L'evoluzione futura di Microsoft nel memo del CEO Nadella

L'evoluzione futura di Microsoft nel memo del CEO Nadella

L'amministratore delegato di Microsoft, in sella all'azienda da circa 6 mesi, anticipa con un lungo memo ai dipendenti quelle che saranno visione e strategia di Microsoft per i prossimi anni. L'innovazione al centro di tutto, con mobile e cloud i due pilastri principali

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 17:38 nel canale Mercato
Microsoft
 

Satya Nadella, da circa 6 mesi CEO di Microsoft dopo Steve Ballmer, ha inviato negli scorsi giorni un memo interno ai dipendenti dell'azienda con il quale fornire una indicazione su quello che dev'essere il focus dell'operatività di Microsoft. La priorità non è più quella di fornire prodotti e servizi, indicazione che era stata fornita dal predecessore nel 2013, ma dare spazio ad un'azienda incentrata sulla produttività e sulle piattaforme.

Nello specifico Nadella sintetizza questo affermando che "nel suo DNA, Microsoft è un'azienda legata alla produttività e alle piattaforme per il mondo che privilegi dispositivi mobile e cloud (mobile-first and cloud-first world). Microsoft è destinata a reinventare la produttività così da permettere ad ogni persona e ad ogni organizzazione di fare di più e raggiungere più obiettivi".

Ecco quindi un cambio di approccio che vede Microsoft azienda che si propone sul mercato mettendo al centro l'innovazione, con enfasi su mobile e cloud, in una società sempre più circondata da sensori e quindi dove l'Internet of Things abbia un posto prioritario. Al centro di questo nuovo approccio troviamo però l'individuo, visto sia nel proprio contesto professionale come in quello personale: le tecnologie sviluppate da Microsoft hanno quale fine quello di rendere questi utenti più produttivi.

nadella_memo.jpg (50138 bytes)

Allo stesso tempo Nadella vuole che le piattaforme non siano al centro dell'esperienza, ma semplici strumenti a disposizione degli utenti con i quali poter interagire sui propri dati e informazioni a prescindere da dove essi siano. E' questo un chiaro riferimento al mondo dei dispositivi mobile, oltre che dei servizi cloud che rendono accessibili i dati ovunque ci si trovi.

In questa logica Nadella evidenzia alcuni elementi alla base della strategia: Cortana è l'interfaccia di comunicazione per l'utente consumer, mentre Cloud OS è il centro dei servizi offerti per il mondo professionale ed enterprise. A questi si abbinano i Device OS, quindi il mondo Windows, con le piattaforme hardware che Microsoft ha sviluppato e che trovano nella gamma Surface la più diretta manifestazione.

Nel corso delle prossime settimane Microsoft fornirà i primi dettagli sui passaggi concreti attraverso i quali questa nuova strategia verrà resa operativa. Tutto questo è da legare alle indiscrezioni emerse negli ultimi giorni che danno Microsoft alle prese con potenziali riduzioni nel numero del personale, legate alle sovrapposizioni interne venutesi a creare a seguito del completamento dell'operazione di acquisizione di Nokia.

Sono circa 25.000 i dipendenti ex Nokia entrati nella galassia Microsoft da alcuni mesi ed è più che plausibile che alcune di queste posizioni siano di fatto perfettamente sovrapponibili ad altre già presenti in Microsoft. Da questo le previsioni di un taglio del personale compreso tra il 5% e il 10%, atteso per il prossimo 22 Luglio quando l'azienda renderà pubblici i propri risultati economici trimestrali. Al momento attuale Microsoft vanta un numero di dipendenti su scala globale pari a circa 127.000.

Leggendo il memo di Nadella si ha l'impressione che un target diretto del nuovo approccio di Microsoft possa essere Google, in particolare pensando alla capacità di quest'ultima azienda di sviluppare servizi e prodotti innovativi in tempi rapidi rivolti tanto ai consumatori finali come alle aziende. Nelle prossime settimane sarà più chiaro in che modo Microsoft si trasformerà alla luce di questa nuova direzione fortemente voluta dal suo nuovo CEO.

