Mercato PC in lieve flessione: è colpa dei tablet

Mercato PC in lieve flessione: è colpa dei tablet

Le consegne PC del primo trimestre 2011 calano lievemente rispetto allo scorso anno: i sistemi tablet catturano l'attenzione del pubblico a scapito dei PC tradizionali

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:29 nel canale Mercato
 

Il sempre più elevato interesse da parte dei consumatori verso i tablet multimediali sta iniziando ad avere qualche ripercussione sul mercato PC, con le consegne di sistemi desktop e notebook che nel primo trimestre del 2011 mostrano una lieve flessione rispetto a quanto registrato nel corso del primo trimestre dello scorso anno.

E' la società di analisi di mercato IHS iSuppli a tracciare il quadro: nei primi tre mesi del 2011 le consegne globali di sistemi PC sono arrivate ad 81,3 milioni di unità, segnando un calo dello 0,3% rispetto agli 81,6 milioni dello stesso periodo di un anno fa. Tra i primi cinque produttori classificati, tre hanno subito una flessione nelle consegne. A fare le maggiori spese è il terzo classificato, Acer, che avendo una offerta commerciale prevalentemente costituita da sistemi notebook, i quali fronteggiano la diretta minaccia dei media tablet, ha registrato una flessione del 20.4% a 9,2 milioni di unità consegnate, rispetto agli 11,6 milioni del primo trimestre 2010.

Il fervore attorno ai sistemi tablet ha avuto quindi l'effetto di indebolire la domanda consumer nei confronti dei sistemi PC. Di contro la domanda corporate per i sistmei PC si è mantenuta su livelli piuttosto consistenti, ma non sufficienti da poter contenere la flessione nelle vendite sul mercato consumer. Secondo X Wilkins, analista per IHS iSuppli, una causa della flessione delle vendite è inoltre identificabile in una non sempre chiara percezione che i consumatori hanno del tablet rispetto al PC tradizionale.

La flessione nelle vendite di sistemi PC nel primo trimestre 2011 ha colto di sorpresa il settore, dal momento che il mercato viene da un ottimo quarto trimestre 2010, che con 88,9 milioni di unità consegnate ha spazzato via il record segnato nell'ultimo trimestre del 2009. Tuttavia anche in questo caso è stata la domanda corporate a trainare la crescita.

IHS è comunque convinta che nonostante la relativa debolezza del primo trimestre, le vendite dei sistemi PC dovrebbero tornare a crescere nel corso dell'anno. Per l'intero 2011 le stime di IHS sono di 373 milioni di unità vendute, che rispetto ai 345 milioni del 2010 segnerebbe un incremento dell'8%. A titolo di confronto la crescita nel 2010 si è attestata al 14%.

Sul fronte dei produttori, oltre alla già citata Acer al terzo posto, abbiamo HP che guida il mercato con un market share del 18,9% seguita da Dell con un market share del 12,9%. Alle spalle di Acer vi sono invece Lenovo e Toshiba, rispettivamente con uno share del 10% e del 5,8%, che sono gli unici OEM che nei primi cinque fanno segnare una crescita nelle consegne del primo trimestre 2011.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
JackZR26 Maggio 2011, 08:33 #1
Anche il mercato dei copri water è in flessione, anche questo per colpa dei tablet.
dados26 Maggio 2011, 08:33 #2
Sarà ma io continuo a preferire il caro pc fisso.
I tablet sono ancora "acerbi" imho.
proto00026 Maggio 2011, 08:50 #3
anche io preferisco il pc fisso, ma in università il tablet è comodo
m4xt3r26 Maggio 2011, 09:05 #4
Originariamente inviato da: JackZR
Anche il mercato dei copri water è in flessione, anche questo per colpa dei tablet.


Anche seduti sopra il copri water, il tablet è comodo!
Mr Resetti26 Maggio 2011, 11:11 #5
"Secondo Wilkins, analista per IHS iSuppli, una causa della flessione delle vendite è inoltre identificabile in una non sempre chiara percezione che i consumatori hanno del tablet rispetto al PC tradizionale."

