Mark Zuckerberg, uomo dell'anno secondo Time

Mark Zuckerberg, uomo dell'anno secondo Time

Il popolare magazine americano ha assegnato a Marc Zuckerberg, CEO di Facebook, il riconoscimento come persona che ha avuto maggiore influenza sugli eventi verificatisi nel 2010.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:09 nel canale Mercato
Facebook
 

Va a una figura interna al mondo della tecnologia il riconoscimento come persona più influente del 2010, secondo quanto comunica il popolare magazine americano Time. Mark Zuckerberg ha, dunque, ricevuto l'ambito riconoscimento che, ricordiamo, viene assegnato ogni anno alla persona che "nel bene o nel male, ha la maggiore influenza sugli eventi verificatisi nell'anno".

Mark Zuckerberg

Ecco la motivazione ufficiale pubblicata dal Time: "In meno di sette anni, Zuckerberg è riuscito a fare in modo che una quantità di persone che è il doppio della popolazione degli Stati Uniti risultasse collegata all'interno dello stesso social network. Se Facebook fosse una nazione sarebbe la terza nazione più popolosa del mondo dopo Cina e India. Tutto è nato come uno scherzo, uno svago, ma è poi diventato qualcosa di reale che ha cambiato il modo di relazionarsi delle persone. Possiamo adesso gestire le nostre relazioni sociali all'interno di un network che genera profitti, e che ha reso Zuckerberg miliardario almeno sei volte".

L'uomo dell'anno del 2009 secondo Time era stato Ben Shalom Bernanke, Presidente del Comitato dei Governatori della Federal Reserve degli Stati Uniti; mentre nel 2008 aveva ricevuto il riconoscimento il presidente Obama. Nel 2007 persona dell'anno è stato Vladimir Putin, attuale Primo Ministro della Federazione Russa, e nel 2006 Time aveva scelto i navigatori della rete, ovvero coloro che comunicano con Youtube, Wikipedia, MySpace, lo stesso Facebook.

Mark Zuckerberg è nato nel 1984 da una famiglia di origini e tradizioni ebraiche. Mentre era studente ad Harvard ha co-fondato il sito di social networking Facebook con Eduardo Saverin e con l'aiuto del collega e specializzato in informatica Andrew McCollum, insieme ai compagni di stanza Dustin Moskovitz e Chris Hughes. Oggi è amministratore delegato di Facebook. Nel 2008, Forbes lo ha nominato "Il più giovane miliardario del mondo". Deve la sua popolarità anche al recente film di David Fincher, The Social Network.

71 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
flip200715 Dicembre 2010, 15:15 #1
Io lo prenderei a calci dalla mattina alla sera.........
Silver_198215 Dicembre 2010, 15:15 #2
...piaccia o meno facebook, questo riconoscimento mi pare azzeccatissimo!!!

Bravo Marc
checo15 Dicembre 2010, 15:26 #3
mejo assange!
elevul15 Dicembre 2010, 15:33 #4
Wait, ma il 2008 non l'aveva vinto m00t?
Inoltre, strano che /b/ non sia riuscita stavolta a manipolare i risultati della poll per far vincere Assange.
cracker_pazzo15 Dicembre 2010, 15:40 #5
Originariamente inviato da: flip2007
Io lo prenderei a calci dalla mattina alla sera.........


...e per quale arcaico motivo? Perché è riuscito dal nulla a creare un'azienda come Facebook e farci miliardi?
Tanto di cappello a questa persona. Creare e far sviluppare un'azienda così velocemente come Facebook non è da molti.Secondo me l'invidia è una brutta bestia!
L'idea in generale di social network è una cosa geniale, l'uso e il modo che le persone ne fanno è sbagliato: condividono pure quando vanno in bagno, perdono tempo a giocarci con delle cavolate di giochetti, si condividono link stupidi, e molto altro...

Leggete di "Path" (cliccabile) , un nuovo social network dove si possono avere al massimo 50 amici...
Dentro l'articolo c'è scritto anche: ... Robin Dunbar, Professore di Psicologia, a proposito del fatto che un essere umano è incapace di gestire più di 150 relazioni sociali. Path ha seguito il consiglio impostando il limite a 50... .

Pienamente d'accordo. Meglio pochi con cui condividere pensieri, passioni, foto, che molti che manco conosci e che si possono fare i fattacci tuoi!!
Daniele
Pikazul15 Dicembre 2010, 16:04 #6
Originariamente inviato da: cracker_pazzo
...e per quale arcaico motivo? Perché è riuscito dal nulla a creare un'azienda come Facebook e farci miliardi?



Non sono i soldi, il motivo per cui lo odiano è che il successo di facebook ha reso palese che usare internet non è più un hobby per nerd ma una attività normalissima per persone normalissime con interessi normalissimi. La vecchia guardia che usa internet da vent'anni (gran parte delle persone che frequentano siti come questo) si sente come se gli avessero invaso il parco giochi dietro casa.

PS: Ovviamente il fenomeno è stato graduale, si è partiti con i primi esploratori decenni fa e gradualmente si sono aggiunte varie categorie sociali, ora semplicemente non manca più nessuno.
checo15 Dicembre 2010, 16:30 #7
Originariamente inviato da: Pikazul
Non sono i soldi, il motivo per cui lo odiano è che il successo di facebook ha reso palese che usare internet non è più un hobby per nerd ma una attività normalissima per persone normalissime con interessi normalissimi. La vecchia guardia che usa internet da vent'anni (gran parte delle persone che frequentano siti come questo) si sente come se gli avessero invaso il parco giochi dietro casa.

PS: Ovviamente il fenomeno è stato graduale, si è partiti con i primi esploratori decenni fa e gradualmente si sono aggiunte varie categorie sociali, ora semplicemente non manca più nessuno.


vero, anche perchè generalmente chi usa internet da 15 anni ha un attimo di cognizione e competenza maggiore del bimbominkia di 15 anni che pensa di sapere tutto.
WarDuck15 Dicembre 2010, 17:22 #8
Credo che questo "premio" andasse assegnato al tizio di Wikileaks

Comunque se non quest'anno, l'anno prossimo di sicuro lo daranno a lui.
Sputafuoco Bill15 Dicembre 2010, 17:22 #9
Io mi vanto di essere uno dei primi ad aver avuto internet a casa quando ero ancora alle medie...
Il merito di quest'uomo è quello di aver avvicinato le donne e soprattutto le ragazze all'informatica, perchè facebook è come stare dalla parrucchiera a chiacchierare tutto il giorno, tutti i giorni !
Ho letto un sondaggio, tra i giovanissimi le ragazzine usano facebook più dei maschi...ma non sanno come funziona un computer, non conoscono i componenti, tecnologie, software, dos, videogiochi etc...
::NSM::15 Dicembre 2010, 18:12 #10
facebook è il cancro fra i giovani di oggi.

<dai, dai, fammi una foto, che la metto su feisbuc...> (cit.)

PS: regole 1 & 2

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^