La carenza di hard disk fa crescere le scorte degli altri componenti

La carenza di hard disk fa crescere le scorte degli altri componenti

L'esaurimento delle scorte degli hard disk causa un collo di bottiglia alla produzione: la conseguenza diretta è un rallentamento nell'approvvigionamento degli altri componenti, con inventari in crescita

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:06 nel canale Mercato
 

Gli ostacoli alla produzione di hard disk meccanici casuati dalle alluvioni verificatesi in Thailandia stanno iniziando ad avere ripercussioni anche su altri aspetti dell'industria IT: l'esaurimento delle scorte delle unità di storage sta infatti rappresentando un collo di bottiglia alla produzione dei sistemi finiti, tale da rallentare l'approvigionamento anche degli altri componenti di cui v'è normale disponibilità

L'analista Bobby Burleson della società di consulenza Canaccord Genuity scrive a tal proposito in una nota che il colosso dei processori Intel sta assistendo ad un sovraffollamento dei propri magazzini, con le scorte che stanno rapidamente crescendo fino a livelli di 6-7 settimane. Si tratta di un livello di scorte quasi doppio alla normale finestra temporale di 3-4 settimane necessarie affinché i componenti vengano immessi nella catena di fornitura e di assemblaggio di prodotti finiti.

Dal momento che la situazione difficilmente potrà risolversi a breve e senza intervento, è molto probabile che Intel sarà costretta a dover adottare una serie di misure per la gestione delle scorte durante il prossimo trimestre, onde evitare ripercussioni più gravi sulla produzione e sui prezzi dei propri prodotti.

Burleson ha inoltre espresso qualche considerazione aggiuntiva sullo stato del mercato PC, affermando come la crescente popolarità dei sistemi tablet rappresenti un fattore che andrà ad avere un impatto negativo sulle vendite dei sistemi PC. L'opinione di Burleson è condivisa anche da altri analisti, che stimano una consistente flessione (IDC parla addirittura del 20%) nelle consegne di sistemi per il prossimo anno, con il maggiore impatto sulle soluzioni di fascia bassa.

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Oo=Alex=oO01 Dicembre 2011, 15:16 #1
quindi dovrebbero abbassarsi i prezzi speriamo..
]Rik`[01 Dicembre 2011, 15:21 #2
un abbassamento del 20% delle vendite pc a causa dei tablet mi sembra un po' eccessivo..
hermanss01 Dicembre 2011, 15:48 #3
Speriamo che abbassino anche i prezzi delle schede grafiche.
ronthalas01 Dicembre 2011, 16:10 #4
non ho bisogno di dischi nuovi, ma di tutto il resto del pc da aggiornare... e l'i7 aumenta invece di diminuire (e poi tengono i magazzini pieni)??????????
jokerpunkz01 Dicembre 2011, 17:22 #5
Originariamente inviato da: Oo=Alex=oO
quindi dovrebbero abbassarsi i prezzi speriamo..


e invece proprio no...si alzeranno i prezzi semmai, i pezzi a magazzino non son refusi e invenduti (che potrebbe far si che li vendano sottocosto per rientrare)...sono INCOMPLETI (manca l'hd e se il pc è progettato per un segmento basso del mercato, non ci schiaffano certo un Ssd dentro che vale come il pc intero altrimenti il prezzo raddoppia) ergo sarebbero vendibili ma manca il pezzo fondamentale.

questa cosa stà avendo ripercussioni forti in tutto il mercato a quanto sembra, i produttori, abituati ad avere ormai magazzino "zero" (nel senso che stanno in parcheggio pochissimo per poi essere distribuiti) per risparmiare, dovranno accollarsi poi i costi dei magazzini extra per parcheggiare il tutto


in ogni caso ringraziamo i produttori di hd che si son mangiati tutti tra loro e quindi son rimasti in 2-3 competitor, portando quindi accentramenti...e cvd, aumento di rischio.

gli hd retail son gia triplicati, è probabile che dopo natale ci sia un aumento anche per i nuovi arrivi
Deloss01 Dicembre 2011, 19:25 #6
ai produttori di HD non interessa essere ringraziati, bensi' pagati !
AleLinuxBSD01 Dicembre 2011, 20:30 #7
Ovvio che ci sarà una flessione consistente nel segmento dei pc di fascia bassa ma questo sarà dovuto principalmente dall'incremento dei prezzi nel segmento degli hdd e dalla perdurante crisi economica.
I tablet saranno soltanto una cometa, come è accaduto con i netbook, andranno di moda per un po', complice pure l'uscita di sistemi operativi con interfacce grafiche più orientate a questo tipo di utilizzi, nonché abbinamenti con piccole unità SSD, ma poi quando gli utenti vedranno quante cose non potranno fare, ci sarà la solita sveglia a scoppio ritardato, e si tornerà a guardare a soluzioni tradizionali.
Ed il loro impatto sarà minimo nella scelta.
marchigiano01 Dicembre 2011, 20:55 #8
vendo samsung 80gb ide con qualche settore danneggiato del 2003

vera occasione, 80€


(fate speculare anche me e che cavolo... )
Ste powa01 Dicembre 2011, 22:24 #9
beh è normale : è come dire sai di vendo la moto ... sì ma senza ruote visto che costano troppo .

In ogni caso a chi è interessato vendo hd sata 160gb usato a soli 50€ .

No beh dai tornado seri : arrivati a questo punto ci si dovrebbe fare un paio di domande che consiglio di leggerle :

- il mondo e l' economia prima sembano così stabili e poi .... basta quasi un nulla per bloccare le vendite di pc, se senti un blin blin speri che sia piuttosto caduto il lampadario,se ti si rompe un hd cosa fai ? vendi un rene per 250gb?

- ora sicuramente aumenteranno le richieste di ssd , quindi avanno più soldi da investire nelle fabbriche e-o ricerca, quindi tra un po gli ssd diventeranno molto interessanti
leddlazarus01 Dicembre 2011, 22:30 #10
o + normalmente diminuiranno la produzione, anche con tagli di personale....

i costi di magazzino sono deleteri per l'economia di una azienda.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^