La proprietaria di Mt.Gox cerca di vendere i marchi

La proprietaria di Mt.Gox cerca di vendere i marchi

La società alle spalle di Mt.Gox sta cercando di vendere i marchi "bitcoin", per raggranellare 1 milione di dollari

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:01 nel canale Mercato
 

Tibanne, società proprietaria del servizio di cambio Mt. Gox, sta cercando di cedere i diritti d'uso dei marchi registrati riferiti al termine "bitcoin" e al dominio "bitcoins.com" in un unico pacchetto che include i marchi registrati in Giappone e nell'Unione Europea.

La cessione dei marchi potrebbe fruttare nel complesso 1 milione di dollari a Tibanne, fondata dall'ex-CEO di Mt.Gox Mark Karpeles nel 2009. Non sono disponibili informazioni circa la destinazione dei fondi e la compagnia non avrebbe inoltre alcun obbligo nei confronti dei creditori coinvolti nelle vicissitudini con Mt.Gox.

Secondo le informazioni diffuse dal Wall Street Journal, la compagnia vuole liberarsi dei marchi dal momento che non sono più di alcuna utilità. I marchi furono depositati nel corso del 2011, e riconosiuti a Tibanne nel 2012, per evitare che i termini potessero essere sfruttati da terzi per scopi di lucro. La compagnia ha comunque voluto assicurare la "libertà" del termine bitcoin associandolo all'idea della valuta decentralizzata.

Anche nel caso in cui un eventuale acquirente dei diritti dei marchi dovesse decidere di sfruttare i termini a scopo di lucro, si presenterebbero non pochi problemi dal momento che la loro paternità è comunque riconducibile alla pubblicazione del 2008 a firma di Satoshi Nakamoto, nella quale viene illustrato il principio di funzionamento alla base del sistema Bitcoin. Nondimeno il termine bitcoin è sempre più entrato a far parte dell'uso comune, divenendo sinonimo di valuta virtuale e assumendo vita propria con la crescita della popolarità delle criptomonete.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
aled197403 Giugno 2014, 09:46 #1
però

la vendita dei soli marchi di una valuta "virtuale" frutterà 1 milione di $ di valuta vera

non ho proprio capito niente dell'economia

ciao ciao
gd350turbo03 Giugno 2014, 10:02 #2
Originariamente inviato da: aled1974
però

la vendita dei soli marchi di una valuta "virtuale" frutterà 1 miliardo di $ di valuta vera

non ho proprio capito niente dell'economia

ciao ciao


un milione... non un miliardo...

Comunque mi viene da pensare che abbiano già speso tutti quelli che hanno "ragranellato" ?

Siamo almeno in due a non capire...
A non capire che questo è un mondo basato sul virtuale...
un tempo le società producevano beni, ora producono servizi virtuali...
Si mette su un server un giochino che spara a della frutta e dopop un pò questo vale milioni/miliardi di $
Uno si inventa una moneta virtuale e diventa milionario/miliardario di $ reali !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^