Mercato dispositivi smart connected: i tablet iniziano lentamente a sorpassare i PC

Mercato dispositivi smart connected: i tablet iniziano lentamente a sorpassare i PC

A partire dal quarto trimestre del 2013 le consegne dei tablet supereranno quelle dei PC. Vi sarà da aspettare però il 2015 affinché il sorpasso avvenga anche sulle consegne di un intero anno

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:21 nel canale Mercato
 

Il mercato globale dei dispositivi smart connected, che comprende PC, tablet e smartphone, è previsto crescere del 27,8% anno su anno nel 2013, ad un ritmo leggermente più basso del tasso di crescita del 30,3% registrato nel corso del 2012. La crescità sarà determinata principalmente dalle consegne di tablet e smartphone, mentre le previsioni per le consegne PC sono state tagliate del 10% per il 2013.

Sulla base di questi dati la società di analisi di mercato IDC si aspetta il sorpasso delle consegne di tablet sui PC (desktop e portatili) nel quarto trimestre del 2013. Le consegne PC sono ancora attese essere maggiori di quelle dei tablet per l'intero anno, ma IDC si aspetta che questo primato andrà a scomparire entro la fine del 2015, con il sorpasso dei tablet sui PC. Gli smartphone continuano ad essere consegnati ad alti volumi, destinati a superare gli 1,4 miliardi di unità nel 2015 e andando a costituire il 69% delle consegne globali di dispositivi smart connected.

Considerando il valore delle consegne, il mercato dei dispositivi smart connected mostrerà ancora una crescita a doppia cifra nel 2013, con un tasso anno su anno del 10,6%, che però andrà via via attenuandosi per arrivare al 3,1% nel 2017. L'ammorbidimento delle previsioni di fatturato riflette l'impatto sempre maggiore degli smartphone a basso costo e del mercato tablet whitebox. IDC stima che il valore del mercato dei dispositivi smart connected possa arrivare a 622,4 miliardi di dollari nel corso del 2013, 423 miliardi dei quali provenienti dagli smartphone e dai tablet al di sotto dei 350 dollari.

Megha Saini, Research Analyst per IDC, ha commentato: "In un momento in cui il mercato tablet ed il mercato smartphone stanno mostrando i primi segni della saturazione, la comparsa dei dispositivi a più basso prezzo cambia le regole del gioco. L'introduzione di nuovi dispositivi smartphone e tablet a prezzi più economici assieme ad iniziative speciali come i programmi di permuta da parte di Apple e BestBuy accelererà il ciclo di aggiornamento e sarà di espansione per il total addressable market da un giorno all'altro".

IDC si aspetta inoltre che i dispositivi a basso costo stimolino l'interesse su scala globale aiutando ad innescare l'impennata tra i compratori della prima ora nei settori commerciali come quello dell'educazione. Ci si aspetta una nuova tornata di cannibalizzazione dei dispositivi, ma questa volta con gli smarthpone provvisti di schermi di maggiori dimensioni (5 pollici e superiori) che inizieranno ad impattare sul mercato dei tablet da 7 e 8 pollici.

"Il mondo dei dispositivi ha visto varie iterazioni della cannibalizzazione impattare su differenti categorie, negli ultimi anni i PC ad opera dei tablet. Nei prossimi 12-18 mesi crediamo che gli smartphone di grandi dimensioni, comunemente chiamati phablet, inizieranno a rosicchiare il mercato dei tablet più piccoli, contribuendo a rallentare il tasso di crescita dei tablet" ha commentato Bob O'Donnell, Program Vice President Clients and Display per IDC. Guardando al futuro, il mondo dei dispositivi smart connected continuerà ad espandersi, con le consegne complessive annuali che supereranno i 2 miliardi entro la fine del 2015, con un valore di mercato di 735,1 miliardi di dollari.

In termini di composizione del mercato, le consegne PC hanno rappresentato il 28,7% del mercato dei dispositivi smart connected nel 2012, con i tablet all'11,8% e gli smartphone al 59,5%. Per il 2017 le proporzioni si collocheranno rispettivamente al 13%, al 16,5% e al 70,5%. Lo spostamento della domanda dalla categoria dei PC agli smartphone del prezzo più ragionevole porterà i prezzi medi di vendita (ASP, Average Selling Price) del mercato dai 462 dollari del 2012 ai 323 dollari del 2017.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^