La Commissione Europea indaga su Apple ed editori per i prezzi degli e-book

La Commissione Europea indaga su Apple ed editori per i prezzi degli e-book

Annunciato l'avvio di una procedura formale in materia di antitrust che vede coinvolti alcuni editori internazionali ed Apple, per valutare se siano state compiute azioni contrarie alla libera concorrenza

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:38 nel canale Mercato
Apple
 

La Commissione Europea ha aperto una procedura formale per valutare se alcuni editori internazionali con la collaborazione di Apple abbiano adottato pratiche anticompetitive nella vendita degli e-book nell'area economica europea in violazione delle regole comunitarie in materia di antitrust.

La Commissione andrà ad indagare se alcuni gruppi editoriali, tra i quali Hachette Livre (Lagardère Publishing, Francia), Harper Collins (News Corp., USA), Simon & Schuster (CBS Corp., USA), Penguin (Pearson Group, Regno Unito) e Verlagsgruppe Georg von Holzbrinck (proprietario di Macmillan, Germania) e Apple abbiano concertato pratiche anticompetitive per limitare la concorrenza nell'Unione Europea o nell'area economica europea.

Sotto l'esame della Commissione vi saranno anche le norme del cosiddetto "agency agreement" che gli editori hanno sottoscritto per la vendita degli e-book. L'agency agreement è una forma che prevede agli editori di stabilire il prezzo per gli e-book che pubblicano e quindi permettere alla compagnia che distribuisce il contenuto di trattenere un taglio sul prezzo di vendita. Si tratta di un modello differente dal "Wholesale model", dove gli editori semplicemente suggeriscono un prezzo, con i venditori che sono liberi di decidere i propri prezzi e gli sconti che vogliono applicare.

Nel corso del mese di marzo 2011 la Commissione ha già avviato una serie di indagini in collaborazione con l'Office of Fair Trading del Regno Unito. L'apertura del procedimento significa semplicemente che la Commissione tratterà ora il caso con priorità, senza che venga pregiudicato l'esito delle indagini. La durata delle indagini dipenderanno da una serie di elementi, inclusa la complessità di ciascun caso, la collaborazione dei soggetti ed i diritti di difesa.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
frankie07 Dicembre 2011, 16:28 #1
In effetti le pratiche di mercato sono un po' differenti.

Intanto in itaglia ci teniamo la pratica anticoncorrenziale del max 15% di sconto per i cartacei presi online. Spero che qualcuno di grosso faccia ricorso all'ente preposto in europa.
Sylvester07 Dicembre 2011, 17:11 #2
Senza contare che non si capisce perchè sui cartacei l'iva sia al 4% e sugli ebook sia al 21%
janfry6607 Dicembre 2011, 17:18 #3
perchè siamo in Italia e siamo fessi
pgp08 Dicembre 2011, 20:03 #4
Originariamente inviato da: janfry66
perchè siamo in Italia e siamo fessi


Più che altro siamo sempre un passo indietro, tecnologicamente, a paesi del tutto simili a noi.


pgp
PaveK08 Dicembre 2011, 20:07 #5
Questa demenzialità dei prezzi degli ebook e delle riviste digitali va sistemata, e alla svelta.
Giustifico a me stesso il fatto di spendere spesso più che la carta con la comodità del mezzo digitale senza ingombri e senza sprechi di fibra cellulosa, ma veramente non c'è motivo alcuno per cui debba pagar di più.
euscar11 Dicembre 2011, 18:37 #6
Originariamente inviato da: frankie
In effetti le pratiche di mercato sono un po' differenti.

Intanto in itaglia ci teniamo la pratica anticoncorrenziale del max 15% di sconto per i cartacei presi online. Spero che qualcuno di grosso faccia ricorso all'ente preposto in europa.


Mi/ti auguro sia un refuso

Originariamente inviato da: Sylvester
Senza contare che non si capisce perchè sui cartacei l'iva sia al 4% e sugli ebook sia al 21%


Perché gli ebook vengono considerari ancora alla stregua del software...
Speriamo che le cose possano cambiare, in modo da dare una spinta maggiore alla diffusione dei libri elettronici e di conseguenza alla lettura.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^