Lieve stallo per il mercato delle memorie DRAM

Lieve stallo per il mercato delle memorie DRAM

Dopo la forte crescita degli ultimi mesi segnali di rallentamento per le vendite di memorie; il fenomeno dovrebbe tuttavia essere solo di breve periodo

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 14:11 nel canale Mercato
 

Il mercato delle memorie DRAM è in una fase di stallo in questi mesi, con prezzi che non stanno più seguendo nelle ultime settimane quel ritmo di crescita che è stato registrato dall'inizio dell'anno.

A giustificare questo comportamento una domanda di mercato che non è più quella registrata negli scorsi mesi, sia per considerazioni cicliche del mercato sia per una certa difficoltà attuale emersa dalle difficoltà economiche dell'Euro e di alcune nazioni europee.

Il mercato delle memorie DDR2, in particolare, vede sempre più presenti i produttori di dispositivi di elettronica di consumo, che utilizzano questo standard per le esigenze di archiviazione dei propri prodotti. Il mercato delle soluzioni PC è sempre più orientato verso le memorie DDR3, segmento di mercato per il quale le contrazioni di prezzo sono sensibilmente più contenute rispetto allo standard DDR2.

I produttori OEM hanno accumulato, nel corso degli ultimi mesi, buone scorte di memorie; questo, affiancato alla stagionale contrazione nelle richieste, sta portando i produttori di memoria a registrare un calo della domanda, con conseguenti movimenti verso il basso dei prezzi.

Tra i principali produttori taiwanesi, come segnala Digitimes a questo indirizzo, si registra una contrazione del fatturato a Maggio 2010 rispetto al mese precedente, con variazioni al ribasso che raggiungono come massimo il 16%. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno i risultati del 2010 sono ben più elevati, chiaro segnale di come in 12 mesi i prezzi delle memorie siano risaliti trainati da una buona domanda di mercato. Le previsioni per i prossimi mesi sono comunque orientate ad un buon ottimismo complessivo, con valori di fatturato mensile che dovrebbero riportarsi ai valori dei primi mesi del 2010 già nel corso di Giugno.

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Futura1210 Giugno 2010, 14:23 #1
Meglio cosi,non è bello farsi prendere per il culo visto che un anno fa le ram costavano esattamente la metà.
Il calo per quanto mi riguarda doveva essere ancora più pesante,ben gli stà.
Non mettete in mezzo la storia dell'Euro che è calato al confronto con il dollaro,perchè le memorie costano cosi gia da mesi.
Argasio10 Giugno 2010, 14:30 #2
Anche all'estero in dollari le ram costano un sacco........quindi niente scuse,basta fare cartello,è ora di un po' di sana concorrenza e calo dei prezzi.
recoil10 Giugno 2010, 14:42 #3
sono pentito di non aver preso le RAM 1 anno fa, i prezzi da allora sono saliti di parecchio è assurdo...
non capisco come mai è successo
Zappa198110 Giugno 2010, 14:42 #4
concordo, han rotto con sti prezzi, prima costano 25 poi 50 e non c è un motivo valido...solo perchè gli gira così..speriamo calino e basta
keroro.9010 Giugno 2010, 15:08 #5
le ram attualmente sono a prezzi folli...
g.luca86x10 Giugno 2010, 15:09 #6
diciamo che son passati da un eccesso ad un altro, cioè da una situazione in cui le ram venivano quasi vendute sottocosto o a prezzi di costo ad una in cui sei costretto a farti stuprare per averle. Se ci fosse una riduzione del 25% rispetto ai prezzi attuali sarebbe già buono, ma tanto poi inizieranno ad inzuppare di nuovo il biscotto della scarsa reperibilità da settembre in poi...
monster.fx10 Giugno 2010, 15:55 #7
1 anno fa' ho acquistato le mie Corsair Dominator 2GB x 2 DDRII (KIT)a 1066mhz a 59€ + iva al rivenditore ... ora le stesse stanno oltre 89€ + iva al rivenditore ... Assurdo. Ram economiche (2gb 800mhz)che a Giugno 2009 vendevamo a 15€ + iva al rivenditore ... ora costano 38€ + iva ... insomma prezzi assurdi!!!
Motenai7810 Giugno 2010, 17:15 #8
Come direbe il gorilla della pubblicità: "E ce credo: co' 'sti prezzi!!"

Seriamente: se ho capito bene, i prezzi eran parecchio bassi per l'eccesso di produzione, ora che alcune fabbriche son fallite, diminuendone la presenza sul mercato: solo un calo delle vendite potrà riabbassarli (e pare stia arrivando il momento).

Ah, facendo una comprativa dell'anno scorso, se vogliamo esser precisi, dobbiamo considerare l'euro da 1,5 dollari ad 1, 20: considerando un ipotetica parità del prezzo del dollaro, è cmq un +60% circa...tantino cmq, cacchio!XD (all'atto pratico è quadi un è 100%...quando si dice crisi....).

N.B. conti fatti a spanne, che fà caldo
floc10 Giugno 2010, 18:00 #9
le ram sono come la benzina, a una scoreggia del dollaro il prezzo si impenna, e ora che scendono...

il bello e' che poi "stranamente" il mercato ha una contrazione lol
300010 Giugno 2010, 18:14 #10
Per acquisti fatti con moneta diversa dall'euro, di solito si paga anche il 20% d'iva e la dogana... la questione "cambio" ha senso SOLO per acquisti a 5 cifre.
Comunque era ora che si profilasse un ribasso del prezzo delle ram dato che sono raddoppiate dallo scorso anno !
Sarebbe anche ora che Intel iniziasse a supportare ram da 4 GHz... magari 1:1 col procio

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^