Licenziamenti (silenziosi) in vista per Intel

Licenziamenti (silenziosi) in vista per Intel

L'azienda di Santa Clara sarebbe pronta ad un piano di riduzione del personale che interesserà prevalentemente le posizioni di ricerca e di amministrazione. L'obiettivo è ridurre i costi per la seconda metà dell'anno

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:11 nel canale Mercato
Intel
 

Licenziamenti in vista per Intel? Forse: secondo il quotidiano The Oregonian l'azienda di Santa Clara avrebbe intenzione di tagliare un numero imprecisato di posizioni tra attività di ricerca e di amministrazione: le informazioni sarebbero state recuperate da un memo interno distribuito ai manager della compagnia.

L'azienda darà comunque priorità agli investimenti, rallenterà le assunzioni e metterà mano ad altri meccanismi di efficienza come ad esempio pacchetti di liquidazione basati sui risultati. Intel avrebbe già individuato gli impiegati da ridurre e non avrebbe intenzione di annunciare pubblicamente il piano. L'operazione di riduzione del personale potrebbe prendere il via il 15 giugno e verrà conclusa un mese più tardi.

La misura potrebbe essere diretta conseguenza della revisione al ribasso delle previsioni di fatturato per l'anno 2015, che ha portato Intel a decidere di tagliare il budget di 300 milioni di dollari per le divisioni di ricerca e di amministrazione.

Dopo i risultati del primo trimestre, che hanno mostrato un fatturato invariato rispetto al medesimo periodo dello scorso anno, la compagnia ha ritoccato le precedenti previsioni di crescita al 5% verso uno scenario a crescita zero per l'intero anno. La variazione nelle previsioni di fatturato suggerisce che Intel potrebbe essere non così ottimista sull'impatto di Windows 10 nel mercato PC.

"Abbiamo bisogno di ridurre la spesa complessiva per la seconda metà dell'anno. Una parte di questo arriverà dalla riduzione degli impiegati e da altre forme di taglio dei costi. La riduzione degli impiegati varierà per divisione di business" si legge nel memo.

Come detto, non è attualmente possibile conoscere la dimensione dell'eventuale piano di riduzione del personale. Intel attualmente conta circa 106 mila impiegati in tutto il mondo. L'analista Jon Peddie ipotizza che un piano di riduzione nell'ordine di grandezza di 5000 unità consentirebbe alla compagnia di risparmiare circa 1 miliardo di dollari. In tuttò ciò l'acquisizione di Altera, annunciata qualche settimana fa e del valore di 16,7 miliardi di dollari, non dovrebbe essere interessata: l'operazione infatti non sarà perfezionata prima di svariati trimestri.

64 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cignox111 Giugno 2015, 13:26 #1
Non riusciró mai, MAI, a capire perché in societá cosí grosse e cosí sane si debbano tagliare i posti di lavoro (= lasciare a casa persone, magari con famiglia) ogni volta che ci sono flessioni di pochi punti sul fatturato.

Le persone sono alla stregua delle puntine da disegno: ragazzi, abbiamo un fatturato in calo, cercate di risparmiare nell'usare le puntine e il nastro adesivo.

Sono sempre le stesse cose: cala il fatturato e ci rimettono i dipendentim cresce il fatturato e ci guadagnano dirigenti e investitori. Che palle. Fosse in difficoltá capirei, ma cosí...
marchigiano11 Giugno 2015, 13:58 #2
perchè se gli utili calano l'azienda perde parecchia capitalizzazione in borsa, meno capitalizzazione significa meno soldi per ricerca, meno prestiti dalle banche, rating più bassi e via via in una spirale senza fine

i dipendenti licenziati salveranno quelli rimasti, cioè la maggior parte, poi appena si riprende potrà sempre riassumere

altrimenti si fa la fine di quei dirigenti italiani, che per non licenziare si sono riempiti di debiti, l'azienda è comunque fallita, tutti a casa e alcuni si sono pure suicidati... i grandi imprenditori italiani...
bobafetthotmail11 Giugno 2015, 14:11 #3
Originariamente inviato da: marchigiano
altrimenti si fa la fine di quei dirigenti italiani, che per non licenziare si sono riempiti di debiti, l'azienda è comunque fallita, tutti a casa e alcuni si sono pure suicidati... i grandi imprenditori italiani...

