Lenovo produrrà per proprio conto diversa componentistica

Lenovo produrrà per proprio conto diversa componentistica

In base a recenti informazioni, Lenovo punta sulla produzione di componentistica e sistemi direttamente nelle proprie linee, staccandosi così dalla dipendenza dei produttori taiwanesi

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 12:08 nel canale Mercato
Lenovo
 

L'acronimo ODM (Original Design Manufacturer), viene utilizzato per indicare aziende in grado di progettare e realizzare prodotti da rivendere ad altre aziende, che le rivenderanno poi con il proprio marchio. A ricadere in questa categoria troviamo diverse aziende taiwanesi, spesso sconosciute ai più, ma che sono di fatto quelle che producono la maggior parte dei sistemi in circolazione.

Per farsi un'idea basti pensare che Quanta Computer, Compal Electronics, Wistron, Inventec e Pegatron (tutte taiwanesi), affiancate da un migliaio di fornitori di componentisitca, producono qualcosa come il 90% dei notebook in circolazione, stando alla fonte Digitimes.

Un volume di produzione molto elevato, quindi, che permette alle aziende committenti di spuntare prezzi molto buoni, pur pagando qualcosa nella scelta della componentistica, su cui spesso non hanno grande voce in capitolo. Lenovo, in tempi recenti, ha deciso di realizzare linee di produzione proprie, al fine di avere maggiore controllo su tutto l'iter produttivo. Sotto forma di joint venture, Lenovo ha stretto un'alleanza con LCFC (Hefei, sempre taiwanese), portando le linee produttive su suolo giapponese e brasiliano.

LCFC è accreditata di una produzione di 300.000 PC al mese entro la fine dell'anno, con previsioni di una produzione di ben 10 milioni di pezzi su base annuale quando sarà a pieno regime. Una cifra molto importante, specie se si considera che Lenovo, nel corso del secondo trimestre del 2012, è risultata il secondo produttore mondiale di PC, superata solo da HP. Attualmente Lenovo commissiona a Compal and Wistron ben l'85% della propria produzione, creando una sorta di dipendenza che evidentemente inizia ad andare stretta all'azienda cinese.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
checo16 Luglio 2012, 13:49 #1
prima tutti a vendere le linee produttive, adesso tornano indietro?
geniali

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^