Le vendite di tablet crescono del 68% nel 2013, Android domina il mercato

Le vendite di tablet crescono del 68% nel 2013, Android domina il mercato

Più di 195 milioni di tablet venduti nel corso del 2013, con il sistema operativo di Google presente sul 62% dei dispositivi commercializzati. Sul fronte dei vendor è però Apple a mantenere il primato

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:31 nel canale Mercato
AppleAndroidGoogle
 

Le vendite globali di tablet agli utenti finali hanno raggiunto i 195,4 milioni di unità nel 2013, rappresentando un incremento del 68% rispetto a quanto registrato nel corso del 2012. La società di analisi di mercato Gartner, che ha condotto l'indagine, afferma che nonostante la crescita delle vendite di tablet basati su iOS nel corso del terzo trimestre 2013, lo share di iOS è calato al 36% nel 2013. La crescita dei tablet è stata comunque alimentata dal mercato dei dispositivi di fascia bassa e con schermi di piccole dimensioni e grazie ai cosiddetti "first-time buyer": questi aspetti hanno portato Android a diventare il primo sistema operativo tablet al mondo con un market share del 62%.

Roberta Cozza, research director per Gartner, ha commentato: "Nel corso del 2013 i tablet sono divenuti un fenomento mainstream, con una ampia scelta di tablet basati su Android entro i budget dei consumatori mainstream e riuscendo ad offrire ugualmente specifiche adeguate. Con i tablet Android che sono ormai commodity, nel 2014 sarà fondamentale per i vendor concentrarsi sull'esperienza del dispositivo, su tecnologie significative e sul valore dell'ecosistema - oltre il semplice hardware e i costi - per assicurare la brand loyalty e per migliorare i margini".

Nel corso del 2013 il market share di iOS è calato di 16,8 punti percentuali, con la domanda di mercato spinta dalla miglior qualità dei tablet più piccoli e a basso prezzo da parte dei vendor più noti, e dei prodotti white-box che continuano a crescere sui mercati emergenti. Secondo Gartner proprio i mercati emergenti hanno registrato una crescita del 145% nel 2013, mentre i mercati maturi crescono del 31%. "I tablet Apple restano forti nel mercato di fascia alta e l'approccio di Apple continuerà a spingere i vendor a competere con una offerta di pieno ecosistema, anche nel mercato dei dispositivi a piccolo schermo con iPad mini che assiste ad uno share maggiore" ha aggiunto Cozza.

Il 2013 ha inoltre visto un miglioramento dei volumi dei tablet Microsoft, sebbene lo share resti piccolo. Nonostante Microsoft si stia muovendo più rapidamente per evolvere Windows 8.1, l'ecosistema ancora non riesce ad intercettare l'interesse dei consumatori. "Per competere Microsoft ha bisogno di creare un ecosistema soddisfacente per i consumatori e per gli sviluppatori su tutti i dispositivi mobile, con i tablet e gli smartphone che diventano i dispositivi chiave per offrire applicazioni e servizi agli utenti andando oltre il PC" ha precisato Cozza. Microsoft, nel complesso, riesce ad ottenere uno share migliore nei dispositivi ultramobile orientati alla produttività, dove i partner stanno spingendo nuovi form factor e nuovi progetti.

Se osserviamo la situazione dal punto di vista dei vendor, notiamo che il forte quarto trimestre di Apple ha permesso alla compagnia di mantenere la prima posizione sul mercato nel 2013 mentre Samsung, classificata seconda, ha comunque mostrato la crescita maggiore con un +336%. L'espansione e il miglioramento del catalogo Galaxy, assieme ad una forte campagna promozionale, ha aiutato l'azienda coreana a ridurre le distanze da Apple. In linea con l'approccio adottato per gli smartphone, l'estrema segmentazione del catalogo tablet ha aiutato Samsung ad offrire un'ampia gamma di prezzi, oltre a "testare" il mercato e trovare nicchie di pubblico.

Tra i vendor che hanno meno del 6% di share del mercato, Lenovo si è comportata particolarmente bene nel corso del 2013, registrando una crescita nelle vendite del 198%. "Il successo di Lenovo è una combinazione del lancio di nuovi modelli di tablet innovativi nel corso della seconda metà dell'anno e le buone vendite dei modelli Yoga e dei tablet Windows. Inoltre le forti capacità R&D di Lenovo e l'abilità di reagire velocemente alle dinamiche del mercato tablet hanno aiutato la compagnia ad introdurre prodotti innovativi ed attraenti sul mercato. In ogni caso rimane una sfida fondamentale la creazione di un forte brand al di fuori del mercato cinese, aspetto particolarmente importante nel mercato tablet" ha osservato Isabelle Durand, principal research analyst per Gartner.

