta potrebbe essere il 2012, in base alle ricerche condotte dalla nota agenzia di analisi di mercato Gartner e riportate da Hothardware. Nella seconda metà del 2012 si assisterà a un sensibile taglio di prezzi, che dovrebbe raggiungere quota 1 Dollaro USA per GB , una soglia che gli analisti considerano idonea a consacrare la diffusione degli SSD anche nel mercato consumer.

Attualmente solo su alcuni PC portatili è possibile trovare come unità di storage un modello di Solid State Drive, sia esso di serie o come opzione. Nella seconda metà del 2012 inizieranno a vedersi molti più modelli con SSD di serie, a vantaggio di autonomia e design. Gli analisti prevedono per l'anno in corso un taglio di prezzi dei moduli NAND Flash di circa il 30%, mentre per l'anno prossimo si assiterà a un taglio ancora più sensibile, quantificato in un -36%.

A contribuire a questo taglio l'aumento vertiginoso della domanda, complice il fenomeno tablet e le stime predittive delle aziende che producono chip NAND Flash, che hanno portato a una moltiplicazione delle linee produttive.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Salvatopo12 Maggio 2011, 09:18 #1
Secondo me i produttori stanno ancora cavalcando l'onda della "novità": gli SSD costano ancora uno sproposito.
Dimension712 Maggio 2011, 09:38 #2
In effetti raggiunta la soglia de 1$/gb gli ssd iniziano ad essere appetibili anche per chi non ha moltissimi soldi da spendere... prendendo un ssd da 80gb a 80€ (volendo pensare al cambio sfavorevole per l'europa, come smpre succede) puoi tranquillamente installare il SO e qualche programma/gioco più usato, per poi tenere il vecchio hd a piatti (ormai te li tirano dietro poi molti prenderanno un ssd come aggiornamento, vecchi hd già li hanno) come storage.

Aspettiamo il 2012
Mparlav12 Maggio 2011, 09:53 #3
Non costano troppo per i benefici che danno.
Hanno più senso di una Mb da 150 euro invece che una da 100, tanto per citarne una, o spendere 70 euro di mouse invece di 25

Certo, una soglia di 1$/Gb contro gli attuali 2-2.5$, di sicuro ne favorirà l'adozione anche sui notebook e desktop di fascia media.

Invece di aspettare un'anno per avere 80Gb a 60 euro (ammesso che questa predizione sia esatta), con una scelta equilibrata delle componenti, ci si può già dotare di un Intel 320 80Gb a 135 euro.



Aerox12 Maggio 2011, 10:15 #4

ssd si

Personalmente l'anno scorso ho acquistato un portatile con doppio disco da 7200giri nella speranza di installare prima possibile un ssd con una capacita sui 100gb che per me sarebbero piu che sufficienti per l'utilizzo che ne faccio. Certo il costo per una unità "buona" è ancora elevato ma appena riesco a mettere via 200€ giuro che lo prendo! :-)
avvelenato12 Maggio 2011, 10:36 #5
L'anno di svolta potrebbe essere il 2012, in base alle ricerche condotte dalla nota agenzia di analisi di mercato Gartner e riportate da Hothardware. Nella seconda metà del 2012 si assisterà a un sensibile taglio di prezzi, che dovrebbe raggiungere quota 1 Dollaro USA per GB , una soglia che gli analisti considerano idonea a consacrare la diffusione degli SSD anche nel mercato consumer.


sì ma senza spiegare il perché è dura da capire.
Cosa succederà nel 2012 che farà calare il prezzo? Una nuova tecnologia produttiva? O nuove linee di produzione prenderanno il via?

E' chiaro comunque che superata la barriera del dollaro/gb si avvierà un circolo virtuoso in cui la diffusione spingerà la domanda, pompandone la diffusione e spingendo i produttori a investire nell'incremento dell'offerta.
Anzi forse questo è già avvenuto.
Raghnar-The coWolf-12 Maggio 2011, 10:41 #6
Originariamente inviato da: Aerox
Personalmente l'anno scorso ho acquistato un portatile con doppio disco da 7200giri nella speranza di installare prima possibile un ssd con una capacita sui 100gb che per me sarebbero piu che sufficienti per l'utilizzo che ne faccio. Certo il costo per una unità "buona" è ancora elevato ma appena riesco a mettere via 200€ giuro che lo prendo! :-)


Idem.
Credo che il mio S205, per quanto sia un Fusion da poche pretese, con un SSD schizzerebbe soprattutto per i task che devo fare io (Powerpoint, immagini...etc...) che richiedono gestione HD e reattività su quel versante. Mi ritroverei in mano una macchina niente male!

Ovviamente essendo un fusion da poche pretese inutile spenderci più di 100 euro abbondanti su un hard disk, dato che tutta la piattaforma mi è costata 280.
Però a 1euro al gb un bell'SD da 120 giga sarebbe l'ideale... Però credo aspetterò che si rompa questo che in fondo è un onesto 7200 giri da 320 giga
ciocia12 Maggio 2011, 10:42 #7
Sicuramente nel 2012 ci sara' il boom degli ssd. Gia' quest'anno ci sara' un'impennata delle vendite, basta che vediate il thread relativo nel nostro forum, sempre piu' gente sta correndo a comprane uno.
E' vero, costano ancora tanto ( la meta' rispetto a 2 anni fa ), ma con 190€ si porta a casa un ssd da 120gb con prestazioni sbalorditive rispetto a 2 normali HD in raid0. Da meno di un mese sono passato ad un crucial c300 a 185€, venivo da 2 raptor 74gb in raid0, che pagai diversi anni fa appunto sugli 180€ L'UNO...
lucky8512 Maggio 2011, 11:48 #8
secondo me gia il 2011 sara l'anno degli ssd,ormai sempre piu utenti ne possiedono uno,e se compariamo le prestazioni di un ssd con quelle di un hd meccanico allora non è cosi anomalo che il prezzo sia ben diverso.cmq il costo per gb è diventato quasi accettabile.
piu che altro un utente medio ancora non sa nemmeno dell'esistenza degli ssd quindi ci vorra del tempo prima che si diffondano del tutto ma per gli appassionati sono gia il presente!
ggy12 Maggio 2011, 11:50 #9
Quante volte ho già sentito storie del genere...
un anno fa dicevano che sarebbe arrivato a 1euro/gb all' inizio 2011, purtroppo io sono ancora quà ad aspettare un prezzo del genere.

Forse il calo dei prezzi non è così evidente perche c' è ancora molta richiesta e poca produzione, forse perchè le tecnologie non si sono evolute in fretta come si sperava.
Resta solo da sperare che stavolta le previsioni ci azzecchino. Purtroppo io ne dubito.
lucky8512 Maggio 2011, 12:16 #10
Originariamente inviato da: ggy
Quante volte ho già sentito storie del genere...
un anno fa dicevano che sarebbe arrivato a 1euro/gb all' inizio 2011, purtroppo io sono ancora quà ad aspettare un prezzo del genere.

Forse il calo dei prezzi non è così evidente perche c' è ancora molta richiesta e poca produzione, forse perchè le tecnologie non si sono evolute in fretta come si sperava.
Resta solo da sperare che stavolta le previsioni ci azzecchino. Purtroppo io ne dubito.


il calo non c'è stato dato che non hanno concorrenti,se vuoi prestazioni allora devi pagare di piu.adesso ci saranno processi produttivi inferiori e allora i prezzi potranno calare ma non mi aspetto grandi cose

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^