La sostenibilità sarà prioritaria per il 60% dei CEO

La sostenibilità sarà prioritaria per il 60% dei CEO

Un business sostenibile è un business migliore: entro il 2015 il 60% dei CEO metterà tra le priorità dell'azienda quello della sostenibilità

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:33 nel canale Mercato
 

I risultati di un sondaggio condotto da Gartner mettono in luce come il tema della sostenibilità giocherà un ruolo via via maggiore per le prestazioni finanziare ed operative delle organizzazioni: entro il 2015 il miglioramento della sostenibilità correlata alle prestazioni diventerà una delle prime cinque priorità per il 60% dei CEO del Nord America e dell'Europa Occidentale.

Simon Mingay, research vice president per Gartner, commenta: "La sostenibilità non è più un aspetto marginale rispetto alle performance dell'organizzazione. Un approccio sostenibile alle attività di business genera tangibili benefici attraverso una combinazione di efficienze operative e opportunità di crescita sul mercato". Migliori prestazioni finanziarie ed operative possono essere raggiunte con l'ottimizzazione delle sempre più costose risorse naturali, riducendo la perdita di valore di rifiuti ed emissioni e lo sfruttamento delle detassazioni e degli incentivi fiscali, in maniera particolare quelli destinati all'efficienza energetica.

Le aziende si troveranno pertanto sempre più impegnate a soddisfare le aspettative di investitori, clienti, impiegati ed azionisti di rilievo, prendendo decisioni che bilancino esplicitamente gli standard e i criteri di prestazioni commerciali, ambientali e sociali. Gli analisti di Gartner osservano che i processi e le tecnologie cosiddette "information-enabled" rappresenteranno un mezzo chiave per raggiungere questi elementi, consentendo di osservare più da vicino le prestazioni di operazioni altamente frammentate.

In quest'ottica è l'IT a rivestire un duplice ruolo: da un lato, infatti, è grazie all'IT che è possibile migliorare l'efficienza energetica grazie a tecnologie capaci di consumare meno e meglio, dall'altro gli strumenti e le risorse messi a disposizione dalla tecnologia permettono di ottimizzare e gestire le attività di business a vantaggio della sostenibilità.

Sono molte infatti le applicazioni dell'IT che possono essere impiegati in questa direzione: strumenti di collaborazione remota come sostituti di viaggi, soluzioni per la gestione del posto di lavoro e lavoro remoto. L'IT viene inoltre impiegato sempre di più in situazioni sofisticate e complesse: la riorganizzazione del processo produttivo, l'automazione in tempo reale ed il controllo degli ambienti di produzione, l'ottimizzazione in tempo reale di itinerari per i veicoli, la gestione e l'ottimizzazione delle risorse naturali, la gestione della catena di fornitura e le analitiche di business, tutte applicazioni che permettono di incrementare l'efficienza e ridurre i costi operativi.

"Un elemento che ha limitato l'avvio ed il finanziamento di programmi di sostenibilità da parte dei CFO è stato in particolare la mancanza di quadri di riferimento, sistemi e strumenti in grado di evidenziare evidenziato le prestazioni e le pratiche correlate alla sostenibilità, di fornire supporto decisionale e di collegare le prestazioni della sostenibilità alle prestazioni finanziarie. Questi strumenti consentono al CFO e al team finanziario di portare le capacità di analisi sul problema della sostenibilità, consentendo di prendere decisioni più bilanciate che includano la valutazione della sostenibilità e del rischio nel processo decisionale".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^