Gartner comunque osserva il mercato tablet come parte del più ampio mercato degli ultramobile, che include soluzioni ibride e clamshell. Le vendite registrate sul mercato degli ultramobile agli utenti finali hanno raggiunto 216 milioni di unità nel 2013, con un incremento del 68% rispetto all'anno precedente. I tablet restano comunque i dispositivi più popolari, costituendo il 90% delle vendite di ultramobile, seguiti da clamshell ed ibridi rispettivamente all'8% e al 2%.

"Sebbene vi siano stati pochi modelli disponibili nel corso dell'anno, il form factor ibrido è quello che registra la maggior crescita nel 2013. Gli ultramobile ibridi hanno attirato l'attenzione degli utenti dal momento che la presenza della tastiera offre un miglior utilizzo delle applicazioni di produttività rispetto al form factor tablet" ha osservato Cozza. ASUS si è affermata leader nel segmento degli ultramobile nel 2013 grazie alle vendite del Transformer Book T100.

Gartner si aspetta che i "replacement buyer" inizino ad aggiornare verso ultramobile ibridi che saranno introdotti sul mercato dal 2014, rispondendo alle esigenze di quegli utenti che non vogliono più avere a che fare con molteplici dispositivi o che vogliono tenersi al passo con gli ultimi trend del computing. "C'è un'opportunità per gli ultramobile ibridi di sposare le funzionalità di un PC e un tablet, ed essi daranno prova di essere un'alternativa interessante tra l'utenza business" ha concluso Cozza.

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dtreert04 Marzo 2014, 14:44 #1
continuo a non capacitarmi riguardo i successi di samsung

comunque ora che Lenovo farà uscire i prodotti di asthon vedrete... =P

Link ad immagine (click per visualizzarla)
babu2504 Marzo 2014, 15:09 #2
Unico futuro dei tablet sono quelli con a bordo Windows 8.1 e Bay Trail. Evitare come la peste i vari android anche quelli da 300 € che solo per aprire un file office o un pdf fanno in crisi e per aspettare una risposta ai comandi devi aspettare un paio di minuti. Certo che se poi il tablet ti serve solo per giocare a candy crush allora è un altro discorso.......
dwfgerw04 Marzo 2014, 15:10 #3
Originariamente inviato da: dtreert
continuo a non capacitarmi riguardo i successi di samsung


I koreani hanno aggressivamente regalato i propri tablet per tutto l'anno i ogni modo possibile.

Apple rimane saldamente al comando, sia come vendite sia come qualita complessiva della piattaforma software (disponibilita di applicazioni e qualita delle stesse.)
dwfgerw04 Marzo 2014, 15:13 #4
Originariamente inviato da: babu25
Unico futuro dei tablet sono quelli con a bordo Windows 8.1 e Bay Trail. Evitare come la peste i vari android anche quelli da 300 € che solo per aprire un file office o un pdf fanno in crisi e per aspettare una risposta ai comandi devi aspettare un paio di minuti. Certo che se poi il tablet ti serve solo per giocare a candy crush allora è un altro discorso.......



Centinaia di aziende hanno e stanno dimostrando che il tablet puo operare in mille modi in aziende, pur non avendo windows e intel. Il surface 2 pro pesa 900gr non è un tablet, è un prodotto da usare per lo piu su una scrivania, con tastiera e magari mouse, a questo punto mi chiedo : non sarebbe meglio un ultrabook con schermo piu grande e autonomia maggiore ? Il surface pro rimane un mezzo pc castrato ed un mezzo tablet, infatti il mercato lo sta punendo giustamente.
nickmot04 Marzo 2014, 15:38 #5
Originariamente inviato da: dwfgerw
Centinaia di aziende hanno e stanno dimostrando che il tablet puo operare in mille modi in aziende, pur non avendo windows e intel. Il surface 2 pro pesa 900gr non è un tablet, è un prodotto da usare per lo piu su una scrivania, con tastiera e magari mouse, a questo punto mi chiedo : non sarebbe meglio un ultrabook con schermo piu grande e autonomia maggiore ? Il surface pro rimane un mezzo pc castrato ed un mezzo tablet, infatti il mercato lo sta punendo giustamente.


Non credo che il mercato lo stia punendo più di tanto, è un prodotto di nicchia, estremamente costoso e che quindi non può e non potrà mai fare grandi numeri.