Penso sia molto vero. Ho acquistato da poco un tablet, un Acer A500 abbagliato in parte anch'io da quel "full web" sbattuto lì tra le caratteristiche (full web un cavolo, il browser apre quasi sempre le pagine in versione mobile e non quelle di un browser per PC... inoltre lo streaming non funziona, i video per vedereli li deve sempre scaricare), e devo dire che le cose in più che fà rispetto al mio smartphone non sono molte. E' comodo come terminale di contenuti (foto, video, eReading, controllare email o facebook), ma le cose che può fare un PC portatile, anche solo uno scarsissimo netbook, sono molto differenti e molto maggiori.
Non ho idea se ciò sia per la scarsa scelta di programmi per Android 3.0 (i programmi che si trovano sono quasi tutti fatti per gli smartphones) o per limitazioni insite al tipo di SO, ma comunque la realtà è che se si vuole usarlo come sostituto PC ci si scontra con limitazioni pesanti ed importanti.
tony7326 Maggio 2011, 14:07 #6
Azz addirittura lo 0,3% in meno! Devo affrettarmi a buttare il PC e passare al tablet prima che sia troppo tardi!!
eeetc26 Maggio 2011, 14:41 #7
Originariamente inviato da: Mr Resetti
Non ho idea se ciò sia per la scarsa scelta di programmi per Android 3.0 (i programmi che si trovano sono quasi tutti fatti per gli smartphones) o per limitazioni insite al tipo di SO, ma comunque la realtà è che se si vuole usarlo come sostituto PC ci si scontra con limitazioni pesanti ed importanti.

Ma hai preso un tablet con Android 3.0, puoi stare sicuro che è solo questione di tempo prima che G faccia uscire una release di Chrome, oltre agli altri browser come Opera e Firefox.
calsifer26 Maggio 2011, 14:44 #8
Originariamente inviato da: JackZR
Anche il mercato dei copri water è in flessione, anche questo per colpa dei tablet.

sono morto appena l'ho letto XD
Capozz26 Maggio 2011, 14:46 #9
Originariamente inviato da: Mr Resetti
"Secondo Wilkins, analista per IHS iSuppli, una causa della flessione delle vendite è inoltre identificabile in una non sempre chiara percezione che i consumatori hanno del tablet rispetto al PC tradizionale."

Penso sia molto vero. Ho acquistato da poco un tablet, un Acer A500 abbagliato in parte anch'io da quel "full web" sbattuto lì tra le caratteristiche (full web un cavolo, il browser apre quasi sempre le pagine in versione mobile e non quelle di un browser per PC... inoltre lo streaming non funziona, i video per vedereli li deve sempre scaricare), e devo dire che le cose in più che fà rispetto al mio smartphone non sono molte. E' comodo come terminale di contenuti (foto, video, eReading, controllare email o facebook), ma le cose che può fare un PC portatile, anche solo uno scarsissimo netbook, sono molto differenti e molto maggiori.
Non ho idea se ciò sia per la scarsa scelta di programmi per Android 3.0 (i programmi che si trovano sono quasi tutti fatti per gli smartphones) o per limitazioni insite al tipo di SO, ma comunque la realtà è che se si vuole usarlo come sostituto PC ci si scontra con limitazioni pesanti ed importanti.


Esattamente.
Un tablet con un notebook vero e proprio o un desktop non c'entra proprio una mazza. Quantomeno, non è assolutamente un prodotto sostitutivo.
calsifer26 Maggio 2011, 14:57 #10
il tablet va visto come una comodità.. se devo stare sul letto a girare per internet non prendo un tablet.. con lo stesso capitale ci prendo un buon notebook e posso sfruttarlo molto di + di un tablet.. vedi giochi , programmi , e qualsiasi cosa puoi fare su un tablet non è minimamente paragonabile a ciò che puoi fare con un notebook o un fisso.. dal mio punto di vista un tablet può essere utile per chi lavora in movimento.. e non si vuole portare un notebook-netbook d'appresso

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^