La Cina vieta il VoIP fino al 2008

La Cina vieta il VoIP fino al 2008

Il Governo Cinese ha deciso di non emettere alcuna licenza VoIP per i prossimi due anni. L'obiettivo è imbavagliare Skype

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:36 nel canale Mercato
Skype
 

Il Governo Cinese non ha intenzione di emettere licenze VoIP almeno fino al 2008. Sono queste le parole di Wang Leilei, CEO del gruppo cinese Tom Online che ha da poco siglato una partnership con Skype. Gli utenti cinesi, quindi, non hanno la possibilità di effettuare chiamate da PC verso telefoni di linea fissa tramite programmi VoIP.

Più che una motivazione politica, pare in realtà che le cause siano di tipo economico: con il divieto ai servizi VoIP privati China Telecom, azienda di telecomunicazioni di proprietà dello stato, ha due anni di tempo per elaborare una strategia concorrente ed offrendo essa stessa servizi VoIP.

Nel mirino del Governo Cinese c'è principalmente Skype, che lo scorso anno ha tentato di avviare delle trattative con la Cina per lanciare il servizio SkypeOut, che permette di effettuare chiamate da un PC ad un telefono di rete fissa. China Telecom ha definito illegale il servizio ed ha iniziato a bloccare SkypeOut in alcune città come Beijing, Shanghai, Guangzhou e Shenzhen.

Attualmente in Cina esistono più di nove milioni di utenti che utilizzano Skype. Wang Leilei, pur avendo espresso disappunto per la decisione del Governo Cinese, ha dichiarato che l'impossibilità di lanciare il servizio commerciale SkypeOut non avrà ripercussioni sugli affari dell'azienda, dal momento che Tom Online detiene già 70 milioni di abbonati e ha in cantiere una serie di progetti per allargare ulteriormente il bacino dei propri clienti.

Fonte: Arstechnica

71 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor25 Marzo 2006, 08:51 #1
la Cina è sempre peggio...
Rubberick25 Marzo 2006, 09:28 #2
io credo che invece non vogliano far entrare skype perche' ^^ forse... permetterebbe traffico telefonico e comunicazioni non controllate? evviva la dittatura... sta cina sotto dittatura e' un pericolo per il mondo...
NickOne25 Marzo 2006, 09:41 #3
Bravi
EvilBoy25 Marzo 2006, 09:52 #4
Skype rimane utilizzabile con chat, chiamate e video chiamate da PC a PC.
Dall'estero chi vuole chiamare un cinese mediante Skype può farlo.

Il divieto di utilizzo dell'instradamento della comunicazione su rete fonica è dovuta al monopolio telefonico che in cina è presente.
La stessa identica cosa sarebbe stata permessa 15anni fa in italia, perchè la legislazione ammetteva un unico operatore telefonico statale.

Eviterei di fare polemiche che hanno poco conto con questa decisione.

La stessa decisione è presa anche da altri paesi nelle medesime condizioni
anche se poi in realtà l'effetto è un semplice oscuramente della sezione
acquisti di skype
Kanon25 Marzo 2006, 10:30 #5
Almeno lì la cosa è dichiarata. Fino all'anno scorso in italia la connettività dati senza fonia era semplicemente ostacolata da Telecom (col beneplacito del garante delle comunicazioni, l'antitrust e ovviamente l'Esecutivo) per arginare sul nascere il VoIP senza contratto fonia.
Alessoni25 Marzo 2006, 10:52 #6
certo che la Cina è proprio scandalosa...noi(cioè il p.. che l'ha fatto) abbiamo aperto il mercato ai loro prodotti e loro invece no...bloccano tutto quello che è controproducnete per i oro guadagni... chissà se mai ci sarà un cambiamento radicale prima o poi in quella nazione..
Rubberick25 Marzo 2006, 10:57 #7
Eviterei di fare polemiche che hanno poco conto con questa decisione.

Quanto non sopporto gli utenti super-pro che ti dicono di cosa discutere, di cosa fare... se vuoi evitare evita io ne parlo... e ho un'argomentazione valida a supporto di cio' che scrivo...

La Cina e' sotto un regime Dittatoriale mascherato da Comunismo "democratico"? benissimo... stanno reprimendo le liberta' della popolazione in tutti i modi in modo da rigirarsela come cavolo gli pare? si...

ora... noi ben sappiamo che Skype ha al suo interno un codec proprietario ed un sistema di crypt end-to-end che rende impossibile o comunque molto ma molto difficile la decodifica da parte di esterni interessati dei messaggi e della voce...

secondo voi in una situazione come quella descritta su per il governo cosa conviene fare o non fare approvare sistemi di telefonia alternative? con la scusa del monopolio in quell'azienda ci sono sicuro enti governativi che possono controllare tutto come e quando vogliono...

la chiudo qua..
Rubberick25 Marzo 2006, 10:58 #8
che poi noi qui in Italia abbiamo una situazione vergognosa dal lato del libero mercato e non vediamo l'ora che la mafia telecom se ne vada a farsi benedire e' un'altro paio di maniche...
punix25 Marzo 2006, 11:08 #9
Rubberick
tu il cellulare con quale operatore ce l'hai?
J3X25 Marzo 2006, 11:26 #10
Originariamente inviato da: EvilBoy
Dall'estero chi vuole chiamare un cinese mediante Skype può farlo.

Beh, lo spero, almeno questo... in questi giorni provo.
Non credevo che la cina fosse così dura e chiusa... stiamo nel 2006 e nella realtà che viviamo la nostra libertà viene prima di tutto e appena c'è qualcuno che anche di poco la contrasta, ci lamentiamo. Pensare che c'è un continente così grande che impone dei limiti qui considerati assurdi (non parlo solo di skype) mi lascia un pò perplesso...
Ho una amica cinese che da quando è venuta in Italia sembra rinata.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^