Nel frattempo, quelli abbastanza furbi da "abdicare" e formare una cooperativa, o dove i lavoratori sono abbastanza furbi/comunisti da rilevare la ditta dopo il fallimento per trasformarla in cooperativa tendono a salvare la ditta e chi ci lavorava.
http://inchieste.repubblica.it/it/r...talia-80716799/
corvazo11 Giugno 2015, 14:55 #4
Originariamente inviato da: marchigiano

altrimenti si fa la fine di quei dirigenti italiani, che per non licenziare si sono riempiti di debiti, l'azienda è comunque fallita, tutti a casa e alcuni si sono pure suicidati... i grandi imprenditori italiani...


Veramente era che le banche hanno smesso di erogare prestiti, mentre sono aumentate tasse e diminuiti consumi, e in Italia non si puó licenziare se non rischiando processi tirando fuori anche piú di...meglio non dirlo
hrossi11 Giugno 2015, 15:18 #5
Sì ma a suon di licenziamenti della truppa non è detto che poi un esercito di alti ufficiali vinca la guerra.

Probabilmente la flessione è la scusa per licenziare chi non sta bene ai dirigenti aziendali, sia per incapacità nel raggiungere i risultati, sia per umana antipatia.

Hermes
Antonio2311 Giugno 2015, 15:20 #6
Originariamente inviato da: hrossi
Sì ma a suon di licenziamenti della truppa non è detto che poi un esercito di alti ufficiali vinca la guerra.

Probabilmente la flessione è la scusa per licenziare chi non sta bene ai dirigenti aziendali, sia per incapacità nel raggiungere i risultati, sia per umana antipatia.

Hermes


o probabilmente no. naturalmente voi pensate che tutto il mondo funzioni come in italia, beh, non è così.
hrossi11 Giugno 2015, 15:24 #7
Perchè, per quale motivazione vengono fatti i licenziamenti negli States? Tu che lo sai, spiega.

Hermes
Antonio2311 Giugno 2015, 15:29 #8
Originariamente inviato da: hrossi
Perchè, per quale motivazione vengono fatti i licenziamenti negli States? Tu che lo sai, spiega.

Hermes


perchè intel deve licenziare non posso saperlo dato che non studio i suoi bilanci.

quello che so è che non sceglieranno di licenziare "quelli antipatici ai piani alti", ma semplicemente quelli che rendono di meno o che non sono funzionali alle aree in cui non gli interessa più investire. è così che funziona in qualsiasi azienda seria, ed in particolare in quelle USA.
deggial11 Giugno 2015, 15:33 #9
Originariamente inviato da: Antonio23
perchè intel deve licenziare non posso saperlo dato che non studio i suoi bilanci.

quello che so è che non sceglieranno di licenziare "quelli antipatici ai piani alti", ma semplicemente quelli che rendono di meno o che non sono funzionali alle aree in cui non gli interessa più investire. è così che funziona in qualsiasi azienda seria, ed in particolare in quelle USA.


che (non è che voglia difendere nessuno) è anche quello che ha detto lui: incapacità di raggiungere i risultati.
e poi "umana antipatia" ci sta... in tutto il mondo ci sono dipendenti simpatici e antipatici, e quelli antipatici in genere se la passano peggio di quelli simpatici.
hrossi11 Giugno 2015, 15:34 #10
Perdonami, a parte che hai letto metà di quello che ho scritto, ma per esperienza terza (ovvero gli amici che ho negli States) i rapporti umani la sono tali e quali a quelli che abbiamo nell'italiota nostrana. Se tu stai antipatico al tuo capo ti puoi beccare il mobbing ma anche il licenziamento con il primo pretesto plausibile nel caso limite.
E lo dico da feroce critico della mentalità media italiana.

Hermes

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^