La gente comune dai tablet si aspetta altro, vuole fuggire dai normali PC, non vedo perché debba prendersi un PC in formato tablet da usare praticamente nello stesso modo (anzi, pure più scomodamente) e con gli stessi problemi che hanno nel loro vecchio PC (almeno per come lo usano loro, non sono affermazioni in senso assoluto).

@babu25: perché? I tablet x86 sono prodotti interessanti per un ristretto numero di persone (tra cui io), gli altri vogliono usare l'app facebook, instagram, candy crash ed hanno come unico problema il non poter usare whatsapp sul tablet, non vedo che valore aggiunto possa dargli Windows Pro.
Aenil04 Marzo 2014, 16:24 #6
Originariamente inviato da: dwfgerw
Centinaia di aziende hanno e stanno dimostrando che il tablet puo operare in mille modi in aziende, pur non avendo windows e intel. Il surface 2 pro pesa 900gr non è un tablet, è un prodotto da usare per lo piu su una scrivania, con tastiera e magari mouse, a questo punto mi chiedo : non sarebbe meglio un ultrabook con schermo piu grande e autonomia maggiore ? Il surface pro rimane un mezzo pc castrato ed un mezzo tablet, infatti il mercato lo sta punendo giustamente.


Sbagli tu in partenza se paragoni il Surface pro ad un normale tablet, è come dire che una ferrari è una mezza auto perché ha un mezzo bagaglio ed è scomoda sui pavé :-/
theJanitor04 Marzo 2014, 16:42 #7
Originariamente inviato da: babu25
Unico futuro dei tablet sono quelli con a bordo Windows 8.1 e Bay Trail. Evitare come la peste i vari android anche quelli da 300 € che solo per aprire un file office o un pdf fanno in crisi e per aspettare una risposta ai comandi devi aspettare un paio di minuti. Certo che se poi il tablet ti serve solo per giocare a candy crush allora è un altro discorso.......


devo farlo presente al mio Nexus 7 che funziona senza alcun impuntamento con un uptime di circa 3 mesi, magari non è stato informato della tua verità e si comporta in modo anomalo
san80d04 Marzo 2014, 16:47 #8
Originariamente inviato da: dtreert
comunque ora che Lenovo farà uscire i prodotti di asthon vedrete... =P


ah beh, andiamo bene
Dario77104 Marzo 2014, 17:23 #9
Originariamente inviato da: babu25
Unico futuro dei tablet sono quelli con a bordo Windows 8.1 e Bay Trail. Evitare come la peste i vari android anche quelli da 300 € che solo per aprire un file office o un pdf fanno in crisi e per aspettare una risposta ai comandi devi aspettare un paio di minuti. Certo che se poi il tablet ti serve solo per giocare a candy crush allora è un altro discorso.......


Concordo.. quando mi faranno vedere pro manibus che un tablet android/IOS qualunque può fare le stesse cose di un Iconia w4 un Toshiba ENcore un Dell Venue pro 8 etc.. con win 8.1 pro mi ricrederò. Ma ho poche speranze..
LMCH04 Marzo 2014, 19:38 #10
Originariamente inviato da: babu25
Unico futuro dei tablet sono quelli con a bordo Windows 8.1 e Bay Trail. Evitare come la peste i vari android anche quelli da 300 € che solo per aprire un file office o un pdf fanno in crisi e per aspettare una risposta ai comandi devi aspettare un paio di minuti. Certo che se poi il tablet ti serve solo per giocare a candy crush allora è un altro discorso.......


Io invece ho comprato un tablet Android da 200 Euro appositamente per leggere comodamente i pdf.
E devo dire che mi ci trovo dannatamente bene (con display 9.7" 2048x1536 ed un discreto quad core A9 con GPU Mali400MP, niente di stellare ma più che adeguato all'uso).
Specialmente perchè invece di usare Adobe Reader o altri accrocchi simili uso Perfect Viewer + Perfect Viewer PDF Plugin (molto più veloce ed ergonomico per un uso su tablet, specialmente se si legge sacco di roba).

I vari "Office" per tablet invece non li sopporto, hanno tutti un impostazione WIMP (Window, Icon, Mouse, Pointe) in cui lo schermo touch viene usato come se fosse il fratello povero e stupido del mouse.
Il giorno in cui qualche sviluppatore che capisce che serve un interazione radicalmente differente troverà sufficienti fondi per sviluppare la cosa, mi sa che le cose cambieranno radicalmente, ma sino ad allora per roba tipo Office ci si farà poco senza una tastiera collegata (anche usando i Surface).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^