La Bank of England monitora i social network per analizzare l'economia reale

La Bank of England monitora i social network per analizzare l'economia reale

Un nuovo modo di osservare il mercato, partendo dal web: è quanto sta provando a fare la Bank of England, la quale crede che i dati raccolti da determinate fonti possano essere più tempestivi ed attendibili delle statistiche ufficiali

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:31 nel canale Mercato
 

Social network, ricerche sul web e varie attività online come specchio attendibile dell'economia reale? E' quel che pensa la Bank of England che ha recentemente istituito uno speciale gruppo di analisi che si occuperà di scandagliare il web per identificare segni chiari dell'andamento dell'economia britannica, per capire come variare i tassi di interesse a seconda delle necessità.

Il gruppo è stato organizzato dal Andy Haldane, chief economist della Bank of England, e avrà il compito di monitorare nuove fonti non convenzionali di dati per capire come questi possano migliorare il quadro analitico della ripresa dell'economia della Perfida Albione.

Nel corso di un'intervista con Sky News, Haldane ha dichiarato che la Banca deve iniziare ad analizzare il mercato usando dati non convenzionali, inclusi quelli reperibili dall'analisi di attività sul web dato che questi hanno già dimostrato di offrire informazioni più attendibili e tempestive rispetto ai dati ufficiali. L'analisi della frequenza delle ricerche di un posto di lavoro o dei prezzi di vari beni può, ad esempio, offrire uno spunto sulle prospettive di disoccupazione ed inflazione.

"Le statistiche ufficiali tendono ad essere rivedute e giungono in ritardo. L'analisi del web ci può offrire una miglior lettura quotidiana di quanto sta accadendo" ha dichiarato Haldane, il quale ha precisato che la Bank of England ha già inziato ad usare da qualche tempo nuove fonti di dati, tra le quali un grosso database "big data" relativo alle ipoteche, che ha aiutato a decidere quali nuovi vincoli imporre sul mercato immobilare in precedenza nel corso dell'anno.

"Alcuni di questi interventi sono stati calibrati analizzando questo database sulle ipoteche di praticamente chiunque nel Regno Unito. Abbiamo un nuovo gruppo di analitica che sta costruendo piccoli modelli, algoritmi e metodi per estrarre questi dati. Abbiamo un laboratorio di informazioni. E' un cambiamento abbastanza strategico per la banca ed è un grande cambiamento rispetto al passato" ha precisato Haldane.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^