Licenze d'uso di tecnologie Intel e NVIDIA: è l'ora dell'FTC

Licenze d'uso di tecnologie Intel e NVIDIA: è l'ora dell'FTC

Atteso per i prossimi giorni un pronunciamento del Federal Trade Commission americano che potrebbe cambiare radicalmente i rapporti commerciali esistenti tra Intel e NVIDIA, legati all'utilizzo di tecnologie proprietarie

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:51 nel canale Mercato
NVIDIAIntel
 

Il prossimo 22 Luglio potrebbe rilevarsi essere data molto importante nei rapporti tra Intel e NVIDIA; per quel giorno è infatti previsto il termine dei negoziati tra Intel e l'FTC, Federal Trade Commission, chiamata in causa per verificare l'eventuale esistenza di pratiche anticompetitive portate avanti da Intel ai danni di NVIDIA.

Qualora un accordo tra Intel e l'FTC non venga raggiunto entro questo termine, il caso passerà in tribunale con inizio previsto del dibattimento il prossimo 15 Settembre. Se un accordo verrà ottenuto è presumibile che questo definirà in modo chiaro obblighi e impegni di Intel e NVIDIA nei reciproci rapporti commerciali, in modo simile a quanto avvenuto lo scorso autunno tra Intel e AMD per problematiche simili.

Ricordiamo come Intel abbia denunciato NVIDIA, nel mese di Febraio 2009, per un utilizzo a suo avviso non corretto della licenza di utilizzo dei propri bus per la costruzione di chipset compatibili. Secondo Intel, NVIDIA detiene una licenza per la costruzione di chipset che utilizzino il front side bus per le comunicazioni con il processore, licenza che non si estende per sua natura anche all'utilizzo con architetture di processore che non siano basate sul front side bus come le cpu Intel della famiglia Nehalem.

Secondo NVIDIA, invece, la licenza d'uso permette all'azienda americana di costruire chipset compatibili con processori Intel, a prescindere dalla tipologia di tecnologia utilizzata per la connessione con il processore. In particolare è la tecnologia DMI quella che viene indicata, in quantosi tratta del collegamento utilizzato per i processori Intel della serie Socket 1156 LGA e che verrà utilizzata anche per le future generazioni di processore Sandy Bridge di fascia mainstream e entry level.

Nel mese di Marzo 2009 NVIDIA ha controdenunciato Intel, intendendo con questa manovra bloccare la possibilità di Intel di utilizzare proprietà intellettuali a capo di NVIDIA nel settore delle GPU. Nel 2004 un accordo tra le due aziende aveva di fatto stabilito che NVIDIA potesse costruire chipset compatibili con processori Intel, mentre quest'ultim aavrebbe potuto utilizzare tecnologie NVIDIA legate alle GPU per propri prodotti.

Tutto questo porta agli eventi attesi nei prossimi giorni. Se un accordo con l'FTC verrà sottoscritto è possibile che possa riassumersi in un obbligo per Intel di fornire a NVIDIA le licenze che richiede per poter operare sul mercato, evitando in questo senso che Intel possa operare in una posizione di monopolio. E' evidente come questo tipo di soluzione non possa essere gradita ad Intel, che quindi si opporrà a meno di non ottenere qualcosa in cambio che reputi di pari valore.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Italia 120 Luglio 2010, 19:27 #1
Quasi che si definisce il futuro di Nvidia con queste sentenze...
elevul20 Luglio 2010, 20:50 #2
Speriamo che Nvidia vinca questa causa, così da avere dei buoni chipset che supportino 4-way sli senza problemi per i prossimi nehalem di fascia altissima.
Horizont20 Luglio 2010, 22:04 #3
è l'ora del however it ends just FTC "fuck the client"

XD

scusate non l ho trattenuta XD
elevul20 Luglio 2010, 22:41 #4
Originariamente inviato da: Horizont
è l'ora del however it ends just FTC "fuck the client"

XD

scusate non l ho trattenuta XD


Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^