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo14 Luglio 2014, 17:43 #1
l'indiano farà la fine di ballmer, ma il venditore di tappeti a differenza del venditore di pentole durerà meno
s0nnyd3marco14 Luglio 2014, 18:00 #2
Originariamente inviato da: acerbo
l'indiano farà la fine di ballmer, ma il venditore di tappeti a differenza del venditore di pentole durerà meno


Veramente trovo il suo approccio l'unico possibile, visto che nel frattempo il mondo e' cambiato. Oramai e' palese a tutti il futuro e' cloud, device mobile (sia smartphone, sia tablet, sia ibiridi) e servizi su abbonamento. Google ha cambiato le regole. Conta sempre di piu' l'ecosistema e fidelizzare la clientela.
L'unico che non se ne era reso conto e' Ballmer
bobafetthotmail14 Luglio 2014, 18:03 #3
memo riassumibile con "FATE COME APPLE", stessa cosa detta anche da Ballmer.

Con la differenza che i loro "device" mobili non se li fila nessuno in quanto han perso il treno e adesso non possono competere.

Ma fare qualcosa di innovativo per i PC?
No così, io la butto lì.

p.s. i CEO microsoft sono solo dei prortavoce dell"eminenza grigia". Gates si è rotto le scatole di far figuraccie in diretta e si è fatto sostituire da dei pagliacci.
acerbo14 Luglio 2014, 18:04 #4
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Veramente trovo il suo approccio l'unico possibile, visto che nel frattempo il mondo e' cambiato. Oramai e' palese a tutti il futuro e' cloud, device mobile (sia smartphone, sia tablet, sia ibiridi) e servizi su abbonamento. Google ha cambiato le regole. Conta sempre di piu' l'ecosistema e fidelizzare la clientela.
L'unico che non se ne era reso conto e' Ballmer


tra il dire e il fare c'é di mezzo il mare. Per ora stiamo assistendo ad un forte investimento su cortana che non raggiungerà mai e poi mai google voice, tanto é vero che ogni articolo tira in ballo il povero siri e l'abolizione del brand nokia, l'unico traino per le vendite di terminali WP
Azib14 Luglio 2014, 18:19 #5
In effetti Google voice fa pietà....
Antonio2314 Luglio 2014, 18:44 #6
Originariamente inviato da: acerbo
l'indiano farà la fine di ballmer, ma il venditore di tappeti a differenza del venditore di pentole durerà meno


ambe', quando parlano certi utenti che nel tempo libero dirigono multinazionali bisogna solamente stare muti e imparare...
s0nnyd3marco14 Luglio 2014, 21:00 #7
Originariamente inviato da: acerbo
tra il dire e il fare c'é di mezzo il mare. Per ora stiamo assistendo ad un forte investimento su cortana che non raggiungerà mai e poi mai google voice, tanto é vero che ogni articolo tira in ballo il povero siri e l'abolizione del brand nokia, l'unico traino per le vendite di terminali WP





Nell'ottica dei device mobile gli assistenti vocali sono impianti ma non fondamentali: molto più impotente è l' ecosistema e gli sviluppatori.
La scelta che non capisco è continuare con i Nokia aosp.
WarSide14 Luglio 2014, 21:39 #8
Originariamente inviato da: acerbo
l'indiano farà la fine di ballmer, ma il venditore di tappeti a differenza del venditore di pentole durerà meno


Non sono un fan microsoft, ma paragonare Nadella a Ballmer è da barzelletta.

A MS fregano meno di zero i telefoni, è l'utenza business quella succulenta e deve cercare di tenersela e proteggersi dagli attacchi che arrivano da più fronti (Amazon, Google & Co).
Pier220414 Luglio 2014, 22:09 #9
Originariamente inviato da: acerbo
tra il dire e il fare c'é di mezzo il mare. Per ora stiamo assistendo ad un forte investimento su cortana che non raggiungerà mai e poi mai google voice, tanto é vero che ogni articolo tira in ballo il povero siri e l'abolizione del brand nokia, l'unico traino per le vendite di terminali WP




Be se lo dice Acerbo..
Pier220414 Luglio 2014, 22:16 #10
Originariamente inviato da: acerbo
l'indiano farà la fine di ballmer, ma il venditore di tappeti a differenza del venditore di pentole durerà meno


Il venditore di Tappeti era a capo della divisione Office in Microsoft, non mi sembra che quel particolare segmento soffra visto gli utili che produce, non parliamo poi della versione 365.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^