Lenovo punta alla crescita con la strategia a tre ondate

Lenovo punta alla crescita con la strategia a tre ondate

Lenovo chiude l'anno fiscale 2017 con un risultato positivo, alle prese con l'esecuzione della propria strategia basata su 3 fasi: mercato PC da una parte, soluzioni mobile e datacenter dall'alta e a chiudere i servizi cloud per il futuro

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:11 nel canale Mercato
Lenovo
 

Tempo di risultati finanziari, trimestrali e annuali, per Lenovo: l'azienda americana, ma che non fatichiamo a definire globale vista la sua presenza in tutte le nazioni, ha completato alla fine del mese di marzo il proprio esercizio fiscale 2017.

L'azienda è alle prese con una importante operazione di ristrutturazione interna, indicata come "3-wave" o a tre ondate. Al centro un modello di gestione del business separata, che permetta di assicurare ai differenti ambiti produttivi nei quali Lenovo è attiva uno sviluppo diversificato che meglio si adatti alle specifiche necessità.

lenovo_flex5

Come sia configurata questa strategia lo spiega bene Yang Yuanqing, Presidente e CEO di Lenovo. "Per spingere ulteriormente la crescita, abbiamo definito chiaramente una strategia che chiamiamo ‘a tre ondate’. Continueremo a perseguire la leadership nel mercato del PC in termini di scala, redditività e innovazione - nella prima ondata - mentre costruiremo i due motori di crescita dalle nostre attività della seconda ondata, mobile e data center. Contemporaneamente, metteremo in atto la nostra terza ondata di "Device + Cloud" e "Infrastruttura + Cloud"per cogliere tutte le opportunità offerte dalle nuove tecnologie. Con questa nuova strategia siamo certi di poter avere una crescita sostenibile a lungo termine".

yoga910c_601.jpg

La prima onda è quella del mercato dei PC, nel quale l'azienda è presente da tempo e vanta una posizione al top delle classifiche, affiancandovi nella seconda ondata le attività legate alla parte mobile e quella dei datacenter. A chiudere, quale terza onda di sviluppo, troviamo le soluzioni abbinate al cloud con i dispositivi da una parte e l'infrastruttura dall'altra, con le quali cogliere nuove e sino ad oggi non ancora esplorate opportunità di crescita.

L'esercizio fiscale 2017 riflette la trasformazione dell'azienda, con un fatturato complessivo pari a 43 miliardi di dollari in calo del 4,2% rispetto all'esercizio precedente. In termini di utile netto il risultato annuale è stato pari a 535 milioni di dollari, un dato positivo rispetto alla perdita di 125 milioni di dollari registrata nei 12 mesi precedenti.

motog5plus_01.jpg

La maggior parte del fatturato è legata alla divisione PC and Smart Devices (PCSD), per una quota pari a circa 30 miliardi di dollari; di rilievo i risultati ottenuti con Chromebooks e soluzioni gaming, cresciute rispettivamente del 38,2% e del 20,5% nel corso del quarto trimestre dell'esercizio fiscale. Dinamica positiva anche per le soluzioni 2-in-1, per le quali l'azienda ha registrato una crescita a doppia cifra superiore a quella del mercato. Più contenuti i risultati delle divisioni Mobile Business Group (MBG) e Data Center Group (DCG), per le quali Lenovo è al lavoro nella riorganizzazione interna: sarà nel corso dei prossimi trimestri che questo lavoro porterà frutti in termini di maggiore fatturato.

Il mercato EMEA ha inciso nelle vendite per circa il 27,4% del totale globale, con un dato del 26% prendendo quale riferimento l'intero esercizio fiscale. E' proprio nel quarto trimestre dell'anno che Lenovo ha mostrato buoni segnali di crescita nelle vendite dell'area europea, per quanto il dato sia di lieve contrazione rispetto a quanto registrato nel trimestre fiscale precedente.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
RandoM X25 Maggio 2017, 17:20 #1
ragazzi, ma è cinese e non americana...
che poi sia globale nessuno lo mette in dubbio!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^